Come stuccare le pareti di casa

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Può capitare a tutti di aver rimosso delle viti, dei chiodi o un gancio dalle pareti e rimangono così dei piccoli fori antiestetici. Per sovvenire a questi piccoli inconvenienti, normalmente viene utilizzato lo stucco, che è un materiale composto principalmente da cemento, calce e gesso. Sia che si tratti semplicemente di riempire piccoli buchi, sia che il lavoro è più impegnativo, l'applicazione dell'intonaco con lo stucco è un processo che richiede pochissima pratica per ottenere una finitura liscia ed uniforme. Tuttavia, onde evitare di commettere qualche errore che costringerebbe a rifare il lavoro da capo, è bene seguire alcune utili indicazioni. Vediamo allora come stuccare le pareti di casa.

26

Occorrente

  • Scala
  • Raschietto
  • Pennello
  • Spatola
  • Stucco
  • Carta vetrata
  • Frattone
36

Innanzitutto osserviamo le pareti per poter valutare dove dobbiamo operare. Guardiamo accuratamente i punti più difficili, gli angoli e le zone con le crepe più profonde e più difficili da lavorare e anche eventuali avvallamenti della utilizzando una livella. Dopo aver memorizzato la posizione delle crepe nella parete, portiamo gli attrezzi nella prima stanza da cui desideriamo iniziare e incominciamo il lavoro.

46

Prendiamo ora il raschietto, ovvero un piccolo attrezzo triangolare, che farà in modo di aiutarci ad eliminare i pezzetti di muro e l'intonaco non molto aderente alla parete. Iniziamo così a ripulire per bene la fessura con le crepa andando sino in profondità, cercando di aumentare la grandezza della crepa in modo tale da permettere allo stucco di aderire meglio sulla superficie interna. Prendiamo adesso un pennello inumidito e spolveriamo l'intera parete, così da togliere anche definitivamente la polvere che si sarà formata.

Continua la lettura
56

Fatto ciò, prendiamo lo stucco per pareti interne e, con la spatola, incominciamo a restaurare la superficie della parete con la crepa o con il foro. Passiamo lo stucco che andrà spalmato con una leggera pressione in profondità, in modo tale da riempire bene con l'impasto senza lasciare zone vuote, e finendo poi a livellarlo una volta coperta completamente la zona interessata.
Al termine dell'operazione di stuccatura, dobbiamo attendere che il muro sia completamente asciutto; dopodiché possiamo iniziare con l'ultima fase di lavorazione: la carteggiatura. Usando la carta vetrata, eliminiamo le imperfezioni, raschiamo lo stucco in eccesso ed ogni tipo di increspatura presente in modo da livellare e rendere il più liscia possibile la superfice della parete.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lo stucco può essere sia in polvere che già pronto, ma per i meno esperti il consiglio è quello di acquistarne uno già pronto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come rimuovere il gesso dalle pareti di calcestruzzo

Quando si deve procedere alla ristrutturazione totale di un'abitazione, è necessario intervenire con tecniche specifiche molto costose, per far tornare un ambiente nuovo, funzionale e ordinato. La prima cosa a cui si pensa dopo una revisione della pavimentazione,...
Ristrutturazione

Come carteggiare e stuccare una parete di gesso

Se dobbiamo rifinire una parete di gesso appena innalzata, sono necessarie almeno due importanti operazioni prima di procedere con la tinteggiatura. Nello specifico si tratta di stuccare e carteggiare la superficie, in modo da renderla liscia e setosa....
Ristrutturazione

Come stuccare un pavimento in ceramica

Una volta installate tutte le piastrelle di un pavimento, bisogna riempire le fughe per essere sicuri che il substrato e il pavimento stesso godano della massima protezione. Per questo tipo di lavoro, il materiale più indicato è lo stucco che, se mescolato...
Ristrutturazione

Come dipingere le pareti con il compressore

Se dovete dipingere le pareti di casa vostra e la sola idea di usare pennellessa o rullo vi spaventa, in questa guida troverete degli ottimi consigli. Infatti una nuova tecnica permette di imbiancare con facilità anche alle persone che hanno poca esperienza...
Ristrutturazione

Come decorare le pareti con effetto sabbia

Se dovete ristrutturare la vostra casa e decorare le pareti con una vernice effetto sabbia, potete optare per una disponibile in commercio e definita in gergo "vento di sabbia". L'applicazione del prodotto non è difficile, ma tuttavia è fondamentale...
Ristrutturazione

Come dipingere le pareti della palestra

Aprire un'attività non è sicuramente una cosa semplice, soprattutto quando non si ha la più pallida idea di come allestire i vari spazi affittati o acquistati. Ovviamente l'allestimento o l'arredamento e la scelta dello stile di un ambiente, dipendono...
Ristrutturazione

Come rinnovare le pareti applicando la resina sulle piastrelle

In questa pratica guida imparerete a capire come rendere le vostri pareti come nuove. Insomma, come rinnovare le pareti applicando la resina sulle piastrelle. Quindi, se avete delle pareti con delle piastrelle, magari del bagno, da rinnovare, ecco come...
Ristrutturazione

Come intonacare le pareti esterne

Molto spesso le pareti di un giardino o di un terrazzo, diventano scure, rovinate e lesionate, a causa di diversi fattorie e l'intonaco può facilmente staccarsi. Le intemperie (pioggia, grandine, vento, ecc.) ad esempio, possono rovinare l'intonaco di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.