Come Spostare La Tubazione Di Scarico Di Un Bagno

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La parte principale del bagno è la tubazione di scarico, poiché tutti i materiali biologici vengono trasportati nell'apposita fogna tramite la colonna fecale. Tuttavia, eseguendo lavori di ristrutturazione potrebbe capitare di dover spostare un bagno da tutt'altra parte, per cui di conseguenza bisognerà spostare anche la tubazione di scarico. Come spostare la tubazione di scarico di un bagno ce lo spiegheranno in maniera esauriente i passi della guida a seguire.

28

Occorrente

  • tubazione a gomito
  • tubo in pvc del diametro di 100 mm
  • attrezzi da muratura come scalpello e martello
38

Se si sposta la tazza del water a breve distanza da quella precedente, nello stesso locale o in un altro, potrai usufruire dell'esistente collegamento alla tubazione di scarico. A tale scopo, utilizza un gomito e un tubo in PVC che sia del diametro di cento millimetri. Potrai attuare questa soluzione se l'intero percorso dal water al tubo di scarico non supera i tre metri e, ha una pendenza di dieci millimetri al metro.

48

Lo stesso discorso non può essere applicato agli gli altri sanitari, infatti gli scarichi sono più piccoli, circa 40 mm, questo perché scaricano solo acque bianche. Per gli scarichi distanti e con meno pendenza, meglio usare tubi di 50 mm. È importante sapere che la distanza minima tra i sanitari (wc, bidet, vasca ecc) deve essere di non inferiore ai 20 cm.

Continua la lettura
58

A questo punto asporta il vecchio water e la relativa braga, e al suo posto applica il gomito. Quindi, dopo aver realizzato l'apposito passaggio nel pavimento o nella soletta, stendere la nuova tubazione. Se invece il secondo gabinetto è su un piano diverso occorre che tu effettui un nuovo collegamento di scarico alla colonna principale. Si potrebbe optare per un wc a sospensione in questo caso i tubi passano attraverso il muro, anche in questo caso la parete deve essere abbastanza spessa, se non lo è se ne può creare una di cartongesso.

68

Una volta eseguita questa operazione, quindi, dovrai passare ad eliminare la braga (tubo di raccordo biforcato), del primo water e occludi il relativo scarico. Questa operazione richiede un laborioso lavoro di edilizia in quanto dovrai aprire un foro nel pavimento per inserirne la braga, ma ancor più difficile sarà realizzare l'apertura nella colonna di scarico per il collegamento.

78

Tuttavia esistono sul mercato delle soluzioni molto più pratiche per lo spostamento in pochi e semplici passaggi, consistono nei cosiddetti "trituratori", tubazioni dal diametro molto piccolo, possono essere posizionati facilmente ed essere collegati anche agli altri sanitari. Seppur di facile operazione sconsiglio il "fai da te" a meno che non si è abili a livello sia edilizio che idraulico, per non commettere delle imprudenze che col tempo si potrebbero rivelare controproducenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come scegliere lo scarico del bagno

lo scarico del bagno è un accessorio di fondamentale importanza, in quanto se non è funzionante non è possibile mantenere pulito il water. Normalmente ogni WC è abbinato al proprio scarico, in base al modello, al designer, alle funzioni oppure al...
Ristrutturazione

Come sturare una tubazione

Tubazioni occluse o mal funzionanti rappresentano ormai piccoli inconvenienti che si verificano con una certa frequenza nel corso della vita domestica di ciascuno di noi. In taluni casi, data la complessità del guasto, è necessario richiedere l'intervento...
Ristrutturazione

Come spostare un vasca idromassaggio

Se anche voi siete fortunati possessori di una vasca idromassaggio o magari avete acquistato una casa che ne ha una allora potreste avere bisogno di spostarla dalla sua posizione originale. Quest'operazione potrebbe essere pericolosa, soprattutto se non...
Ristrutturazione

Come intervenire sul sifone in ghisa del lavabo del bagno

Spesso capita che lo scarico del lavandino del bagno, non riesca a far defluire velocemente l'acqua, la causa potrebbe essere magari un'ostruzione dipendente da ammassi di capelli, residui di saponette o detersivi per la pulizia quotidiana o da quant'altro...
Ristrutturazione

Come riparare la cassetta di scarico del wc

Una regolare manutenzione dei sanitari presenti della nostra casa fa in modo che essi siano sempre efficienti, oltre a prevenire eventuali danni causati dall'usura. Tuttavia può accadere che possano andare incontro a dei malfunzionamenti, spesso legati...
Ristrutturazione

Come spostare il contatore Enel

Da quando il gestore Enel ha istallato i contatori nuovi, sono sorti dei problemi relativi alla loro postazione. In alcuni casi sono stati posti all'interno delle abitazioni private, creando dei problemi agli operatori se si necessita effettuare dei...
Ristrutturazione

Come Realizzare Lo Scarico Per Doccia A Filo Pavimento

In commercio, esistono tre tipologie di posa di piatti doccia: da appoggio, ovvero rialzato rispetto la quota del pavimento, che crea necessariamente uno scomodissimo scalino soprattutto per le persone con ridotte capacità di deambulazione; a incasso,...
Ristrutturazione

Come realizzare un gradino in bagno

Spesso quando siamo alle prese con la ristrutturazione del bagno, ci vengono delle idee da mettere in atto, come quella di realizzare un gradino in bagno. Ma è sempre possibile e poi un gradino in bagno può essere pericoloso quando ci sono persone anziane,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.