Come sostituire gli autobloccanti

Tramite: O2O 17/11/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli autobloccanti permettono di realizzare pavimentazioni pratiche, e se dobbiamo sostituirli, dobbiamo avere cura di cambiare i singoli blocchetti che sono realizzati in vari materiali come pietra, cotto, oppure calcestruzzo. La sostituzione è facile perché ciascun blocchetto poggia su un piano di posa esterno. Essendo una pavimentazione ad incastro, verrà sostituito il singolo blocchetto, senza l'ausilio di colle o malte. Ma vediamo nelle specifico come sostituire gli autobloccanti.

26

Cosa sono gli autobloccanti

Gli autobloccanti, come enuncia la parola stessa, sono piccoli blocchi che uniti insieme tramite il meccanismo di incastro, con posa termica o sabbia, permettono di realizzare le pavimentazioni da esterno. Un esempio sono le pavimentazioni dei marciapiedi o delle piazze, ma oggi sono sempre più utilizzate anche nei cortili delle case e dei giardini.
Sono pavimentazioni molto belle, a grande impatto scenografico perché permettono di realizzare decori e disegni, soprattutto la posa è molto pratica e semplice, anche quando si tratta di dover sostituire gli autobloccanti. Infatti, la rottura di un singolo autobloccante non desta particolare preoccupazione in quanto sarà sostituito solo il pezzo singolo, senza rotture.

36

Come si posa un pavimento autobloccantei

La posa del pavimento autobloccante non richiede particolari sforzi ne lavori faticosi. Gli autobloccanti sono delle piccole piastrelle perlopiù in cemento e vengono chiamati autobloccanti perché si incastrano tra di loro per dare forma alla pavimentazione, senza l'ausilio di collanti. È però fondamentale che la posa sia realizzata a regola d'arte, per ottenere un perfetto incastro, in modo da aderire perfettamente alla pavimentazione che diventa carrabile.
Per posare gli autobloccanti occorre ottenere una superficie ben piana. La superficie sottostante deve essere terra o deve essere ricoperta di terra. Per evitare la crescita dell'erba, occorre stenderci sopra un telo in geotessuto e successivamente si realizza uno strato di sabbia, così si può passare alla posa dei blocchetti.

Continua la lettura
46

Come si rimuove l'autobloccante da sostituirei

Quando un autobloccante si rompe o si scheggia e necessita di essere sostituito, basta rimuoverlo. È un'operazione molto semplice che non richiede una particolare conoscenza o pratica. Con il giusto attrezzo basta rimuovere in maniera molto facile il singolo elemento, o uno o più autobloccanti e inserire quelli nuovi. Il tempo impiegato per ogni singola sostituzione non supera i 10 minuti circa e la pavimentazione resta bella ed intatta, in perfette condizioni come la prima posa.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come sostituire un mattone rotto

Dovete sostituire un mattone rotto e state pensando di risparmiare effettuando l'operazione con le vostre mani? Se temete che tale intervento possa risultare piuttosto complicato da eseguire, probabilmente state sbagliando: se disponete di una certa manualità...
Esterni

Come sostituire la ringhiera di un balcone

Se dobbiamo sostituire la ringhiera di un balcone perché si presenta arrugginita o con delle parti mancanti a seguito di corrosione, l'operazione non è affatto difficile poiché basta rimuovere quella vecchia, e posizionare la nuova sfruttando diversi...
Esterni

Come smontare le tende da sole a cappottina

Le tende sono utilissime per riparare balconi, finestre ma anche grandi terrazzi. Esistono diverse tipologie di tende utilizzate per l'esterno, che molto spesso possono anche essere montate utilizzando un procedimento abbastanza semplice. Se avete da...
Esterni

Come restaurare un tavolino da giardino

Se nel nostro giardino abbiamo un tavolino che risulta visibilmente danneggiato a causa dell'esposizione costante alle intemperie, e che non intendiamo però sostituire per un fattore legato al design impostato, allora possiamo intervenire con delle...
Esterni

Come riparare un pluviale che perde

In un palazzo o in una casa la presenza di grondaie e pluviali sempre pulite e in ottimo stato è necessaria affinché l'acqua piovana possa essere raccolta e trascinata via. La funzionalità di queste strutture evita all'acqua di cadere dal tetto rischiando...
Esterni

Come rimuovere un rubinetto esterno

Che siate amanti del fai da te o semplicemente vogliate risparmiare sulla manutenzione di casa, conoscere il procedimento di qualche piccolo intervento idraulico può tornare davvero utile. In questo modo sarà possibile intervenire subito in caso di...
Esterni

Come realizzare un giardino senza manto erboso

Possedere un bel giardino è oggi divenuto il sogno di molti. Uno spazio verde, infatti, impreziosisce l'abitazione, conferendole un prestigio certamente maggiore. Sono tante le idee che possono essere realizzate se si desidera approntare un giardino....
Esterni

Come illuminare le aiuole

Anche il giardino è parte integrante della casa e, per valorizzarlo bisogna andare a ricercare dei complementi d'arredo e delle tecniche specifiche, in modo da renderlo abitabile e bello allo stesso tempo. Bisogna mettere in risalto le proprie piante,...