Come smerigliare la vetroresina

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come vedremo nel corso di questa guida, con un po' di impegno e con un minimo di dimestichezza manuale, è possibile effettuare autonomamente un lavoro di smerigliatura della vetroresina, senza la necessità di avvalersi di un operaio specializzato nel settore. Se siete interessati a scoprire come sia possibile smerigliare la vetroresina seguite con attenzione i pochi passi di seguito, vi indicherò come procedere.

26

Tenete conto innanzitutto, che per smerigliare adeguatamente la vetroresina, è necessario lasciarla al contatto con i raggi solari per un certo periodo di tempo (da 3 a 6 giorni). Se il progetto che dovete realizzare richiede l'uso di diversi pezzi inoltre (ad esempio le carrozzerie e le porte di un'auto), vi consiglio di procedere al loro montaggio, prima ancora di smerigliarli e rifinirli (in questo modo il lavoro sarà esteticamente uniforme e riuscirete a ricreare una superficie perfettamente liscia).

36

Adesso provvedete alla pulizia della vetroresina, utilizzando uno sgrassatore e un apposito prodotto per togliere la cera. Vi consiglio di non trascurare questo passaggio, perché è molto importante eliminare eventuali sostanze presenti dietro gli stampi. Potete tranquillamente usare uno sgrassatore o una cera.

Continua la lettura
46

Adesso possiamo passare alla smerigliatura vera e propria, utilizzando della carta vetrata, preferibilmente di grana grossa (per il primo passaggio vi consiglio di usare una grana 100). Se dovete lavorare su angoli molto piccoli o con curve, vi consiglio inoltre di utilizzare uno smeriglio in gomma, in modo da seguire perfettamente la forma dell'oggetto da smerigliare. Per smerigliare adeguatamente la carta dovrà essere posizionata su un apposito blocco, in base alla grandezza dell'oggetto da lavorare. Durante questa fase cercate di usare dei buoni occhiali di protezione e dei guanti, non sottovalutate i rischi che derivano dall'uso della polvere di vetroresina, molto pericolosa per la salute.

56

Quando la vetroresina è stata completamente smerigliata, potete provvedere all'applicazione del primer (applicate dunque una prima mano e aspettate che si asciughi perfettamente). Fate attenzione a non utilizzare un mordente, perché si tratta di un fissativo che non aderisce per niente alla vetroresina.

66

Quando il primer sarà completamente asciutto, continuate con la smerigliatura, usando questa volta una carta dalla grana fine (ad esempio una carta vetrata 180). Ricordate che per ogni mano di primer che decidete di passare, dovete provvedere ad una nuova smerigliatura (alla fine di ogni smerigliatura dunque, potete applicare tranquillamente una nuova mano di primer). Questi sono i passaggi fondamentali che vi servono per completare il lavoro di smerigliatura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come riparare parti in vetroresina

Come vedremo nel corso di questo tutorial, con un po' di impegno e un minimo di dimestichezza manuale nel settore edile, è possibile effettuare dei veri e propri lavori di riparazione della vetroresina (ad esempio parti in vetroresina di auto, barche...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare un controsoffitto in legno

Se in casa o in ufficio avete realizzato un controsoffitto in legno ed intendete renderlo impermeabile, potete usare alcuni materiali che si rivelano molto funzionali. Nello specifico si tratta di vernici, stucchi e pannelli, questi ultimi di polistirolo...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare un controsoffitto in cartongesso

Se nella nostra casa abbiamo optato la realizzazione di un controsoffitto in cartongesso ed intendiamo impermeabilizzarlo, l'operazione va fatta prima della posa definitiva, Tale accorgimento serve allo scopo di rendere la superficie del cartongesso...
Ristrutturazione

Come intonacare un comignolo

Se sul tetto della nostra casa abbiamo installato un comignolo di medie dimensioni per la cappa della cucina o per il camino, possiamo rivestirlo sia con piastrelle (specie il secondo) che con l'intonaco. In riferimento a quest'ultimo, è importante aggiungere...
Ristrutturazione

Come fare la manutenzione dell'arredo da giardino

L'arredo da giardino deve sempre essere in particolar modo curato e spesso funzionale, con operazioni di restauro e pulizia, perché in inverno i detriti si depositano molto frequentemente, ma anche pioggia, e terriccio. D'estate, invece, il sole tende...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare il terrazzo senza demolire

Se il pavimento del vostro terrazzo si presenta con tantissime crepe che non lo rendono più sufficientemente impermeabile, tanto da farvi pensare ad una demolizione totale e al rifacimento ex novo del tutto, è importante sapere che invece è possibile...
Ristrutturazione

Come coibentare il tetto dall'esterno

Se abitiamo all'ultimo piano oppure abbiamo una villetta a schiera, è importante in entrambi i casi coibentare il tetto dall'esterno per evitare che l'umidità e soprattutto l'acqua piovana possa tracimare nel soffitto sottostante, ed arrecare danni...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare un terrazzino

Se abbiamo un terrazzino ed intendiamo impermeabilizzarlo per evitare che l'acqua piovana o quella delle innaffiature delle piante tracimi nel solaio sottostante, possiamo farlo senza necessariamente chiamare un tecnico specializzato e quindi con delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.