Come Sostituire il cintino della tapparella

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando si parla del cintino della tapparella può capitare di confondere il cintino di attacco con il cintino di sollevamento. Questi hanno un aspetto molto simile, alle volte uguale, ma si distinguono per il loro posizionamento. Il primo (cintino di attacco) è quel pezzo di corda che viene fissato con un gancio metallico (gancio di attacco) al rullo ottagonale e permette di fissare il telo della tapparella al rullo stesso. Il secondo invece (cintino di sollevamento), è quel pezzo di corda che, come si evince dal nome, serve a sollevare e abbassare la tapparella, collegato in alto alla puleggia e in basso all'avvolgitore. Vediamo nello specifico come sostituire il cintino della tapparella.

27

Occorrente

  • Cintino nuovo
  • Cacciavite
  • Forbici
  • Una scala
  • Un aiutante
37

Apertura del cassonetto e della placca

Dopo essere sicuri di avere tutto l’occorrente a portata di mano, iniziamo. Come prima cosa dobbiamo sollevare la tapparella in modo che sia quasi del tutto alzata. Dopo di che apriamo il cassonetto che la contiene, alcune volte occorre svitare le viti per sollevare il coperchio altre invece basterà farlo scorrere verso l’alto. Una volta tolto il coperchio dobbiamo bloccare con un cacciavite la puleggia cioè quella grossa ruota in metallo dove è avvolta la corda in modo che la tapparella rimanga bloccata e non scivoli verso il basso. Sciogliamo o tagliamo il nodo che troveremo all'interno della puleggia; una volta fatto ciò assicuriamoci che la corda non scappi all'interno dell’avvolgitore in basso, è consigliabile quindi fare un nodo con la corda in prossimità della placca contenente la molla. Abbiamo quasi finito. Il prossimo passo sarà quello di togliere la placca di copertura dell’avvolgitore a muro. Svitiamo ora l’avvolgitore stesso e lasciamo che la molla al suo interno si scarichi completamente; attenzione alle dita, la molla scaricandosi gira su se stessa in maniera molto veloce dobbiamo quindi far attenzione a non toccarla mentre si sta scaricando. Quando la molla avrà finito potremo liberare il vecchio cintino svitando la vite di bloccaggio che lo lega alla molla stessa.

47

Inserimento del nuovo cintino

Prendiamo ora la nuova corda e facciamola passare attraverso i rullini guida posizionati nel lalto basso del cassonetto. Una volta dentro al cassonetto, la corda dovrà passare nella fessura della puleggia e fissata con un nodo ben stretto. Se possibile meglio farsi aiutare da qualcuno che sorregga la nuova corda impedendo alla tapparella di abbassarsi.

Continua la lettura
57

Completamento dell'operazione

È il momento di togliere il cacciavite posizionato inizialmente per bloccare la puleggia. Abbassiamo ora la tapparella e tagliamo la nuova corda in base alle dimensioni che ci servono, lasciando circa 30 cm in più prendendo come riferimento l'apertura della placca. L’ultimo passo consiste nell'avvitare il cintino alla molla e bloccarlo con una vite; possiamo ora riavvolgere la molla facendo sempre molta attenzione alle dita. Introduciamo l’avvolgitore nella sua scatola e copriamolo con la placchetta di copertura. Proviamo ad alzare e abbassare la tapparella per verificare di non aver commesso errori. Richiudiamo il cassonetto ed ecco finito.

67

Conclusioni

Sostituire il cintino della tapparella in un primo momento può sembrarci difficile se non lo si è mai fatto e se non siamo degli esperti. Niente paura, seguendo questi semplici passaggi tutto ci risulterà più facile con un vantaggio anche dal punto di vista economico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come montare la tapparella in acciaio

Le tapparelle, sono un ottimo scudo protettivo che difende dal freddo, dalla luce, dai rumori ecc.. Le tipologie di tapparelle, possono variare per qualità, colore, prezzo e materiali. Tutte più o meno con la stessa funzione ma sicuramente con resistenza...
Ristrutturazione

Come sistemare la tapparella rotta

Le tapparelle sono molto diffuse come sistema per chiudere le finestre e regolare la luce, e sono per molti aspetti più comodi rispetto alle serrande. Purtroppo però hanno parti che si rompono abbastanza spesso, tanto da obbligarci ad imparare come...
Ristrutturazione

Come sostituire il motore delle tapparelle

Le tapparelle con i motori sono ormai diffusissime non solo negli appartamenti moderno. Questo tipo di tapparella è molto comodoa da utilizzare soprattutto per chi non ha la possibilità di sollevare grossi pesi. Attraverso un comodo pulsante, infatti,...
Ristrutturazione

Come riparare una serranda rotta

Quanto sarebbe poco accogliente la nostra casa se non fossimo in grado di schermare porte-finestre e finestre dagli eccessi di luce, di caldo o di freddo!Gli avvolgibili rappresentano un alleato pratico, economico e universalmente utilizzato per rendere...
Ristrutturazione

Come riparare le tapparelle

Il continuo uso delle tapparelle, a lungo andare, logora la cinghia che ne consente l'avvolgimento. È bene riparare la cinghia appena notiamo segni di logorio perché, se dovesse rompersi all'improvviso, potrebbe lasciar cadere violentemente la tapparella,...
Ristrutturazione

Come sostituire gli accessori delle finestre

Si possono sostituire i vecchi accessori delle finestre, come maniglie e fermi, per creare un nuovo stile, magari usando elementi in ottone o in bronzo, oppure cambiando un pezzo semplice con uno decorativo. Questo genere di cose è disponibile nei negozi...
Ristrutturazione

Come sostituire lo stucco danneggiato

Come vedremo nel corso di questo tutorial, la migliore cosa da fare nel caso in cui lo stucco si presenta particolarmente danneggiato (o comunque presenta gravi danni come macchie e spaccature), è quella di provvedere alla sua totale sostituzione. Nonostante...
Ristrutturazione

Come sostituire una maniglia rotta

A volte può succedere che per un utilizzo scorretto oppure per usura una maniglia di una delle porte interne si danneggia. Se decidiamo di sostituirla con il fai da te è bene precisare che non si tratta di un lavoro particolarmente complicato. Però...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.