Come spegnere una fiamma originata dagli oli di cucina

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Solitamente in cucina non si verificano incidenti che possano mettere in pericolo la nostra incolumitá e quella della nostra casa: certo, spesso capita di procurarsi una ferita tagliando della verdura o di bruciare una padella di patate al forno, ma in linea di massima cucinare non comporta rischi gravi. Esiste peró un’eccezione: gli incendi che si sviluppano a causa di una fiamma originata dagli oli in cottura. Sapete come comportarvi se questa malaugurata evenienza dovesse accadervi? Proseguite nella lettura e scoprirete come spegnere un fuoco in cucina senza provocare ulteriori danni.

27

Occorrente

  • coperchi in metallo
  • bicarbonato di sodio
  • optional: coperta antifiamma, estintore
37

L’olio prende fuoco quando diventa troppo caldo: dapprima inizia a bollire, poi a fumare ed infine s’incendia. Il punto di fumo della maggioranza dei grassi da cucina vegetali si aggira sui 210-230° mentre quello dei grassi di origine animale sui 180°, con molte variabili a seconda che siano o meno raffinati. La miglior misura per evitare incidenti è come sempre la prevenzione: non abbandonate mai una padella sui fornelli quando contiene olio o grassi e tenetela sempre d’occhio. Se notate del fumo o sentite un odore acre, spegnete immediatamente la fiamma o rimuovete la pentola dal fornello. Qualora dovesse essere troppo tardi e l’olio avesse giá preso fuoco, mantenete la calma, inspirate profondamente, fate mente locale ed agite, come segue.

47

Valutate l’entitá del fuoco: se limitato unicamente ad una padella o pentola, allora potete affrontarlo da soli, ma qualora si fosse esteso ad altri elementi della cucina, chiamate subito i vigili del fuoco e mettetevi in salvo. Vediamo cosa fare invece nel primo caso: allontanate bambini e/o altre persone eventualmente presenti nel vostro raggio d’azione, spegnete la fiamma, non cercate di spostare la padella, potreste accidentalmente ustionarvi con gli schizzi d’olio bollente.

Continua la lettura
57

Spegnete il fornello e tappate la pentola con un coperchio che la ricopra completamente o con una teglia in metallo: il fuoco non sopravvive in assenza d’ossigeno. Mi raccomando: usate solo coperchi di metallo, in quanto il vetro col calore potrebbe spaccarsi; attendete qualche istante prima di scoperchiare la pentola. Qualora la fiamma dovesse persistere, versateci sopra abbondante bicarbonato di sodio. Si tratta infatti di una sostanza in grado di estinguere le fiamme sviluppatesi da grassi alimentari surriscaldati, ma solo se di piccola entitá, se non ne avete, potete ricorrere al sale, ma non provate con altre polveri o farine, perché non reagiscono alla stessa maniera.

67

Consiglio di tenere in cucina un estintore a polvere o schiuma, ne esistono di piccoli, facili da maneggiare ed appositamente studiati per incendi casalinghi provocati da grassi. Qualora doveste averlo, leggete attentamente le istruzioni d’uso riportate sull’etichetta e non abbiate timore di usarlo in caso di incendio, perché è molto facile perdere il controllo sul fuoco. Stabilito come comportarvi, eccovi la lista delle cose che invece NON dovete assolutamente fare. Non usate acqua, non spostate la padella, non tentate di spegnere la fiamma sventolandoci sopra con uno strofinaccio: non fareste altro che incrementare e diffondere il fuoco. Se i vostri indumenti o capelli dovessero prendere fuoco, soffocate le fiamme con una coperta in lana.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Riempite sempre la padella con metà olio e girate sempre il manico verso l'interno per evitare di urtarlo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come risparmiare sull'olio da cucina

L'olio è il condimento che non può mancare in cucina, infatti nella preparazione di certe pietanze è indispensabile. Occorre precisare che non tutti gli oli vengono impiegati allo stesso modo. L'olio extra vergine di oliva, per esempio, è ottimo crudo...
Economia Domestica

Come difendere la nostra abitazione dagli incendi

Gli incendi nelle abitazioni rappresentano un rischio che è meglio non correre. Una casa che sopravvive ad un incendio porta con sé danni inestimabili, dall'arredamento da gettare via, agli apparecchi elettronici danneggiati, così come tutti gli oggetti...
Economia Domestica

Consigli per disinfestare la casa dagli insetti

Uno dei problemi più fastidiosi che capitano in casa, soprattutto in autunno e inverno, è l'arrivo degli insetti. Scarsa pulizia, e una generale noncuranza di alcuni fattori che ne facilitano l'arrivo, possono rendere la nostra casa un ricettacolo perfetto...
Economia Domestica

Come riciclare i rifiuti della cucina

In ogni casa l'ambiente riservato alla cucina è quello dove si vive di più e pertanto è il luogo dove si producono molti rifiuti, soprattutto se si tratta di una famiglia numerosa. Ormai da diversi anni i vari comuni italiani si stanno attrezzando...
Economia Domestica

Come risparmiare con la cucina ad induzione

Anche il campo delle tecnologie domestiche si è evoluto parecchio nell'ultimo decennio, in tal modo da rendere le parentesi casalinghe meno dispendiose, in termini di tempo e di economia e meno frustranti sotto il profilo dello svolgimento pratico delle...
Economia Domestica

Come risparmiare gas in cucina

Le bollette di gas e luce hanno un'incidenza notevole nel bilancio familiare: una delle stanze che ci impegna di più finanziariamente è la cucina perché è proprio qui che si concentrano gli apparecchi che funzionano a gas (caldaia e cucina). Il gas...
Economia Domestica

Igiene in cucina: guida agli errori più comuni

Le cattive abitudini igieniche in cucina possono causare molteplici infezioni alimentari. La salmonella e la listeria rappresentano solo alcune delle principali contaminazioni. Per preservare la corretta igiene della cucina, dovete seguire precise regole...
Economia Domestica

Come organizzare cibi e spazi in cucina

Cominciamo col dire che organizzare cibi e spazi in cucina è possibile, si può fare in diversi modi ed indubbiamente comporta una maggiore vivibilità dell'ambiente, l'allontanamento di odori sgradevoli causati dagli alimenti magari andati a male. Inoltre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.