Come sostituire la tavoletta del water

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un tempo la tavoletta del water si comprava bianca o nera. I più audaci osavano per qualche colore pastello, come il verde, il rosa e il celeste. Nella guida che segue vi sarà spiegato nei minimi dettagli come sostituire la tavoletta del water. Non è un'operazione che richiede l'aiuto di un esperto, infatti con poche e semplici mosse sicuramente ci riuscirete.

26

Occorrente

  • tavoletta del water di legno, poliestere, ecc.
36

Materiale di qualità

Acquista la nuova tavoletta del water in un negozio apposito. Rispetto a qualche anno fa, ne esistono di diversi modelli, stili e colori tra cui scegliere, dal classico al più divertente. Ti resta solo l'imbarazzo della scelta. L'importante è optare per un materiale di qualità e che duri a lungo. Evita pertanto la plastica e simili. Prendi gli eccentrici con relativi vitoni (bulloni di montaggio) che trovi in dotazione quando compri il sedile e, successivamente posizionali su entrambi i lati della parte posteriore del sedile. Gli eccentrici vanno poggiati sui buchi posteriori sopra il water, i vitoni collegati agli eccentrici, passeranno attraverso la tazza di ceramica, e saranno fissati nella parte di sotto con i dadi.

46

La procedura

Rimuovi la vecchia tavoletta. Infila i nuovi apparati di fissaggio e avvitali agganciandoli dal basso. Questo accorgimento ti permetterà di apporre la tavola sostituitiva nella stessa identica posizione della precedente. Non stringere troppo, perché se non dovesse andare bene, sarà poi difficile da rimuovere una seconda volta. Prova a sederti su wc e a muoverti leggermente a destra e a sinistra: non devi avvertire sbilanciamenti o traballamenti. In caso contrario, spingi più a fondo le viti. Per un lavoro perfetto, passa sulle parti metalliche un prodotto antiruggine, che assicurerà loro una lunga vita e eviterà manutenzioni successive.

Continua la lettura
56

In conclusione

Nel caso in cui prima devi togliere il vecchio sedile, allora con una chiave inglese di adeguata misura, svita i due bulloni principali, togliendo anche le rondelle. Se noti una certa resistenza, significa che con il tempo si è depositato il calcare, rendendo difficile l'operazione. Non tentare di rimuoverlo con lame o attrezzi appuntiti, perché rovineresti irrimediabilmente la ceramica. Prova invece ad avvolgerli con un panno imbevuto di olio sgrassante, che lascerai in sede per una mezz'ora. Viti piuttosto grosse richiedono una chiave a bussola. Una volta rimosse, pulisci accuratamente l'interno dei fori e l'area circostante con un normale detergente per sanitari, e leviga l'apertura con una carta vetrata a trama fine, passandola con mano molto leggera. Togli quindi la polvere in eccesso e asciuga con uno straccio pulito privo di peli.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se volete che la vostra tavoletta duri più a lungo evitate di farci andare acqua e abbiate l'accortezza di asciugarla tutte le volte che si bagna.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come tinteggiare una parete con la tecnica water-line

La vostra casa ha bisogno di una rinfrescata? Non volete ricorrere alla solita e semplice pittura? La tecnica di pittura water line fa al caso vostro. La water line è un sistema decorativo molto semplice. Facile da fare ma di grande effetto. Il risultato...
Ristrutturazione

Come sostituire i servizi igienici

Quando si mette in programma di ristrutturare la nostra abitazione, sicuramente si terrà conto anche dei servizi igienici. Infatti, questi a dispetto di quanto si possa pensare, ogni circa cinque o sei anni, hanno sempre bisogno di almeno una revisione....
Ristrutturazione

Come sostituire la guarnizione del wc

Purtroppo può capitare di trovare vicino al wc una pozza d'acqua, sintomo di una perdita da parte delle tubature. Il problema deriva generalmente dal collegamento tra la cassetta di scarico e il water, in particolare dalla guarnizione che esce dal muro...
Ristrutturazione

Come sostituire gli accessori delle finestre

Si possono sostituire i vecchi accessori delle finestre, come maniglie e fermi, per creare un nuovo stile, magari usando elementi in ottone o in bronzo, oppure cambiando un pezzo semplice con uno decorativo. Questo genere di cose è disponibile nei negozi...
Ristrutturazione

Come sostituire lo stucco danneggiato

Come vedremo nel corso di questo tutorial, la migliore cosa da fare nel caso in cui lo stucco si presenta particolarmente danneggiato (o comunque presenta gravi danni come macchie e spaccature), è quella di provvedere alla sua totale sostituzione. Nonostante...
Ristrutturazione

Come sostituire una maniglia rotta

A volte può succedere che per un utilizzo scorretto oppure per usura una maniglia di una delle porte interne si danneggia. Se decidiamo di sostituirla con il fai da te è bene precisare che non si tratta di un lavoro particolarmente complicato. Però...
Ristrutturazione

Come sostituire la serratura delle inferriate

Molti di noi, per motivi di sicurezza, hanno deciso di montare le grate alle finestre. Si tratta di cancelletti estensibili che, all'occorrenza, si possono richiudere. In questo modo siamo al sicuro, ma essendo apribili non ci sentiremo imprigionati....
Ristrutturazione

Come sostituire il tubo del rubinetto

Le riparazioni verso le perdite d'acqua spesso sono davvero fastidiose. Il più delle volte non ci si rende nemmeno conto che il problema deriva da un piccolo tubo, e non avendo dimestichezza nell'usare determinati strumenti, ci si vede costretti a spendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.