Come sostituire il tubo del rubinetto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le riparazioni verso le perdite d'acqua spesso sono davvero fastidiose. Il più delle volte non ci si rende nemmeno conto che il problema deriva da un piccolo tubo, e non avendo dimestichezza nell'usare determinati strumenti, ci si vede costretti a spendere soldi per risolvere al meglio i problemi, ricorrendo, quindi, ad un operaio specializzato in idraulica. Questa guida vi aiuterà a capire come sostituire il tubo del rubinetto in pochi e semplici passaggi.

27

Occorrente

  • chiave inglese a pappagallo
  • flessibile
  • nastro di teflon
37

Chiudere la chiavetta del contatore dell'acqua della vostra abitazione

Innanzitutto andate vicino al contatore dell'acqua e chiudete la chiavetta della vostra abitazione, dopodichè scaricate il rubinetto facendo scorrere tutta l'acqua presente nei tubi. Per sicurezza, ponete un catino sotto al flessibile: in caso di eventuali perdite, non allagherete il pavimento della stanza. Prendete la chiave inglese a pappagallo e svitate il vostro flessibile sia dalla parte del muro che dalla parte del rubinetto. Se il flessibile e stato trascurato, avrete maggiori difficoltà nello svitare. Per rendere minore l'attrito e facilitare l'estrazione, utilizzate gli appositi prodotti lubrificanti. Una volta estratto quello vecchio, dovete procedere con l'installazione del nuovo.

47

Procedimento per cambiare il flessibile

Il nuovo flessibile deve avere le stesse caratteristiche di quello appena rimosso. Per montarlo al meglio, vi servirà un rotolo di nastro di teflon da avvolgere sulle due filettature del nostro tubo. Terminata l'operazione, portate due vita vicino alle filettature e avvitate con la chiave a pappagallo. Procedete lentamente, in modo da evitare così qualsiasi altra perdita. Fatto ciò accertatevi di aver montato tutto nei migliore dei modi. Aprite la chiavetta del contatore che avevate precedentemente chiuso. Aprite il rubinetto e lasciate scorrere l'acqua. Osservate attentamente il vostro tubo per fare l'ennesimo controllo su eventuali perdite. Se è tutto in ordine, il lavoro è terminato. In caso contrario, dovete staccare nuovamente il flessibile (procedendo nell'identico modo di prima) ed avvolgete meglio il nastro di teflon, quindi avvitate nuovamente il tubo con la massima accortezza.

Continua la lettura
57

Portate con voi il flessibile vecchio e recatevi presso un negozio di idraulica

Come avete potuto vedere non è assolutamente un lavoro complicato da svolgere. Vi consigliamo, se non siete molto pratici, di recarvi al negozio di idraulica, o nel fai da te, direttamente con il flessibile vecchio. Troverete personale specializzato che sarà in grado di consigliarvi il pezzo giusto e perfettamente corrispondente a quello che vi serve. Questo scongiurerà l'inconveniente di dovervi recare due volte dal negoziante ed eviterete inutili perdite di tempo ed arrabbiature.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come sostituire un gruppo miscelatore

I rubinetti con gruppo miscelatore sono molto pratici. Permettono di aprire il flusso dell'acqua con semplicità, anche quando si hanno le mani impegnate o sporche e scivolose. La stessa semplicità d'uso permette anche di ottenere un flusso di acqua...
Ristrutturazione

Come sostituire il galleggiante del WC

Cimentarsi in piccoli lavoretti di fai da te in casa per fare delle riparazioni senza richiedere l'intervento di un tecnico specializzato, dà molte soddisfazioni, specie se si raggiunge l'obiettivo e si risolve il problema. Il bagno è uno di quegli...
Ristrutturazione

Come sostituire lo scaldabagno elettrico

Se dallo scaldabagno elettrico fuoriesce qualche goccia d'acqua probabilmente la caldaia che si trova al suo interno si è corrosa. A questo punto è necessaria la sostituzione dell'intero oggetto prima che la perdita d'acqua aumenta e crea dei danni...
Ristrutturazione

Come sostituire la guarnizione del wc

Purtroppo può capitare di trovare vicino al wc una pozza d'acqua, sintomo di una perdita da parte delle tubature. Il problema deriva generalmente dal collegamento tra la cassetta di scarico e il water, in particolare dalla guarnizione che esce dal muro...
Ristrutturazione

Come Sostituire lo Scaldacqua sottolavello

In questo articolo, vogliamo darvi una mano a capire in che modo è possibile Sostituire lo Scaldacqua sottolavello. Può capitare, infatti, che a causa di un danno, siate costretti a sostituire questo strumento e magari, non essendo molto abili, abbiate...
Ristrutturazione

Come sostituire la vasca con un box doccia

All'interno della presente guida, come avrete facilmente compreso attraverso la lettura del titolo che l'accompagna, andremo a spiegarvi, passo dopo passo, come sostituire la vasca con un box doccia. Cominciamo il percorso. Se dovete ristrutturare il...
Ristrutturazione

Come sostituire gli accessori delle finestre

Si possono sostituire i vecchi accessori delle finestre, come maniglie e fermi, per creare un nuovo stile, magari usando elementi in ottone o in bronzo, oppure cambiando un pezzo semplice con uno decorativo. Questo genere di cose è disponibile nei negozi...
Ristrutturazione

Come sostituire lo scaldabagno

Lo scaldabagno di casa non funziona? Niente paura! Se volete cambiarlo ma non sapete come fare, questa guida fa proprio al caso vostro. Non tutte le abitazioni, in effetti, hanno un impianto a gas dotato di caldaia domestica, che produca sia il riscaldamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.