Come sostituire un gruppo miscelatore

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I rubinetti con gruppo miscelatore sono molto pratici. Permettono di aprire il flusso dell'acqua con semplicità, anche quando si hanno le mani impegnate o sporche e scivolose. La stessa semplicità d'uso permette anche di ottenere un flusso di acqua fredda, calda o tiepida. Il sistema si basa sull'integrazione, in un unico corpo, di un gruppo miscelatore comandato da una leva. Ecco come si può sostituire un gruppo miscelatore.

26

Occorrente

  • Chiavi inglese varie misure
  • Chiavi a tubo varie misure
  • Stracci per asciugare acqua in eccesso
  • Pinze
  • Chiave a pappagallo
  • Cacciavite
36

Può succedere, ad un certo punto, che il rubinetto con gruppo miscelatore inizi a perdere acqua. Più frequentemente si nota un filo di acqua che fluisce dalla fessura laterale del comando a leva. La causa è generalmente imputabile alle minuscole impurità dell'acqua stessa. Con il passare del tempo consumano i dischi di ceramica del gruppo miscelatore, permettendo così la fuoriuscita dell'acqua anche a rubinetto chiuso.

46

Nel momento in cui si riscontra una perdita di acqua dal gruppo miscelatore di un rubinetto ci sono solo due possibili interventi. Il primo consiste nella sostituzione della cosiddetta "cartuccia" del gruppo miscelatore. La cartuccia è il blocco di comando dei flussi d'acqua. Ogni rubinetto è realizzato in modo differente, ma per sostituire la cartuccia bisogna prima chiudere i rubinetti centrali dell'acqua fredda e calda. Con un cacciavite si sviterà la leva di comando del rubinetto, poi con una chiave a pappagallo si svita la ghiera di bloccaggio della cartuccia del gruppo miscelatore. A questo punto si estrae la cartuccia guasta e si infila al suo posto quella nuova. Con la chiave a pappagallo si avvita nuovamente la ghiera di bloccaggio e con il cacciavite la leva di comando del gruppo miscelatore. Infine bisogna aprire i rubinetti centrali dell'acqua.

Continua la lettura
56

In alternativa alla sostituzione della cartuccia del gruppo miscelatore c'è una seconda possibilità. In alcuni casi si deve procedere alla sostituzione dell'intero rubinetto. Ciò accade quando il gruppo miscelatore è un modello molto vecchio e non si riesce a reperire una cartuccia nuova per eseguire la sostituzione. La stessa scelta può essere fatta nel caso in cui la cartuccia del gruppo miscelatore sia molto costosa, quasi quanto un rubinetto miscelatore economico nuovo. Se si decide per la sostituzione integrale del rubinetto, la procedura è identica. Prima si devono chiudere i rubinetti centrali dell'acqua fredda e calda, poi con una chiave inglese si scollegheranno i tubi flessibili dell'acqua con il gruppo miscelatore. Con la chiave a tubo del si allenterà il rubinetto dal lavandino per poi sfilarlo dall'alto. A questo punto si inserirà il nuovo gruppo miscelatore avvitando il tutto nella sede originale e collegando i tubi flessibili. Infine si dovrà aprire i rubinetti centrali dell'acqua.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tenere a portata di mano un catino per raccogliere l'acqua che scola dai tubi di collegamento del rubinetto

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come sostituire gli accessori delle finestre

Si possono sostituire i vecchi accessori delle finestre, come maniglie e fermi, per creare un nuovo stile, magari usando elementi in ottone o in bronzo, oppure cambiando un pezzo semplice con uno decorativo. Questo genere di cose è disponibile nei negozi...
Ristrutturazione

Come sostituire una tapparella

Come vedremo nel corso di questa guida, spesso si rende necessario effettuare la manutenzione delle tapparelle di casa, a prescindere che queste ultime siano in legno, pvc, alluminio o ferro. Soprattutto se le tapparelle si presentano logorate o vengono...
Ristrutturazione

Come sostituire lo stucco danneggiato

Come vedremo nel corso di questo tutorial, la migliore cosa da fare nel caso in cui lo stucco si presenta particolarmente danneggiato (o comunque presenta gravi danni come macchie e spaccature), è quella di provvedere alla sua totale sostituzione. Nonostante...
Ristrutturazione

Come sostituire una maniglia rotta

A volte può succedere che per un utilizzo scorretto oppure per usura una maniglia di una delle porte interne si danneggia. Se decidiamo di sostituirla con il fai da te è bene precisare che non si tratta di un lavoro particolarmente complicato. Però...
Ristrutturazione

Come sostituire la serratura delle inferriate

Molti di noi, per motivi di sicurezza, hanno deciso di montare le grate alle finestre. Si tratta di cancelletti estensibili che, all'occorrenza, si possono richiudere. In questo modo siamo al sicuro, ma essendo apribili non ci sentiremo imprigionati....
Ristrutturazione

Come sostituire il tubo del rubinetto

Le riparazioni verso le perdite d'acqua spesso sono davvero fastidiose. Il più delle volte non ci si rende nemmeno conto che il problema deriva da un piccolo tubo, e non avendo dimestichezza nell'usare determinati strumenti, ci si vede costretti a spendere...
Ristrutturazione

Come sostituire il piano di lavoro della cucina

L'inesorabile passare del tempo può farsi sentire anche per la nostra abitazione. Infatti, elementi come il mobilio, possono subire negli anni una naturale e inevitabile usura. Esiste poi una stanza i cui mobili sono costantemente sottoposti, forse più...
Ristrutturazione

Come sostituire la vetrata di una porta

Spesso le porte interne della casa sono adornate da vetrate più o meno costose, molto belle e decorative. Ti sei mai chiesto cosa fare se una di queste va in frantumi per un motivo qualsiasi? Non è così difficile come credi. Se ti interessa, leggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.