Come stendere la ghiaia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se avete intenzione di effettuare la copertura di un terreno per realizzare un giardino semplice e moderno ma non volete necessariamente ricorrere alla pavimentazione con piastrelle in cemento o il vostro budget è piuttosto limitato, potrete scegliere di eseguire una copertura con del pietrisco. Una delle maggiori difficoltà, in questo tipo di realizzazioni, è stendere la ghiaia. Nella seguente guida, vi illustrerò come procedere per realizzare una lavoro preciso e corretto.

26

Occorrente

  • Tessuto geotessile
  • Rastrello, asse di legno e livella a bolla
  • Ghiaia
36

Determinare la quantità di pietrisco necessaria

Innanzitutto, dovrete determinare la quantità di pietrisco necessaria. In questo caso, sarà preferibile scegliere uno strato di almeno 15-20 cm. Inoltre, per un risultato migliore e più duraturo, potrete realizzare due strati con inerti di pezzatura e con colori differenti. Per esempio, potrete stendere una prima passata di ghiaia da 3 cm e ricoprire il tutto con del pietrisco da 1 cm monocolore (lo potrete trovare verde, marrone, blu, terracotta, e così via) oppure potrete sbizzarrirvi e creare dei veri e propri disegni colorati.

46

Estirpare tutte le erbacce

Successivamente, dovrete preparare l'area di lavoro estirpando tutte le erbacce presenti. In genere, è consigliabile rimuovere anche il primo strato di terra (almeno 10 cm) e compattare il fondo (per aree piccole, sarà sufficiente picchettare con una pala da giardino, altrimenti potrete noleggiare un costipatore meccanico). Una volta, fatto ciò, dovrete delineare le aree che ospiteranno le vostre piante o fiori con dei piccoli muretti in cotto, con delle rocce oppure con dei tronchetti di pino o larice. Potrete, quindi, procedere con la stesura dello strato di ghiaia da 3 cm (anche detto stabilizzato spaccato medio) distribuendolo in maniera approssimativa, ma omogenea, su tutta l'area. Con l'aiuto di un rastrello, un'asse di legno ed una livella a bolla dovrete poi livellarlo quanto più possibile e, infine, costiparlo a sufficienza.

Continua la lettura
56

Aggiungere uno strato di tessuto geotessile

Dopo aver realizzato questa prima mano, potrete procedere con la stesura di un tessuto geotessile ricoprendolo, in seguito, con l'inerte da 1 cm. Per un buon risultato, sarà necessario livellare bene anche questo strato finale. Uno dei grandi vantaggi dei ricoprimenti in ghiaia, oltre al basso investimento iniziale ed alla gradevole resa finale, è la manutenzione molto ridotta che si limiterà alla rimozione delle erbacce (che potrete prevenire irrorando la ghiaia periodicamente con soluzioni apposite) ed all'integrazione del pietrisco (ogni 3-4 anni) che, inevitabilmente, andrà sprofondando nel terreno (tanto più avrete costipato il terreno, tanto meno dovrete integrare). Tali aggiunte potranno essere eseguite agevolmente acquistando delle piccole sacche di ghiaia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come eliminare le erbacce dalla ghiaia

La ghiaia, si usa spesso per creare delle strade e dei viottoli ordinati, che permettono di far circolare persone e mezzi, senza sporcarsi con la terra o con il fango. La ghiaia copre perfettamente il terreno, riesce a mantenerlo secco e permette il transito...
Esterni

Come abbellire un giardino con la ghiaia

Il giardino è il biglietto da visita di ogni casa: grande o piccolo che sia, con manto erboso o con pietrisco, con o senza piscina, dona all'abitazione quella zona di relax e tranquillità che è quasi impossibile realizzare all'interno. Ovviamente perché...
Esterni

Come scegliere la ghaia per il giardino

La ghiaia può essere di diverse dimensioni, forme, provenienza e, in base all'utilizzo si può scegliere una ghiaia da giardino grossolana, oppure una ghiaia media o piccola, con un diametro compreso tra 1 e 3 centimetri. Se usata per pura decorazione,...
Esterni

Come pavimentare un viale in giardino

In questo articolo vi spiegherò come pavimentare un viale in giardino. La pavimentazione di un giardino impartisce all’ambiente esterno un tocco di eleganza e di buon gusto. Per la pavimentazione di un giardino bisogna considerare alcuni aspetti fondamentali....
Esterni

Come installare l'erba sintetica sul tetto

L’erba sintetica è da sempre vista come una brutta copia dell’erba naturale, tuttavia risultano essere sempre più numerosi i risvolti positivi che derivano dall'installazione di erba sintetica. Infatti, coprire una porzione di cemento in giardino...
Esterni

Come asfaltare un vialetto

Chi possiede un vialetto sa le necessità che vi vogliono per asfaltare. Bisogna sempre avere cura nella tipologia di tecnica che viene utilizzata ma per asfaltare è necessario veramente poco. È chiaro che la tipologia di materiale spetta a voi, ma...
Esterni

Come posare un prato sintetico in terrazzo

Quando si ha la fortuna di aver un terrazzo abbastanza grande, è difficile arredarlo e gestirlo come si deve. Un'ottima idea, può essere però quella di installare un prato sintetico all'interno del terrazzo. In questo modo potrete avere sempre un'area...
Esterni

Come creare un'atmosfera zen in giardino

Sicuramente molte persone si sentono affascinate dal Buddhismo Zen, quest'ultima rappresenta una filosofia di vita tramandata per millenni da monaci giapponesi e cinesi che mira all'illuminazione e all'equilibrio interiore. Davvero molto famosi in tutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.