Come sterilizzare le stoviglie di legno

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Da qualche tempo, sulle riviste femminili e sui migliori portali web esistenti, si parla frequentemente di salute e igiene: partendo dal principio "prevenire è meglio che curare", numerose mamme responsabili e mogli diligenti decidono di seguire delle abitudini che consentono di vivere in un ambiente domestico sicuro, diminuendo il rischio di contrarre delle infezioni. Dunque, occorrerà prestare molta attenzione agli eventuali batteri che potrebbero entrare in contatto con gli alimenti preparati e gli utensili da cucina adoperati: i mestoli e i cucchiai di legno sono i più complicati da disinfestare, a causa della loro natura. Di conseguenza, nella presente dettagliata e informativa guida che verrà esposta nei passaggi successivi, si parlerà di come bisogna riuscire a sterilizzare ottimamente le stoviglie fatte di materiale legnoso, in modo veramente divertente e sicuro.

29

Occorrente

  • Forno a microonde o pentola
  • Acqua
  • Sale
  • Aceto di vino bianco
  • Spugna
  • Sale grosso
  • Buccia di limone
  • Bicarbonato di sodio
  • Succo di limone
39

Valutare le caratteristiche del legno

Le stoviglie in legno rappresentano senza dubbio una tipologia di stoviglia molto particolare. In virtù delle caratteristiche del legno, che è una superficie porosa e dunque spesso non impermeabile, occorrerà porre in essere delle modalità di sterilizzazione particolari e molto più specifiche, sia per ciò che riguarda l'accuratezza degli interventi che per quello che concerne la loro frequenza. Senza considerare che le stoviglie in legno sono maggiormente soggette ad usura e deterioramento. Dunque non tutti gli interventi di sterilizzazione possono risultare validi: occorrerà utilizzare soltanto quelli che non interferiscano con le proprietà e le caratteristiche del legno. Sterilizzazione e disinfestazione: ecco le due fasi che è necessario predisporre per una corretta pulizia di queste stoviglie. Nei prossimi paragrafi vedremo nel dettaglio come intervenire e quali prodotti specifici utilizzare.

49

Usare un forno a microonde

Le operazioni iniziali che andranno effettuate per disinfestare in maniera ottimale le stoviglie di legno sono le seguenti: prendere quelle da sterilizzare, posizionarle sul ripiano del forno a microonde, attivare l'elettrodomestico per massimo 120 secondi (regolandolo alla massima potenza), prendere ciascuna stoviglia con un canovaccio abbastanza spesso e lasciare raffreddare il tutto sopra un qualsiasi ripiano pulito. Ma, da questo punto di vista, esistono anche delle operazioni alternative da poter mettere in pratica. Vediamo quali, nel prossimo paragrafo.

Continua la lettura
59

Portare ad ebollizione una pentola

Qualora non si possegga un forno a microonde, sarà possibile procurarsi una pentola, riempirla con l'acqua e il sale, portarla ad ebollizione, collocare internamente gli utensili di legno da sterilizzare e lasciarli immersi nel liquido bollente per circa 120 secondi. Quando arriverà il momento di toglierli dalla pentola, bisognerà asciugare immediatamente le stoviglie di legno ormai disinfestate con un panno non sporco e poi collocarle nel loro cassetto.

69

Usare aceto di vino bianco

Un'ulteriore opportunità che si avrà a disposizione per riuscire a sterilizzare correttamente le stoviglie di legno consiste nell'utilizzare qualche goccia di aceto di vino bianco da passarci sopra con una spugnetta abbastanza morbida, nello sciacquare le posate di materiale legnoso sotto l'acqua corrente e nell'asciugare il tutto con un panno di cotone pulito, in modo da evitare che i residui d'acqua generino delle muffe.

79

Spargere del sale grosso

Siccome il legno assorbe sia i residui di cibo sia gli odori degli alimenti con cui entra in contatto, sarà preferibile sterilizzare periodicamente anche i taglieri di materiale legnoso e i mattarelli utilizzati per stendere gli impasti (dolci o salati). Per eseguire questo compito su un tagliere di legno, bisognerà cospargere la propria superficie di sale grosso, strofinarla bene con la buccia di limone, sciacquare il tutto con l'acqua calda e lasciare asciugare.

89

Diluire una soluzione di bicarbonato di sodio

Per sterilizzare un mattarello, occorrerà utilizzare una soluzione di bicarbonato di sodio e succo di limone.
Dopo aver realizzato un composto abbastanza denso, sarà necessario strofinare l'oggetto con le proprie mani e poi lasciarlo asciugare completamente al sole: per evitare che le mosche e gli insetti si appoggino sul mattarello appena disinfestato e lo sporchino con le loro zampette, questo attrezzo da cucina andrà coperto con un velo sottile. Una soluzione davvero ideale contro sporco, usura del tempo e azione corrosiva degli agenti atmosferici. Per una pulizia accurata da ripetere almeno due volte al mese.

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Bisognerà sterilizzare le posate di casa una o due volte al mese
  • Non bisognerà esagerare con il tempo di rimanenza delle stoviglie di materiale legnoso sopra il forno a microonde, altrimenti il legno potrebbe spaccarsi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di pesce dalle stoviglie

Se hai intenzione di preparare una cena afrodisiaca a base di pesce e champagne per festeggiare il compleanno della tua dolce metà oppure San Valentino, questa guida farà certamente al caso tuo. Se hai intenzione di realizzare i piatti della tua cenetta...
Pulizia della Casa

Come togliere l'odore di pesce da piatti e stoviglie

La voglia di mangiare pesce di solito è frenata dall'odore persistente che esso lascia in tutta la casa dopo la cottura. Quando si cucina il pesce, soprattutto durante la frittura o cottura alla griglia, l'odore che si genera è particolarmente forte...
Pulizia della Casa

Come lavare piatti e stoviglie senza detersivo

In una società che è sempre più attenta a salvaguardare gli ecosistemi e l'ecologia, anche una piccola azione quotidiana, come lavare piatti e stoviglie senza usare detersivo chimico, eseguita da una moltitudine di persone, apporta un notevole aiuto...
Pulizia della Casa

Come sterilizzare la biancheria

La sterilizzazione è un processo che garantisce a tutti gli oggetti che ne beneficiano, l'eliminazione di virus, batteri ed altri microrganismi potenzialmente dannosi per la salute, ed in grado di causare infezioni più o meno gravi. A tal proposito...
Pulizia della Casa

Come pulire i piatti di legno

I piatti di legno sono molto attraenti e, a differenza di quelli di porcellana, sono praticamente indistruttibili. La maggior parte dei piatti di legno possono subire cadute ed urti senza riportare danni permanenti. Questi piatti sono anche facili da...
Pulizia della Casa

Come sterilizzare le bottiglie

Le bottiglie di vetro vuote costituiscono una tipologia di contenitore davvero utile e versatile: possono tornarvi utili per travasare del vino che vi è stato regalato, oppure per conservare dei succhi di frutta freschi appena preparati. Prima di riciclare...
Pulizia della Casa

Come sterilizzare un ago

Oggi per le punture si usano le siringhe usa e getta, pratiche comode, non richiedono nessun tipo di manutenzione in quanto una volta utilizzate possono essere gettate nella spazzatura. Esistono però anche delle siringhe in vetro con ago intercambiabile...
Pulizia della Casa

Come sterilizzare le spugne da cucina

Le spugne da cucina rappresentano degli oggetti estremamente versatili, pratici ed al tempo stesso efficaci. Le spugne da cucina sono degli ausili perfetti per sgrassare le stoviglie, per pulire i tavoli ed i ripiani, ma anche per effettuare un'accurata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.