Come smacchiare i tessuti

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il bucato è un'incombenza diffusa e anche la persona più attenta sulla faccia della terra ha dovuto affrontare il dilemma delle macchie: come smacchiare i nostri tessuti sporchi di olio, caffè o cioccolato?
Niente paura: bastano piccoli accorgimenti, qualche trucco e come per magia smacchiare sarà un compito da pochi minuti e di nessuna fatica!

27

Occorrente

  • Tessuto macchiato
  • Acqua
  • Succo di limone
  • Ammoniaca
  • Spazzola
  • Bicarbonato
37

Avete una macchia sul vostro capo preferito di tè, caffè, di birra o di vino?
Per smacchiare il tè, usate dell'acqua e del succo di limone. Con il caffè, basta dell'acqua gassata o del sapone di Marsiglia, versato sulla macchia. Dopodiché, fate agire per qualche minuto e poi risciacquate con dell'acqua tiepida (per le macchie vecchie, tamponate con dell'alcol). Se è la birra la causa dello sporco, usate dell'acqua e dell'alcol e tamponate sul tessuto. Invece per il vino, vi serviranno dell'acqua fredda e dell'aceto.

47

A cena vi siete sporcati di grasso o di salsa? Andiamo per gradi: su cotone, viscosa, seta o lana, tamponate il grasso (non strofinate!) con della carta assorbente e scorpargete la macchia con del borotalco (o del sale, all'occorrenza). Attendete qualche minuto e poi spazzolate. Lavate subito con acqua e sapone se il tessuto è sintetico.
Per smacchiare la salsa, usate dell'acqua fredda e bagnate la parte interessata, poi strofinate con dell'aceto bianco. In alternativa, potete usate del bicarbonato di sodio che poi spazzolerete prima di lavare con acqua calda.
Il cioccolato potrebbe essere un po' più difficile, soprattutto se il tessuto che ha colpito è delicato, come la seta. In questo caso, preparate una soluzione di acqua e ammoniaca (8 parti della prima e 1 della seconda) e tamponate. Se il tessuto macchiato è lino, sarà sufficiente dell'acqua tiepida.
La frutta vi ha macchiato? Nessun problema. Su tessuti come cotone, smacchiate con acqua e alcune gocce di ammoniaca; con la lana, usate un panno imbevuto di acqua e aceto e tamponate.

Continua la lettura
57

Vi state chiedendo come smacchiare un tessuto sporco di erba o fango? Niente di più semplice.
Per il fango, vi conviene aspettare che si secchi; poi non dovrete far altro che spazzolare (utilizzate una spazzola a setole morbide) e sarete pronti al lavaggio abituale. Per quanto riguarda le macchie d'erba, mettete in ammollo i vestiti in acqua calda e poi risciacquate.
Per le macchie di ruggine, mettete un pizzico di sale e qualche goccia di succo di limone sul tessuto sporco e poi fate asciugare al sole. Potreste aver bisogno di ripetere il trattamento, ma non demordete.
Ricordate: la velocità è vostra amica. Prima agirete è più facilmente andrà via la macchia!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel dubbio, tamponate

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come smacchiare i tessuti di lino

Il lino è un tessuto di origine naturale, si ricava infatti dalla corteccia della pianta del lino e si tratta di un prodotto molto apprezzato, che viene utilizzato per biancheria e capi di abbigliamento di qualità. È una fibra piuttosto resistente,...
Pulizia della Casa

Come smacchiare i capi di seta

La seta è una delle fibre tessili maggiormente impiegate nella realizzazione di capi pregiati. Oggigiorno, molti tessuti vengono composti da una mescolanza di seta vergine con altri materiali, organici od artificiali. Smacchiare questa tipologia di filati...
Pulizia della Casa

Come Smacchiare Con La Candeggina

Il buon risultato della smacchiatura dipende spesso dalla rapidità con cui si procede ad eliminare le macchie: infatti, una macchia vecchia diventa molto più difficile da togliere. In questa guida ci occupiamo quindi, di come smacchiare con la candeggina,...
Pulizia della Casa

Come smacchiare il camoscio

Se tra i nostri accessori personali o in casa abbiamo del camoscio che si presenta particolarmente macchiato, è importante sapere che oltre ai prodotti chimici si possono usare anche alcuni di tipo naturale, che ci consentono di rivitalizzare questo...
Pulizia della Casa

Come smacchiare vari oggetti

Oggetti di ogni sorta, origine e provenienza pretendono di essere puliti e rimessi a nuovo. Ma sono così tanti e i materiali sono così diversi. Per non parlare poi della forma, vero cruccio delle casalinghe di tutto il mondo. Com'è possibile smacchiare...
Pulizia della Casa

Come smacchiare il divano di tessuto

Arredare la casa in base ai propri gusti personali e con i giusti complementi, dona grandi soddisfazioni e rende l'ambiente in cui si vive perfetto e rilassante. I divani in tessuto sono molto belli e sicuramente di più facile manutenzione rispetto a...
Pulizia della Casa

Come Smacchiare A Secco

La smacchiatura è un lavoro da manuale e come tale richiede metodo e tecniche precisi: piccoli accorgimenti che, una volta imparati, diventano automatici e consentono di lavorare meglio. Lo smacchiatore ideale che toglie tutte le macchie su ogni tipo...
Pulizia della Casa

Come smacchiare l’inchiostro

Chiunque abbia avuto a che fare con una macchia d'inchiostro sa quanto può rivelarsi ostinata. Se le macchie d'inchiostro sono quelle provocate dalle classiche penne a sfera, l'alcool denaturato può rivelarsi un ottimo alleato. Al contrario, le macchie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.