Come smaltare la vasca da bagno

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La vasca da bagno è un pezzo presente quasi in tutti i bagni, tant'è che ne esistono di diversi materiali e modelli. Tuttavia, anche questo oggetto può usurarsi con il passare del tempo; in particolare, lo smalto che riveste la sua superficie può perdere la sua lucentezza facendo apparire la vasca opaca e sbiadita. Inoltre, in alcuni casi, lo smalto tende ad ingiallirsi rendendo la vasca da bagno ancora più antiestetica. In queste situazioni il primo pensiero è quello di cambiarla, ma la rimozione della vecchia vasca, aggiunta all'acquisto e all'installazione della nuova, è talvolta una spesa proibitiva. In alternativa, la soluzione è ripristinare lo smalto e cavarsela con una spesa irrisoria. Vediamo allora nella seguente guida come smaltare la vasca da bagno.

25

Acquistare l'occorrente

Per mettersi al lavoro e fare una smaltatura della vasca da bagno, bisogna avere a portata di mano tutti gli occorrenti necessari. Per procurarsi la vernice, basta andare da un colorificio e chiedere specificamente di una vernice autolivellante bicomponente. Per il pennello e il rullo, il pennello deve essere di media larghezza e di buona qualità e il rullo deve essere a pelo corto.

35

Pulire e carteggiare la vasca

La prima cosa da fare per rimettere a nuovo la vasca, è la pulizia e la carteggiatura.
La vasca deve essere pulita utilizzando un anticalcare e una spugnetta metallica, poi bisogna ancora risciacquare e pulire la vasca con il detergente. Potete asciugare con un vecchio asciugamano che non utilizzate o un telo da spiaggia. A quel punto, aspettate per qualche minuto che la vasca sia completamente asciutta, poi procedete con la carteggiatura. Quando avrete terminato quest'ultima operazione, dovrete risciacquare per un'ultima volta la vasca e poi eliminare eventuali residui di polvere.

Continua la lettura
45

Procedere alla verniciatura

Dopo aver completato la carteggiatura, l'ultima cosa che ci rimane da fare è la verniciatura. Coprite con dello scotch di carta tutte le parti vicine alla vasca che non devono essere verniciate, in modo da non rischiare di verniciare qualcos'altro. Miscelate i due componenti della vernice in un vecchio barattolo vuoto e mescolate molto bene, dopodiché potete iniziare a verniciare. Verniciate le parti ampie come il fondo vasca con il rullo e, con il pennello, i bordi e le parti dove è richiesta più precisione e uno strumento piccolo. Una volta verniciata, lasciate asciugare per almeno 24 ore la vernice. Una volta asciutta, avrete la vostra vasca pulitissima e lucidissima come se fosse nuova.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare la cucina in stile vintage

Cosa c'è di più affascinante di una cucina dal sapore fortemente vintage, nella quale risuona l'eco nostalgica e malinconica di epoche lontane? Il vintage, si sa, è un vero e proprio evergreen, uno stile intramontabile che indubbiamente manterrà per...
Ristrutturazione

Come verniciare le travi a vista del soffitto

Le travi a vista fanno parte del fascino di vivere in una vecchia casa di legno. Queste possono essere sia estremamente evidenti che appena visibili, a seconda di come sono rifinite. Se ad esempio l'arredamento della casa è rustico, le travi in legno...
Ristrutturazione

Come tinteggiare le pareti con strisce trasparenti

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo poter tinteggiare le pareti di casa con delle strisce trasparenti. Le strisce trasparenti riescono a creare un effetto molto netto, ma le velature trasparenti consentono di usare un motivo decorativo...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con l'effetto finto cuoio

Non tutti sanno il modo in cui si tinteggia con il classico effetto finto cuoio. Per farlo dovete creare uno strato molto spesso di pittura fatta ad impasto e poi iniziare ad inciderlo, in modo che l'usura e le pieghe del vero materiale in cuoio vengano...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con vernice a spruzzo ed effetto tessuto

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo è possibile tinteggiare con della vernice a spruzzo, cercando di avere un effetto come il tessuto. Grazie a questa guida semplice e veloce, saremo in grado di realizzare tutto questo tramite il...
Ristrutturazione

Come verniciare una casa in legno

Le case in legno sono molto diffuse nelle zone di montagna e sono soggette durante tutto l’anno a continue intemperie; questo provoca con il passare del tempo danni alla superficie del legno. Per evitare ciò, bisogna intervenire con un’apposita manutenzione...
Arredamento

Come verniciare un mobile con l'effetto provenzale

Se sei un amante del fai da te e possiedi un vecchio mobile logorato, ti consiglio di seguire con attenzione i passi di questo tutorial, proprio perché ti indicherò una serie di consigli utili su come verniciare un mobile con un elegante effetto provenzale,...
Esterni

Come verniciare i mobili da giardino

Il giardino è un luogo splendido in cui potersi godere un bel po' d'aria fresca nella propria abitazione. Molti giardini sono talmente ampi, che è possibile arredarli con mobili adatti e specifici per l'aria aperta. Mobili in legno, in vimini e in ferro,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.