Come sterilizzare i vasetti

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Una delle cose più importanti quando si è grandi produttori di marmellata è essere molto accurati nella pulizia dei vasetti: di fatti, sono proprio questi ultimi la principale causa di perdita delle marmellate. La sterilizzazione è necessaria per estirpare batteri o funghi dai vostri contenitori per confetture. Un altro aspetto fondamentale è che aiuta la buona conservazione delle marmellate, infatti se nel vasetto dovesse essere presente dell sporco anche se non visibile esso con la sterilizzazione viene eliminato. I particolare lo sporco crea infezioni che porta al deterioramento del cibo, con la conseguenza che le confetture debbano essere buttate. Dunque il processo di sterilizzazione risulta essere molto efficiente. Vi sono vari modi per sterilizzare un vasetto in questa guida vi mostreremo tutti e tre modi su come sterilizzare i vasetti.

27

Occorrente

  • Forno o lavastoviglie
  • Vasetti puliti o bottiglie
  • Giornale
  • Guanti da forno e presine
37

Per un'ottima sterilizzazione bisogna riscaldare il forno a 180°C. È importante non superare questa temperatura, poiché a gradazioni maggiori si corre il rischio che il vetro dei vasetti si rompa. Mettere un doppio strato di giornale su ogni ripiano del forno, prestando attenzione a non metterlo sul fondo. Disporre i vasetti sul ripiano distanziali l'uno dall'altro. Chiudere il forno e lasciarvi all'interno i vasetti per 20 minuti. Togliere ogni vasetto utilizzando guanti da forno e presine (se necessario metterli su un tappetino resistente al calore).

47

Una sterilizzazione molto più efficace bisogna immettere nella lavastoviglie i vasetti lavati freddi. Dopo alcune decine di minuti passati a sciacquarli, ritirare i vasetti dalla lavastoviglie e passarli con un uno straccio imbevuto di aceto. Trattandosi di uno strumento che consuma una discreta quantità di elettricità notevole è caldamente consigliato effettuare teli operazioni per una discreta quantità di vasetti.

Continua la lettura
57

Una sterilizzazione, se così la si può definire, molto più semplice si possono lavare i vasetti con del normale detersivo per piatti. Una volta sciacquati lasciarli bagnati per una decina di minuti e poi per circa sessanta secondi inserirli nel forno a microonde. Una volta ultimato il processo è bene premunirsi di guanti o presine prima di estrarre dal microonde i vasetti.

67

Infine, un consiglio che può tornare utile è quello di sterilizzare un numero maggiore di vasetti di quanto si pensi di averne bisogno. Se si dispone di più conserva del previsto sarebbe infatti troppo tardi per iniziare la sterilizzazione di ulteriori barattoli. Questo perché bisogna inserire il contenuto caldo all'interno del barattolo per una tenuta migliore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come sterilizzare le bottiglie

Le bottiglie di vetro vuote costituiscono una tipologia di contenitore davvero utile e versatile: possono tornarvi utili per travasare del vino che vi è stato regalato, oppure per conservare dei succhi di frutta freschi appena preparati. Prima di riciclare...
Pulizia della Casa

Come sterilizzare un ago

Oggi per le punture si usano le siringhe usa e getta, pratiche comode, non richiedono nessun tipo di manutenzione in quanto una volta utilizzate possono essere gettate nella spazzatura. Esistono però anche delle siringhe in vetro con ago intercambiabile...
Pulizia della Casa

Come sterilizzare le bottiglie d'acqua

Con l'avvento di tutti i dispositivi utili a purificare l'acqua dei rubinetti delle proprie case, si è fatto sempre più frequente il riutilizzo delle bottiglie di plastica. Questo, però, ha reso necessario sterilizzare le stesse, soprattutto quelle...
Pulizia della Casa

Metodi per sterilizzare le spugne da cucina

Uno degli oggetti che può davvero sorprendere per la grande quantità di batteri accumulata al suo interno, è la spugnetta da cucina. Le spugne da cucina, stando sempre a contatto con acqua e residui di cibo, possono diventare un vero e proprio covo...
Pulizia della Casa

Come pulire e sterilizzare piatti e posate

Durante la vita di tutti i giorni utilizziamo più volte le stoviglie. Piatti, posate e bicchieri sono oggetti immancabili in casa. Sono necessari per mangiare in tranquillità e sicurezza, mantenendo alta l'igiene. Trattandosi di utensili per il cibo...
Pulizia della Casa

Come sterilizzare le stoviglie di legno

Da qualche tempo, sulle riviste femminili e sui migliori portali web esistenti, si parla frequentemente di salute e igiene: partendo dal principio "prevenire è meglio che curare", numerose mamme responsabili e mogli diligenti decidono di seguire delle...
Pulizia della Casa

Come lavare e sterilizzare i peluche

I bambini sono dei veri collezionisti di piccoli animaletti di pezza, che accompagnano la loro infanzia per molto tempo. Spesso i peluche sono soggetti a mille peripezie, vengono sporcati, tirati, appoggiati in ogni dove e di tanto in tanto necessitano...
Pulizia della Casa

Come sterilizzare le spugne da cucina

Le spugne da cucina rappresentano degli oggetti estremamente versatili, pratici ed al tempo stesso efficaci. Le spugne da cucina sono degli ausili perfetti per sgrassare le stoviglie, per pulire i tavoli ed i ripiani, ma anche per effettuare un'accurata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.