Come stimare il consumo elettrico

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Senza dubbio è importante conoscere la stima del proprio consumo di elettricità, per capire meglio quanto si dovrà spendere per la bolletta elettrica e, soprattutto rilevare se ci potrebbero essere degli errori da parte dell'Ente che ci fornisce energia elettrica, se dovesse pervenire una bolletta sospetta. Quando in casa abbiamo a che fare con i consumi elettrici che si ripercuotono sulla bolletta ed incidono non poco sul nostro bilancio familiare, possiamo fare una valutazione personalizzata senza l’aiuto di esperti del settore, seguendo alcune indicazioni che sono elencate in questa guida su come stimare il consumo elettrico.

27

Occorrente

  • lampade a risparmio energetico
  • apparecchio per rilevare il consumo dei nostri elettroddomestici
37

La stima dell’elettricità consumata, richiede innanzitutto la consultazione delle bollette energetiche arrivate nel corso degli ultimi due anni eliminando i conguagli, in modo da fare delle stime dividendoli per periodi dove si è maggiormente utilizzata l'energia. Un esempio sono i riscaldamenti in inverno, compreso lo scaldabagno per l'acqua calda e tutto ciò che a seconda della stagione si utilizza in casa.

47

Per ottenere una stima ufficiale dei consumi ed analizzarli, statistiche alla mano, è necessario controllare anche tutto l'impianto di illuminazione, sommando le varie lampade in termini di watt, e gli elettrodomestici che sono sempre in funzione come ad esempio il frigorifero/congelatore. A questo punto, bisogna sommare, i consumi di ogni lavaggio effettuato con la lavatrice. Se ad esempio quest'ultima viene utilizzata 3 volte a settimana, significa in media 12 volte al mese per cui, si potrà sapere il consumo medio. Significativo è quindi ridurre il più possibile i lavaggi, evitare di fare risciacqui a caldo e diminuire anche del 50% i tempi di lavorazione spesso inutili e dispendiosi, in termini di consumi elettrici.

Continua la lettura
57

Dopo aver constatato a quanto ammonta la somma dei KW consumati su media giornaliera, possiamo redigere una tabella personalizzata in grado di farci regolare quanta energia elettrica possiamo risparmiare, alleggerendo di oltre il 25% i costi, con un conseguente risparmio in termini di soldi pari a circa 20 euro per ogni 100 spesi, e ciò non è poco ai fini del nostro budget a disposizione. Per ottimizzare questa stima personalizzata dei consumi, è tuttavia importante sostituire alcune lampade che riteniamo eccessivamente elevate dal punto di vista dei consumi, con quelle di ultima generazione che sicuramente ci forniranno la luce di sempre ma con un risparmio cospicuo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • per risparmiare sulla bolletta azionate la lavatrice nelle fasce orarie di risparmio energetico indicate nella bolletta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come limitare il consumo di acqua nell'utilizzo dell'idropulitrice

L'idropulitrice, è un particolare macchinario che serve per pulire pareti, facciate di abitazioni, automobili ecc.. Utilizzare questa macchina di pulizia, è molto semplice e il lavoro di pulizia che solitamente si riesce a fare con una macchina di questo...
Economia Domestica

Come ridurre il consumo del condizionatore

Con le temperature estive in costante aumento non si riesce più a vivere senza condizionatore. Affrontare la calura insopportabile di alcuni periodi è una tortura quasi impossibile, specie se si vive in un appartamento di città. Se poi si possiede...
Economia Domestica

Come allungare la durata delle lampade a basso consumo

Sappiamo quanto sia importante ormai risparmiare sull'elettricità e sui costi che ne derivano. Per questo le lampade a basso consumo perseguono questo obiettivo, poiché ci permettono di risparmiare circa l'80% della nostra corrente elettrica.Ormai quasi...
Economia Domestica

Come fare l'autolettura del contatore elettrico

L'autolettura del contatore elettrico consiste nel rilevare le cifre indicanti il consumo effettuato, per comunicarle all'ente che eroga il servizio. È sempre consigliabile comunicare l'autolettura in modo regolare, così da essere sicuri di pagare esattamente...
Economia Domestica

Come risparmiare con il forno elettrico

Per coloro che amano l’arte culinaria possedere un forno è indispensabile per poter preparare i migliori piatti da offrire agli ospiti. La cottura al forno è una delle più diffuse in ambito domestico e consiste nel cucinare le pietanze in un impianto...
Economia Domestica

Come scegliere lo scaldabagno elettrico

Per la scelta del sistema per riscaldare l'acqua, senza dubbio, si consiglia, il più delle volte, di munirsi di un impianto con caldaia a metano, sia perché i consumi sono ridotti, sia perché abbiamo a disposizione acqua calda senza limiti per soddisfare...
Economia Domestica

Come pulire il tritarifiuti elettrico

Il tritarifiuti elettrico è una soluzione rapida per smaltire i rifiuti organici. L'elettrodomestico si installa sotto il lavandino della cucina. In Italia viaggia ancora in punta di piedi. Nei paesi esteri, come in America, da anni convive perfettamente...
Economia Domestica

Come scoprire se l'impianto elettrico è a norma

Un intervento a livello di sicurezza per chi abita in una casa o in un appartamento, magari già un po' datati, oppure d'epoca, è quello di verificare lo stato dell'impianto elettrico. È buona norma, chiamare un elettricista e controllare le condizioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.