Come sostituire lo scaldabagno

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Lo scaldabagno di casa non funziona? Niente paura! Se volete cambiarlo ma non sapete come fare, questa guida fa proprio al caso vostro. Non tutte le abitazioni, in effetti, hanno un impianto a gas dotato di caldaia domestica, che produca sia il riscaldamento che l'acqua calda per uso sanitario. In molte case, infatti, c'è è ancora il classico scaldabagno elettrico, che fornisce acqua calda alla nostra abitazione. Fate attenzione: se per caso avete ancora uno scaldabagno a gas, tenete presente che è molto pericoloso e, soprattutto, non a norma. In questo caso, dovrete certamente installarne uno elettrico. Adesso vediamo assieme come sostituire lo scaldabagno!

24

Messa in sicurezza

Pronti per cominciare? Per prima cosa, mettetevi in sicurezza togliendo la tensione all’impianto. Così potrete lavorare senza rischi. Alcuni scaldabagno sono già dotati di un interruttore all’ingresso della rete che permette di effettuare questa operazione. Se il vostro non l'avesse, togliete la corrente dall’interruttore generale della casa. Una volta tolta l'energia elettrica, chiudete il rubinetto di mandata dell’acqua. Di solito è situato sotto l’apparecchio ed è di colore rosso. Fatto questo, aprite un rubinetto dell’acqua calda e lasciate svuotare l’impianto idrico. Levate la copertura in plastica. All'interno dello scaldabagno, troverete tre fili interni (due di corrente e uno di massa). Svitate i dadi dei due tubi flessibili (uno di mandata e l'altro di ritorno) che portano l’acqua nell’impianto. Aprite il rubinetto che comanda la valvola anti-ritorno. Mettete un recipiente capiente sotto lo scaldabagno e svuotatelo.

34

Sollevare lo scaldabagno

Una volta tolti tutti i collegamenti e tolta l'acqua allo scaldabagno, potete sollevarlo dai supporti a muro. Se l'apparecchio è svuotato correttamente, non peserà molto. In caso contrario, fatevi aiutare.
Utilizzate i supporti a muro per fissare lo scaldabagno nuovo. Nel caso il nuovo modello fosse differente, è probabile che sia necessario ricollocare le staffe. Lo scaldabagno deve essere perfettamente posizionato in piano, perciò eseguite questa operazione facendo molta attenzione.
Applicate le guarnizioni sui flessibili e avvitateli di nuovo allo scaldabagno, avendo cura di seguire la corretta posizione di mandata e ritorno dell’acqua. Serrate bene con la chiave inglese e riattaccate i fili elettrici facendo attenzione a seguire l'ordine giusto.

Continua la lettura
44

Montaggio

Una volta montato l'apparecchio, è sufficiente riaprire il rubinetto generale dell'acqua e lasciare riempire l’impianto. Controllate sull'apposito manometro dello scaldabagno che la pressione sia attorno a 1,5 / 2 bar. Accendete il nuovo scaldabagno e verificate che sia tutto in ordine. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come Sostituire lo Scaldacqua sottolavello

In questo articolo, vogliamo darvi una mano a capire in che modo è possibile Sostituire lo Scaldacqua sottolavello. Può capitare, infatti, che a causa di un danno, siate costretti a sostituire questo strumento e magari, non essendo molto abili, abbiate...
Ristrutturazione

Come sostituire gli accessori delle finestre

Si possono sostituire i vecchi accessori delle finestre, come maniglie e fermi, per creare un nuovo stile, magari usando elementi in ottone o in bronzo, oppure cambiando un pezzo semplice con uno decorativo. Questo genere di cose è disponibile nei negozi...
Ristrutturazione

Come sostituire lo stucco danneggiato

Come vedremo nel corso di questo tutorial, la migliore cosa da fare nel caso in cui lo stucco si presenta particolarmente danneggiato (o comunque presenta gravi danni come macchie e spaccature), è quella di provvedere alla sua totale sostituzione. Nonostante...
Ristrutturazione

Come sostituire una maniglia rotta

A volte può succedere che per un utilizzo scorretto oppure per usura una maniglia di una delle porte interne si danneggia. Se decidiamo di sostituirla con il fai da te è bene precisare che non si tratta di un lavoro particolarmente complicato. Però...
Ristrutturazione

Come sostituire la serratura delle inferriate

Molti di noi, per motivi di sicurezza, hanno deciso di montare le grate alle finestre. Si tratta di cancelletti estensibili che, all'occorrenza, si possono richiudere. In questo modo siamo al sicuro, ma essendo apribili non ci sentiremo imprigionati....
Ristrutturazione

Come sostituire il tubo del rubinetto

Le riparazioni verso le perdite d'acqua spesso sono davvero fastidiose. Il più delle volte non ci si rende nemmeno conto che il problema deriva da un piccolo tubo, e non avendo dimestichezza nell'usare determinati strumenti, ci si vede costretti a spendere...
Ristrutturazione

Come sostituire il piano di lavoro della cucina

L'inesorabile passare del tempo può farsi sentire anche per la nostra abitazione. Infatti, elementi come il mobilio, possono subire negli anni una naturale e inevitabile usura. Esiste poi una stanza i cui mobili sono costantemente sottoposti, forse più...
Ristrutturazione

Come sostituire la vetrata di una porta

Spesso le porte interne della casa sono adornate da vetrate più o meno costose, molto belle e decorative. Ti sei mai chiesto cosa fare se una di queste va in frantumi per un motivo qualsiasi? Non è così difficile come credi. Se ti interessa, leggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.