Come spostare un gazebo pieghevole

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se per il nostro giardino durante il periodo estivo abbiamo optato per la posa di un gazebo pieghevole, ed intendiamo poi a fine estate smontarlo o eventualmente soltanto spostarlo, l'operazione è praticamente la stessa; infatti, la struttura si compone di parti fisse e mobili appositamente create. In questa guida vediamo quindi nel dettaglio, come spostare un gazebo pieghevole.

24

La tipologia di gazebo appena descritta in precedenza, si compone nella parte alta del telo ed della rispettiva struttura di sostegno, che è stata realizzata con un sistema di braccetti snodabili e richiudibili su se stessi, quindi a fisarmonica. La parte bassa invece si compone di quattro pali da fissare ai rispettivi lati, e poi ancorarli al suolo utilizzando dei fischer oppure semplicemente dei contrappesi, per evitare che il vento possa farlo ribaltare.

34

Se dunque dobbiamo necessariamente spostare il gazebo da una zona all'altro del giardino, e non abbiamo la possibilità di avvalerci della collaborazione di altre tre persone in grado di sollevarlo per intero, siamo costretti a smontarlo quasi del tutto. Per rendere l'operazione agevole e nel contempo anche facile da rimontare, per prima cosa agiamo sui due sostegni laterali rispettivamente quello di destra e di sinistra, dopodichè estraiamo gli spinotti di fermo, ritrovandoci con due aste rientrate le une nelle altre e con il tetto del gazebo all'altezza del petto. La medesima operazione, la facciamo poi anche sugli altri due sostegni. A questo punto, trovandoci con il tetto del gazebo ad un'altezza favorevole per agire su di esso, sganciamo il telo dalla parte metallica svolgendo i nodi che sono serviti per fissarlo allo snodo. Una volta messo da parte, non ci resta che richiudere su se stesso anche il tetto, fino a ridurlo in un unico blocco verticale.

Continua la lettura
44

Lasciando i vari pezzi appoggiati nella stessa posizione con cui li abbiamo smontati, e creando praticamente al suolo una sorta di schema, uno ad uno prendiamo i quattro sostegni e alla stessa distanza gli uni dagli altri, li fissiamo sul terreno prescelto ancorandoli poi con i fischer. Adesso non ci resta che prendere il tetto, spiegarlo di nuovo al massimo dell'apertura, ed ancorarlo sui quattro sostegni precedentemente sistemati. Per ultimo va aggiunto il telo con i relativi fiocchetti di ancoraggio, e poi uno ad uno si alzano i sostegni bloccandoli all'altezza stabilita. Questa è l'ultima operazione che ci consente in modo facile, di spostare da soli il gazebo da un luogo all'altro del giardino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come costruire un gazebo

Se possedete una terrazza, o un giardino, sicuramente avrete pensato di acquistare un gazebo per arredare con gusto e eleganza l’ambiente, ma soprattutto per godere di fantastiche serate con gli amici, specialmente nel periodo estivo. Allo stesso modo...
Esterni

Come rivestire un gazebo

Come vedremo nel corso di questo tutorial, rivestire un gazebo non necessariamente comporta la necessità d'investire cifre economiche considerevoli. In commercio attualmente è possibile trovare diverse possibilità per rivestire un gazebo e renderlo...
Esterni

Come scegliere il gazebo per il giardino

Nell'attesa della stagione ideale, per godersi il proprio giardino pensiamo come arredarlo per sfruttarne al meglio tutte le potenzialità. Un gazebo è la soluzione ideale per creare nel nostro giardino uno spazio riparato, sotto cui poter collocare...
Esterni

Come realizzare un piccolo gazebo

Se possedete un giardino abbastanza spazioso potreste pensare di realizzare un piccolo gazebo. Un gazebo non è solo una struttura di legno o metallo che vi protegge dal venticello o dalla pioggia estiva, è un luogo di incontro, un luogo in cui trascorrere...
Esterni

Come proteggere il gazebo dal vento

Se avete appena allestito un gazebo sulla terrazza o in giardino, ed intendete proteggerlo dal vento soprattutto quello freddo invernale, potete optare per diversi accorgimenti che servono ad ottimizzare il risultato, senza togliere la visuale e nel contempo...
Esterni

Come abbellire il gazebo

Abbellire un gazebo richiede attenzione ed un pizzico di fantasia. Per arredarlo in modo funzionale ed estetico, dovete considerare una serie di fattori. Innanzitutto, dovete valutare adeguatamente il tipo di spazio a disposizione. In questo modo, riuscirete...
Esterni

Come arredare un gazebo in stile vintage

Il gazebo è una struttura che si può utilizzare in qualsiasi periodo dell'anno. Si tratta di un accessorio particolarmente utile per le sue funzioni protettive, ma dà anche al giardino quel un tocco di romanticità e di ulteriore decoro. Questa tipologia...
Esterni

Come costruire un gazebo di legno

Per la costruzione di un semplice gazebo in legno non è necessario avere abilità da costruttore, ma bisogna progettare con cura la struttura. È opportuno prendere accuratamente le misure e disporre degli strumenti giusti per non avere difficoltà durante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.