Come smontare la piscina autoportante dopo l'uso

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Quanti di noi, spesso spinti dai propri figli, hanno comprato una piscina domestica per poi ritrovarsi in inverno a farsi la classica domanda: e ora? Tuttavia, la piscina autoportante, nella stagione fredda necessita lo smontaggio per evitare che si buchi a causa delle gelate. Questa guida si pone l' obiettivo di uno smontaggio veloce, che ci permetta un uso della piscina anche nelle estati future. Vediamo quindi come smontare la piscina autoportante dopo l'uso, ed evitare che, nella distrazione, una volta smontata non riusciamo più a rimontarla quando ci servirà il prossimo anno.

28

Occorrente

  • Silicone spray o borotalco, sacco o borsone
38

La prima cosa da fare, è naturalmente svuotare la nostra piscina, se piena d' acqua, altrimenti durante lo smontaggio rischieremmo la lacerazione delle pareti esterne. Una volta svuotata si deve procedere con una accurata pulizia delle pareti interne, dove prima risiedeva l' acqua. La vasca va pulita con un panno morbido e agenti chimici appropriati fino alla totale rimozione dell' alone causato dall' acqua presente precedentemente.

48

Completata l' asciugatura, utilizziamo del silicone spray sulle superfici di plastica, eviterà la formazione d' umidità e la conseguente creazione di muffe, proteggerà inoltre dagli sbalzi termici che potrebbero deformare la nostra piscina. Questo tipo di silicone è facile trovarlo in un comune negozio di ferramenta, in alternativa, si può sostituire con il borotalco, anche se la minore protezione dagli sbalzi termici e l' elevata quantità necessaria lo rende una scelta più rischiosa.

Continua la lettura
58

Ora passiamo a pulire il filtro e, per poterlo fare, possiamo mettere il filtro in posizione orizzontale o con la bocca inclinata in basso facendoci aiutare da qualcuno, mettiamo sotto un secchio capace di contenere la sabbia o un catino capiente e aiutandoci con un getto d'acqua, spariamo il getto nel filtro. Sabbia e acqua usciranno in un attimo, la sabbia rimarrà nel catino e l'acqua poi la leverai. In questo modo farai alla sabbia un lavaggio che nessun controlavaggio potrà mai fare. Il catino con la sabbia poi lo lasci all'aperto, al riparo della pioggia fino a che essa sarà asciutta.

68

A questo punto, ripieghiamo con cura la nostra vasca, facendo attenzione a non creare particolari pieghe che potrebbero rovinare la plastica e, riponiamo il tutto in un sacco morbido. Le parti metalliche vanno conservate in un sacco a parte, senza particolari attenzioni in quanto essendo di un materiale molto resistente, difficilmente si romperanno. Vi consiglio di riporre la piscina, in un luogo privo di sbalzi termici, sopratutto se non si è effettuato il trattamento al silicone precedentemente indicato.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La piscina va smontatata con temperature inferiori degli 8 °C , una volta smontata conservatela in un locale con temperatura tra i 5 °C e i 35 °C
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Consigli per il montaggio e lo smontaggio della piscina autoportante

Tra i consigli che potete mettere in pratica per il montaggio e lo smontaggio della piscina autoportante dopo l'uso c'è quello di trovare il terreno più adatto perché possa essere installata in sicurezza.Il terreno infatti deve essere in piano e senza...
Esterni

Come rivestire una piscina esterna

La piscina esterna, detta anche "fuori terra" riesce a soddisfare ogni esigenza. È infatti la soluzione ottimale per chi desidera conciliare la convenienza economica e l'apporto estetico di questo oggetto. Infatti, diversamente dal passato, la piscina...
Esterni

Come mantenere il corretto equilibrio chimico dell'acqua della piscina

Avere una piscina in casa è certamente la felicità di grandi e piccini, ma nello stesso tempo è anche molto impegnativo perché è fondamentale che l'acqua della piscina e la piscina stessa siano sempre perfettamente pulite. Naturalmente non è sufficiente...
Esterni

Come illuminare al meglio una piscina

La maggior parte degli attori internazionali hanno case da sogno, in cui non manca mai un giardino con piscina. Le pagine delle riviste di gossip, ma anche i loro profili Facebook ed Instagram, sono piene di foto dei loro party in piscina. Essa diventa...
Esterni

Come scegliere il cloro per piscina

Il periodo estivo si sa che è quello in cui si vorrebbe trascorrere tutto il tempo a bordo di una piscina o in riva al mare. Tuttavia non sempre è possibile andare al mare o recarsi in una piscina comunale per ragioni come la distanza. Se in giardino...
Esterni

Come illuminare il bordo di una piscina

Nel momento in cui si progetta una piscina, è necessario pensare anche alla sua illuminazione. La piscina è un elemento di design che affascina ed accoglie gli ospiti in qualunque caso, che rimangono estasiati dalla sua presenza. Ciò che la rende ancora...
Esterni

Come coprire la piscina per l'inverno

Coprire la piscina per l'inverno è importante, sia per proteggerla, sia per risparmiare tempo durante la bella stagione quando verrà nuovamente utilizzata. Bisogna avere cura di proteggere la piscina dal gelo che potrebbe creare gravi danni e danneggiarla...
Esterni

Come aumentare il pH della piscina

Se nel vostro giardino avete installato una piscina del tipo esterno o interrato, tra i vari interventi di manutenzione ordinaria è importante sottolineare che merita una certa accortezza la misurazione del Ph che deve essere neutro. Tale condizione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.