Come smontare le piastrelle in pvc ad incastro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lunga durata, facilità di pulizia, gradevole aspetto estetico. Sono effettivamente tanti i pregi che può vantare un pavimento in PVC, materiale che viene spesso utilizzato in sostituzione del parquet, delle mattonelle o del marmo per rivestire il pavimento della propria casa. Ma, come tutti i pavimenti, anche quello in PVC si rovina con il tempo ed arriva un momento in cui è necessario sostituirlo. Se volete provare a farlo da soli, avete bisogno di acquisire il metodo giusto e fornirvi degli attrezzi adatti. Ma niente paura, con un piccolo aiuto il tutto risulterà abbastanza semplice. In questa guida vi diremo quindi come smontare le piastrelle in PVC a incastro.

26

Occorrente

  • Un cutter (o forbici o coltello affilato), un secchio, un panno, acqua calda, una spatola
36

Rimuovere il pavimento in PVC

Il pavimento in PVC viene posato utilizzando della colla, quindi la prima cosa da fare è sicuramente quella di rimuoverla. Per farlo è necessario che vi procuriate un attrezzo dalla punta ben affilata. Se volete procedere in modo professionale dovete procurarvi un cutter, ma anche delle forbici o un buon coltello da cucina affilato possono essere adatti al vostro scopo. Iniziate quindi dagli angoli, per poi procedere con i bordi. Fate leva con il vostro attrezzo su ogni singolo tassello finché non si solleva, poi iniziate a tirarlo su con energia fino a scollarlo completamente. Una volta terminato, potete procedere nello stesso modo rimuovendo l'intero pavimento in PVC.

46

Livellare il pavimento

A questo punto il pavimento avrà un aspetto poco rassicurante: niente panico, è la colla che crea un aspetto irregolare. Spesso si procede semplicemente con il ricoprirla di cemento, ma questo fa sì che il pavimento resti increspato, e la stesura di un nuovo pavimento in PVC risulti irregolare e pieno di dislivelli. La soluzione migliore, soprattutto se volete porre un nuovo pavimento in PVC, è quella di eliminare completamente la colla ripulendo perfettamente la superficie.

Continua la lettura
56

Rimuovere la colla

Per rimuovere la colla procedete in questo modo: fornendovi di un panno, inumiditelo in acqua sufficientemente calda e tamponate tutto il pavimento. In questo modo la colla si ammorbidirà e sarà più semplice rimuoverla. Dopo aver atteso il tempo necessario perché l'acqua penetri in profondità, procuratevi una spatola ed iniziate a rimuovere la colla. Cercate di eliminare ogni residuo, perché in questo modo sarà più facile, in seguito, applicare un nuovo pavimento in PVC, ma anche un parquet o delle mattonelle. Ma attenzione: per questi ultimi due è consigliabile attendere almeno 24 ore prima della posatura.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non siete pratici del fai da te, è meglio rivolgersi ad un professionista

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come installare un pavimento in pvc da esterno

Le piastrelle in pvc vengono usate per realizzare qualsiasi tipo di rivestimento, data la loro facile applicazione e altrettanta versatilità. Esse vengono sempre più richieste, soprattutto dagli amanti del "fai da te" che ne apprezzano la facilità...
Esterni

Come sostituire una grondaia in pvc

Se abbiamo problemi di tenuta stagna sul nostro tetto di casa, e magari scopriamo che il difetto riscontrato è dovuto ad un deterioramento della vecchia grondaia in PVC, possiamo sostituire quest'ultima con lo stesso materiale ed usando alcuni attrezzi....
Esterni

Come posare le piastrelle in porfido

Per chi vuole sistemare l'esterno di casa, sia esso un giardino o un cortile, l'ideale è utilizzare come materiale il porfido. Si tratta di una pietra leggermente grezza, ma allo stesso tempo anche economica e con varie sfumature di colore. Le colorazioni...
Esterni

Come pulire i pluviali in PVC

I pluviali sono degli elementi indispensabili sia da un punto di vista prettamente estetico che pratico. Infatti questi aiutano a fare in modo che la pioggia non si depositi sul tetto e proteggono la casa dal sole. Ma i pluviali necessitano comunque di...
Esterni

Come smontare le tende da sole a caduta

Con il passare del tempo le tende da sole a caduta tendono a danneggiarsi o rompersi. Se volete cambiare o semplicemente togliere la tenda da sole a caduta dal vostro balcone, o dalla veranda, dovrete seguire qualche passaggio più semplice di quanto...
Esterni

Come scegliere le piastrelle in graniglia per esterno

I pavimenti in graniglia, valorizzano al meglio gli spazi esterni, soprattutto di giardini, terrazzi e spiazzi. Scegliere un pavimento in graniglia, conviene sopratutto a livello estetico. Questo materiale è infatti molto moderno, molto pratico e sicuramente...
Esterni

Come installare le piastrelle su una parete esterna

Disponete di una parete esterna e desiderate decorarla con delle piastrelle? Realizzare questo lavoro non è particolarmente difficile. Basterà solo reperire i materiali adatti e seguire le semplici indicazioni di questa guida. Vogliamo dunque illustrarvi...
Esterni

Come posare le piastrelle in porfido per esterni

Le piastrelle in porfido sono davvero un ottimo compromesso se cercate la qualità e l'estetica a lavoro finito. Se avete intenzione di ristrutturare una pavimentazione esterna, allora questa è la guida adatta a voi. Oggi, infatti, imparerete come posare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.