Come Strutturare La Cucina E Le Zone Annesse Di Un Ristorante

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chi possiede un ristorante o vi lavora sa che all'interno è tutto un via vai di camerieri, di cuochi ai fornelli, insomma un ritmo frenetico, una vera e propria catena di montaggio. Il lavoro che si svolge all'interno di una cucina è basato sulla cooperazione di tutti i reparti e deve essere organizzato in modo tale da offrire al consumatore un prodotto e un servizio di qualità. Bisognerà quindi conoscere bene quali sono i reparti e come devono essere suddivisi. Vediamo quindi come strutturare la cucina e le zone annesse se ci troviamo a gestire e a lavorare in un ristorante.

26

Occorrente

  • magazzino
  • celle frigorifere
  • dispense
  • banchi di lavoro
  • lavelli
  • macchine multifunzioni
  • tavolo-armadio
36

Gestire un ristorante comporta, come sappiamo, tanta responsabilità, bisogna avere una certa consapevolezza e maestria su alcuni aspetti importanti, per poter gestire seriamente un'attività così impegnativa. Il nucleo principale di un ristorante è naturalmente la sua cucina, che per essere efficiente dovrà essere anzitutto funzionale e rispettare alcuni canoni. Per strutturarla al massimo dobbiamo pensare a tutto: ecco alcune indicazioni utilissime da mettere in pratica.

46

Le materie prime alimentari vengono anzitutto accumulate in locali appositi da dove vengono prelevate quando se ne ha bisogno. I locali adibiti allo stoccaggio sono: il magazzino dove vengono sistemati i prodotti non deperibili, cioè quelli a lunghissima scadenza, e materiale non alimentare come stoviglie, pentole e altri strumenti del lavoro. Poi troviamo le celle frigorifere adibite alla conservazione di carne, pesce, formaggi e le dispense, locali a temperatura ambiente dove si conservano differenti generi alimentari di uso quotidiano che devono essere raggiungibili da tutti i reparti.

Continua la lettura
56

La cucina è il reparto di produzione vero e proprio, dove le materie prime vengono trasformate in prodotto finito. Questa dovrà essere composta da tre aree: la zona preparazione, solitamente situata vicino la dispensa, composta da banchi di lavoro, lavelli e macchine multifunzione dove vengono lavorate le materie prime; la zona cottura posta al centro della cucina; il passé, che è il punto di incontro tra la cucina e la sala costituito da un lungo tavolo-armadio riscaldato, dove i camerieri portano le comande (ordinazioni) e ritirano le vivande preparate. L'area lavaggio invece dovrà essere in comunicazione con il passé e qui si possono distinguere due zone: la zona lavaggio stoviglie (plonge) in cui avviene la pulizia dei vassoi, dei piatti, dei bicchieri e delle posate usati durante il servizio; la zona lavaggio pentolame che deve essere provvista di grossi lavelli e macchine speciali per il lavaggio di pentole e attrezzature di cucina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come dividere le zone dell'ingresso dal soggiorno

Ingresso e soggiorno sono ambienti nei quali si vive tutti i giorni e sono anche i primi locali che l'ospite incontra. Ultimamente, specialmente per ragioni di spazio, questi ambienti vengono fusi in un'unica stanza. Però, a volte, una divisione anche...
Ristrutturazione

Come dividere la mansarda in zone funzionali

Le case che hanno al loro interno una mansarda, al giorno d'oggi, sono davvero tante, ma la maggior parte di esse, non riescono a utilizzarla nel miglior modo possibile. L'obiettivo che si pone questa guida, sarà darvi alcuni spunti su come dividere...
Ristrutturazione

Come organizzare la zona lavoro della cucina

Come vedremo nel corso di questa guida, essendo la cucina una zona della casa molto frequentata, sia dagli abitanti che dagli ospiti, è importante saper organizzare lo spazio di questa stanza in modo adeguato e funzionale, evitando di spendere una cifra...
Ristrutturazione

Come rinnovare le ante della cucina

La cucina è uno degli ambienti più vissuti della casa. L'ambiente cucina suggerisce convivialità e si adegua a molteplici funzioni. Fare un restyling anche parziale può aiutarci a svecchiare l'ambiente rendendolo più gradevole e confortevole. Spesso...
Ristrutturazione

10 consigli per rinnovare la cucina

Se volete dare un nuovo aspetto alla vostra cucina senza spendere troppi soldi nel comprarne una nuova, questo articolo fa proprio al caso vostro.  La cucina è certamente uno degli spazi più importanti in una casa, quindi è importante che non la si...
Ristrutturazione

Come creare il lavandino della cucina in muratura

Le cucine in muratura donano sicuramente un tocco elegante e di gran classe alle case, ma possono offrire anche una valida alternativa per dividere la zona soggiorno dalla cucina, qualora non si abbiamo molti spazi a disposizione. Questa guida, offre...
Ristrutturazione

Come realizzare una cucina in muratura

La cucina è una delle stanze della casa più importanti. È considerato il biglietto da visita di un'abitazione per chi vende appartamenti. In più è anche il posto dove si trascorre più tempo, per i pasti, le visite o semplicemente per svago. Dunque...
Ristrutturazione

Come abbinare il pavimento al rivestimento della cucina

La cucina è la stanza dove viene preparato, cotto e talvolta consumato il cibo. Una cucina moderna è solitamente composta da piano cucina, piano di cottura, forno e forno a microonde, lavandino, dispensa, mobili con cassetti, frigorifero con freezer,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.