Come sostituire lo scaldabagno elettrico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se dallo scaldabagno elettrico fuoriesce qualche goccia d'acqua probabilmente la caldaia che si trova al suo interno si è corrosa. A questo punto è necessaria la sostituzione dell'intero oggetto prima che la perdita d'acqua aumenta e crea dei danni maggiori. L'operazione può essere effettuata anche senza l'intervento dell'idraulico, con il metodo fai da te. Questo tutorial si pone l'obiettivo di dare dei consigli su come sostituire lo scaldabagno elettrico.

25

All'inizio è fondamentale togliere la spina della corrente dell'interruttore che alimenta lo scaldabagno. Successivamente si apre il fondello dello scaldabagno e si staccano i fili dalla morsettiera con un giravite. Si può anche azionare l'interruttore salvavita per togliere la tensione in tutta la casa. A questo punto si deve chiudere l'acqua fredda ed aprire un rubinetto dell'acqua calda; quest'ultima deve diventare fredda. Ne esce poca in quanto l'ingresso di quella fredda è chiuso. Così facendo si evita di scottarsi durante lo smontaggio dei tubi e si riduce al minimo la pressione dentro lo scaldabagno.

35

In seguito utilizzando la chiave da 23 bisogna smontare i 2 flessibili. Adesso si deve cercare un rubinetto di colore rosso che generalmente è posizionato sotto il lavandino o comunque nella stessa stanza dove è presente lo scaldabagno e si deve chiudere. Facendo questa operazione si interrompe la fuoriuscita di acqua calda dal rubinetto del lavandino e quindi l'entrata di acqua fredda nello scaldabagno.

Continua la lettura
45

Per svuotare lo scaldabagno si ha bisogno di un tubo di gomma del diametro di 25 mm. Adesso si devono prendere stracci o giornali ed un recipiente per raccogliere l’acqua che fuoriusce dallo scaldabagno quando si svitano i tubi flessibili. Poi, si apre il coperchio di plastica dello scaldabagno e si scollegano i 3 fili elettrici. È opportuno far mantenere da qualcuno il secchio sotto la valvola di non ritorno; si svita la valvola e si inserisce subito al suo posto il tubo di gomma. Si scarica l'acqua e quando non ne esce più bisogna spingere verso l'alto lo scaldabagno.

55

Bisogna acquistare uno scaldabagno che ha gli stessi attacchi; si monta prima la valvola di non ritorno nuova. Si mette qualche giro di teflon e si stringe al massimo verso destra; la valvola va nel tubo di destra. Si solleva l'apparecchio e si aggancia ai supporti; poi, si mettono le guarnizioni nuove ai flessibili e si rimontano bloccandoli con la chiave da 23. Si riattaccano i fili e la spina, si apre l'acqua e si fa riempire lo scaldabagno. Bisogna lasciare il rubinetto dell'acqua calda aperto fino a quando non fuoriesce tutta l'aria del circuito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ristrutturare l'impianto elettrico di casa

Se si compra una vecchia casa che bisogna rimodernare e ristrutturare completamente nel 90% dei casi l'impianto elettrico è interamente da sostituire. Specialmente con gli edifici di vecchio stampo sorge la necessità di rifare l'impianto elettrico oppure...
Ristrutturazione

Come progettare un impianto elettrico in bagno

Quando dobbiamo allestire una stanza da bagno, prima delle finiture è necessario progettare un impianto elettrico, in modo da poterlo poi lasciare sotto traccia e ricoprirlo con piastrelle. Un impianto funzionale, deve essere corredato da vari tipi...
Ristrutturazione

Come isolare un cavo elettrico esterno

Un cavo elettrico è un elemento che contiene una parte metallica conduttrice. Mentre esternamente si riveste di materiale isolante. Solitamente si tratta della gomma e serve per il trasferimento dell'energia elettrica. A volte la struttura di un filo...
Ristrutturazione

Come installare il camino elettrico

Il camino non è solo un elemento di riscaldamento dell'abitazione ma esso rappresenta un valido elemento di design che, se fatto a dovere, dona un valore aggiunto alla casa non indifferente. Esistono tante tipologie e modelli da poter installare, ma...
Ristrutturazione

Come Realizzare Le Tracce Sotto il pavimento per l'impianto elettrico

Attraverso i passaggi successivi di questa guida ci occuperemo di insegnarvi a realizzare le tracce che occorrono per costruire un impianto termico ed elettrico e posizionale sotto il pavimento. Per eseguire questo lavoro non occorrono particolari doti...
Ristrutturazione

Come Sostituire lo Scaldacqua sottolavello

In questo articolo, vogliamo darvi una mano a capire in che modo è possibile Sostituire lo Scaldacqua sottolavello. Può capitare, infatti, che a causa di un danno, siate costretti a sostituire questo strumento e magari, non essendo molto abili, abbiate...
Ristrutturazione

Come realizzare una messa a terra per il sistema elettrico

La messa a terra è un insieme di operazioni che bisogna fare per portare le parti metalliche degli elettrodomestici alla stessa tensione del suolo, cioè pari a 0 Volt. Così facendo si evitano eventuali pericoli (come la folgorazione) che si possono...
Ristrutturazione

Come sostituire gli accessori delle finestre

Si possono sostituire i vecchi accessori delle finestre, come maniglie e fermi, per creare un nuovo stile, magari usando elementi in ottone o in bronzo, oppure cambiando un pezzo semplice con uno decorativo. Questo genere di cose è disponibile nei negozi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.