Come stendere l'intonaco sul muro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

A volte si può decidere di intonacare un muro della propria casa, ma non si ha un'idea di cosa fare. Leggendo questo tutorial si possono avere degli utili consigli e delle corrette informazioni su come stendere l'intonaco. Fare questa operazione è abbastanza semplice se vengono seguite passo passo le indicazioni che vengono date. Come per qualsiasi altra attività occorre impegno, ma allo stesso tempo bisogna avere un po' di pazienza.

25

Nella maggior parte dei casi questo lavoro viene eseguito da muratori che hanno una certa esperienza. Se non si è per niente pratici del mestiere si può incontrare qualche problema durante la stesura dell'intonaco, ma ciò non significa che è impossibile. Come si sa per la buona riuscita del lavoro bisogna prestare particolare attenzione in quello che si fa. Adesso è giunto il momento di farsi coraggio e mettersi all'opera.

35

Per stendere l'intonaco bisogna innanzitutto impastarlo correttamente. Se non si riesce a farlo perfettamente nessun problema; è consigliabile cercare le indicazioni su internet oppure su un manuale che illustra il metodo fai da te. Così facendo si possono avere le nozioni basilari che riguardano questo tipo di lavoro. Dopo aver imparato come si fa la preparazione dell'intonaco si può cominciare a stenderlo tranquillamente. Per fare questa operazione è preferibile l'utilizzo di un badile e di una cazzuola.

Continua la lettura
45

Nel badile bisogna mettere l'impasto e poi con la cazzuola si deve stendere sul muro. Prima di cominciare a stenderlo è opportuno bagnare i muri; in questo modo l'intonaco si attacca facilmente sulla parete. È consigliabile non inumidire troppo i muri altrimenti l'effetto non sarà quello voluto. In parole semplici i muri devono essere leggermente umidi. Successivamente si può stendere l'intonaco sul muro.

55

Il lavoro si può considerare ultimato quando sono state intonacate tutte le pareti. Se si decide di fare questo lavoro è possibile farsi aiutare da qualche amico che svolge questo mestiere. Egli sicuramente saprà dare tutte le indicazioni utili per questo tipo di lavoro. In ogni caso è preferibile scegliere sempre del materiale di ottima qualità; esso costa un po' di più ma se vengono scelti dei materiali scadenti si corre il rischio di dover ripetere questa operazione molte volte. Inoltre, con l'utilizzo di materiali di buona qualità l'intonaco può durare anche più di sette-otto anni. Detto ciò non resta altro da fare che augurare buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come fare un buon intonaco

Se su una parete abbiamo l'intonaco che si sta sgretolando giorno per giorno, magari a seguito dell'umidità, possiamo rimediare intervenendo con una nuova copertura totale o parziale, e adottando però delle tecniche specifiche prima, durante e dopo...
Ristrutturazione

Come applicare l'intonaco negli interni

Come vedremo nel corso di questa breve guida, l'intonaco in ambito edilizio ha lo scopo di completare e rifinire i lavori in muratura, rendendoli visibilmente perfetti. Nonostante possa sembrare un lavoro difficile da realizzare, applicare l'intonaco...
Ristrutturazione

Come realizzare l'Intonaco per l'affresco

La tecnica dell'affresco non è una semplice pittura su muro, ma un procedimento pittorico che richiede una preparazione specifica dell'intonaco. Su questo, andremo poi ad applicare il colore, fino a quando non si fonderà letteralmente in esso. A tal...
Ristrutturazione

Come Consolidare l'intonaco con la Carta Riso

Un muro che si sfalda non è mai piacevole a vedersi, e può celare problemi tecnici, anche rilevanti. In genere, è necessario il parere di un tecnico, ma se il problema in origine e sviluppo è noto, potrete pensare di intervenire autonomamente. In...
Ristrutturazione

Come riparare un soffitto danneggiato

Le vecchie case hanno il loro fascino ma anche le loro magagne, spesso nascoste. Puó capitare ad esempio di trovare soffittature realizzate inchiodando sottili listelli di legno ai travetti soprastanti e aggiungendo poi intonaco fine, che viene inserito...
Ristrutturazione

Consigli per la rimozione dell'intonaco vecchio

Ristrutturare e "rinfrescare" un po' la propria casa è un lavoro per mani esperte. Alcuni interventi particolarmente invasivi richiedono esperienza e competenza. Altri, invece, sono praticabili anche da persone meno ferrate in edilizia. Alcuni edifici...
Ristrutturazione

Consigli per eliminare completamente l'intonaco vecchio

Nei palazzi molto antichi e nelle ville molto vecchie, molto spesso e presente uno strato di intonaco incrostato e vecchio, abbastanza difficoltoso da rimuovere. I vecchi tipi di intonaco sono solitamente attaccati attraverso uno strato di malta, ed è...
Ristrutturazione

Come rifare l'intonaco crollato

C'è stata una scossa di terremoto a casa vostra o qualche infiltrazione di acqua ed un pezzo di intonaco è crollato da una parete? State pensando a come risolvere questo disastro? Prima di chiamare i muratori, questa guida può aiutarvi a rifare da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.