Come smacchiare il divano

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ci sarà sicuramente capitato di voler pulire le varie superfici di cui sono composti gli arredi presenti nella nostra abitazione ma, sopratutto se non abbiamo molta esperienza con le pulizie, di non sapere quali prodotti utilizzare per eliminare correttamente i vari tipi di macchie evitando di danneggiare le superfici. Su internet troveremo moltissime guide che, in base al tipo di arredo che abbiamo intenzione di pulire, ci mostreranno tutte le procedure che dovremo utilizzare per ottenere dei risultati sempre perfetti. In questo modo potremo imparare piano piano tutte le tecniche per effettuare delle pulizie in maniera sempre perfetta. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a smacchiare correttamente il divano.

25

Occorrente

  • Seguire i consigli riportati nella guida
35

Macchie di liquidi alcolici

Partiamo dalle macchie di liquidi alcolici come ad esempio il vino. In questi casi dovremo preventivamente trattare la macchia tamponandola con uno straccio, in modo da eliminare il liquido in eccesso. Successivamente dovremo passarci sopra una spugna imbevuta d'acqua e sapone neutro se il materiale del divano è in pelle. Qualora l'oggetto in questione fosse di stoffa è consigliato l'uso del mix tra succo di limone e sale, mentre è gradito l'uso dell'ammoniaca ed un tampone d'acqua se il materiale dovesse essere la lana.

45

Macchie di unto e d'inchiostro

Se invece le macchie fossero di unto, per quanto riguarda il divano fatto di stoffa si userà il talco agendo con una pressione delicata e lasciando il tutto per qualche ora per poi rimuoverlo con una spazzola morbida. Se invece il divano è di pelle è dovremo usare una spugna d'acqua con sapone neutro ma con l'aggiunta di un po' di ammoniaca, è consigliato però non eccedere con la strofinare. Avendo in casa poi dei bambini piccoli, le macchie frequenti possono essere quelle d'inchiostro, causato dai pennarelli. Nel caso del divano di pelle, va usato il latte, mentre sulla stoffa si bagnerà un panno di acqua e ammoniaca, dando sembra la giusta pressione allo strofinare. Se invece il divano è di materiale scamosciato, si usa una lametta ma in una maniera molto delicata.

Continua la lettura
55

Macchie di succo di frutta, ruggine, sangue e trucchi

Altro danno che si può arrecare al divano è la macchia da succhi di frutta. Tuttavia questa è facilmente risolvibile utilizzando dell'acqua calda e aceto bianco dopo aver visionato l'assorbimento della macchia stessa. Ma nel caso il materiale sia delicato, tipo alcantara o pelle, meglio attenersi all'uso dell'acqua tiepida per evitare danni permanenti al divano. Macchie di ruggine, sangue o trucchi vengono rimossi anche loro dalla'acqua calda che non fa allargare la suddetta macchia, mentre usando l'alcool si eliminano traccie di fondotinta e rossetti vari.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire e smacchiare gli ombrelli

Con l'arrivo dell'inverno si riprendono dal caro, vecchio armadio i vestiti pesanti, le coperte, le trapunte, gli stivali e un oggetto che molto spesso passa inosservato in casa fino al giorno della pioggia: l'ombrello. Un buon ombrello costa parecchio,...
Pulizia della Casa

Come smacchiare la cera e l'erba su un indumento

Togliere le macchie dai tessuti non è sempre un'operazione semplice: spesso, infatti, la macchia persiste e addirittura rimane fissata tra le fibre, rendendo complesso tentativo di rimuoverla. È bene, pertanto, seguire con attenzione degli accorgimenti...
Pulizia della Casa

Come smacchiare poltrone e divani

Le operazioni di pulizia della propria casa si possono complicare nel momento in cui dobbiamo concentrare i nostri sforzi su determinate aree delicate della nostra abitazione. Per cui è fondamentale prendere le giuste precauzione onde evitare possibili...
Pulizia della Casa

Come smacchiare macchie di pomodoro e olio

Se mentre cucini, o durante il pranzo, ti capita di sporcarti con il pomodoro, oppure di macchiarti con l'olio, sai benissimo che toglierle entrambe non è facile, ma tuttavia non impossibile; infatti, ci sono dei metodi molto funzionali, per cui nei...
Pulizia della Casa

Consigli per smacchiare l'inchiostro rosso

Se abbiamo dei problemi legati a delle macchie di inchiostro rosso, quindi molto evidenti e difficili da rimuovere, allora sono necessari alcuni importanti prodotti, in grado prima di attenuare l'entità del danno, e poi consentirci di ottenere di nuovo...
Pulizia della Casa

Come smacchiare la moquette

Quando si parla di moquette si fa riferimento ad un complemento d'arredo molto utilizzato, soprattutto nelle zone anglosassoni. Al giorno d'oggi, la moquette ha assunto un ruolo importante anche nel resto d'Europa. Si tratta di un pavimento alternativo...
Pulizia della Casa

Come pulire e smacchiare i cappelli

I cappelli rappresentano uno degli accessori che non possono mancare nel nostro guardaroba, dal momento che sono indossati da tutti: bambini, uomini e donne. Attirano le nostre simpatie per le loro forme e colori, conferendoci molto spesso un'aria più...
Pulizia della Casa

Come smacchiare i tessuti di lino

Il lino è un tessuto di origine naturale, si ricava infatti dalla corteccia della pianta del lino e si tratta di un prodotto molto apprezzato, che viene utilizzato per biancheria e capi di abbigliamento di qualità. È una fibra piuttosto resistente,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.