Come sostituire un piatto doccia

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

A volte può capitare che il piatto doccia del proprio bagno debba essere sostituito in quanto troppo danneggiato. Per farlo è possibile affidarsi ad un professionista, ma se non volete spendere eccessivo denaro e avete un minimo di manualità potete farlo tranquillamente da soli. In questa guida perciò verrà spiegato come sostituire un piatto doccia.

27

Occorrente

  • piatto doccia nuovo
  • cemento
  • silicone
  • stucco
  • guarnizione scarico
  • livella
  • mazzetta e scalpello
37

Il danneggiamento di un piatto doccia è piuttosto normale e si verifica in seguito ad un utilizzo molto frequente. Perciò, esso col tempo necessita di una sostituzione. Per questa operazione dunque occorre prendere le misure del piatto doccia ed acquistarne uno che abbia le stesse dimensioni in un negozio specializzato. Un'alternativa alla sostituzione consiste nella sovrapposizione: basta infatti coprire il vecchio piatto usurato adoperando degli specifici materiali.

47

Per effettuare la sostituzione, eliminate con scalpello e mazzetta lo stucco nel contorno del piatto doccia, facendo molta attenzione a non scheggiare le mattonelle confinanti. Nell'eventualità che alcune di queste si dovessero rompere, sarà meglio rimuoverle, per poi riposizionarne delle nuove con del collante standard per pavimenti. Pulite minuziosamente lo scavo che si creerà dopo la rimozione del piatto doccia, eliminando tutte le parti in rilievo ed i frammenti di materiale di vario tipo (come stucco oppure cemento).

Continua la lettura
57

Tentate di posizionare il nuovo piatto facendo attenzione che lo scarico coincida, mentre in caso contrario spostate il piatto verso l'esterno. Lo scarico andrà rimosso utilizzando un cacciavite e allentando la vite che tiene bloccata la griglia superiore. Se il piatto doccia dovesse essere invece posizionato su di un piccolo muretto rialzato, molto probabilmente dovrete sostituire qualche mattonella all'interno di quest'ultimo. Non importa se non è dello stesso colore oppure della stessa forma.

67

Il nuovo piatto doccia dovrà essere collocato mediante l'utilizzo di cemento bianco e collante, ben stuccato, rimettendo a posto lo scarico che andrà sigillato intorno con cemento e silicone. Successivamente, sempre col silicone, potrete rifinire dove necessario ma è comunque consigliabile utilizzare del cemento bianco in quanto rimarrà più pulito. Rimettete a posto la ghiera in metallo dello scarico e la sua vite di bloccaggio. È preferibile, infine, che vi muniate di livella in modo da assicurarvi che il piatto sia nella giusta posizione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come realizzare un piatto doccia in mosaico

Un piatto doccia in mosaico è un ottimo compromesso fra eleganza e funzionalità.Il bagno è forse la stanza più importante di una casa: riflette infatti la personalità delle persone che la abitano. Utilizzare un motivo a mosaico per riprendere i colori...
Ristrutturazione

Come sostituire la vasca con un box doccia

All'interno della presente guida, come avrete facilmente compreso attraverso la lettura del titolo che l'accompagna, andremo a spiegarvi, passo dopo passo, come sostituire la vasca con un box doccia. Cominciamo il percorso. Se dovete ristrutturare il...
Ristrutturazione

Come scegliere la doccia adatta al bagno

Per un effetto bello ed elegante, è indispensabile sapere come scegliere la doccia adatta al bagno. Esistono molti fattori da considerare, tra cui la quantità dello spezio a disposizione, la forma della stanza e il suo stile. Inoltre, dovrete esaminare...
Ristrutturazione

Come costruire una parete in vetrocemento per doccia

Se nella vostra stanza da bagno intendete posare un piatto doccia come recinzione, potete optare per una parete in vetrocemento anziché quella in plexiglas, peraltro soggetta ad opacizzarsi e a graffiarsi. Il lavoro non è difficile, e richiede soltanto...
Ristrutturazione

Come realizzare un doccia in muratura

Le docce in muratura normalmente vengono installate quando la casa è di proprietà, poiché una volta fissate non possono essere rimosse a meno che non si vogliano sostituire. Le docce in muratura possono essere realizzate con i materiali che più si...
Ristrutturazione

Come rinnovare la doccia di casa

Se decidiamo di ristrutturare la doccia di casa bisogna cambiare i pannelli, il piatto doccia, ma specialmente le piastrelle. Questa operazione è abbastanza difficile da eseguire, ma se disponiamo di un'attrezzatura adatta ed abbiamo una buona dose di...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una doccia in muratura

Le docce in muratura rappresentano una soluzione davvero in grado di esprimere funzionalità e modernità: pratiche, eleganti, prestigiose, le docce in muratura sono anche molto più semplici da pulire rispetto alle tipologie di doccia più tradizionali....
Ristrutturazione

Come installare un box doccia idromassaggio

Al giorno d'oggi, in commercio, esistono box doccia con idromassaggio di varie forme e dimensioni, in modo da poterle adattare correttamente alle proprie esigenze. I modelli sono infatti singoli, quadrati, ad angolo, con pareti in cristallo temperato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.