Come sistemare cappotti e giacconi al cambio di stagione

Tramite: O2O 26/04/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con l'inizio della primavera e quindi con delle temperature decisamente meno rigide rispetto a quelle invernali, si può iniziare a mettere da parte cappotti e giacconi e sistemarli poi nell'armadio quando effettivamente non sono più necessari. La procedura in questo caso non è difficile, ma tuttavia è opportuno adottare alcune strategie di carattere conservativo ed ideali per ottimizzare lo spazio nell'armadio. A tale proposito, ecco una guida con alcuni utili consigli su come sistemare cappotti e giacconi al cambio di stagione.

26

Occorrente

  • Sacche di cellophane
  • Grucce
  • Scatole di cartone o di tela cerata
  • Sacchetti sottovuoto
  • Aspiratore d'aria
36

Separare i capi d'abbigliamento

Indipendentemente se si tratta di capotti o giacconi prima di sistemarli nell'armadio, è importante preoccuparsi di come conservarli correttamente. In tal caso è opportuno spazzolarli magari con l'aggiunta di alcune gocce d'acqua e poi farli arieggiare. In tal modo i suddetti capi d'abbigliamento non ammuffiscono, e nel contempo non vengono attaccati da acari e tarme. Detto ciò, per sistemarli è necessario separarli da quelli estivi, come ad esempio giacche e giubbini di jeans.

46

Utilizzare delle scatole

Un primo modo per sistemare giacconi e cappotti al cambio di stagione consiste nell'appenderli alle grucce in dotazione, e poi ricoprirli con una sacca di cellophane aggiungendo anche nelle tasche dei sacchetti di tela contenenti batuffoli di ovatta imbevuti in olio essenziale di lavanda, che risulta particolarmente adatto in quanto è un germicida naturale. Tra l'altro va sottolineato che se l'armadio non è molto capiente, allora l'ideale è appendere due cappotti o giacconi su una sola gruccia. Un'alternativa alle stesse grucce è di utilizzare delle scatole di dimensioni adeguate, disponibili in commercio sia di cartone che di tela cerata. Questa soluzione è sicuramente la più indicata in quanto è di tipo salvaspazio, visto che le scatole si possono sovrapporre in un angolo ben preciso dell'armadio ed opportunamente etichettate.

Continua la lettura
56

Optare per il sottovuoto

Per quanto riguarda i giacconi se si tratta di capi tipicamente invernali ovvero quelli contenenti le classiche piume d'oca, per sistemarli nell'armadio in occasione del cambio di stagione conviene optare per il sottovuoto. In commercio infatti son disponibili delle sacche di cellophane che consentono una volta inserito il giaccone di aspirarne l'aria attraverso un'apposita valvola e tramite un apparecchio elettrico preposto a tale funzione. In questo modo il capo in oggetto diventa decisamente più piccolo rispetto al suo volume reale (più della metà), e quindi di facile conservazione in uno scatolo o su un ripiano dell'armadio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come sistemare le scarpe al cambio di stagione

Al cambio di stagione, oltre a riporre accuratamente gli abiti negli armadi, occorre provvedere a trovare un posto anche alle scarpe. Forse per molti può trattarsi di un compito piuttosto fastidioso o noioso, ma con un minimo di organizzazione e di precisione,...
Economia Domestica

Come sistemare le borse nell'armadio

L'armadio può essere una trappola se non lo si carica con metodo. Si rischia che tutto il suo contenuto ci travolga letteralmente se viene messo alla rinfusa. Con un corretto posizionamento all'interno dei suoi spazi diventa più facile sceglierle in...
Economia Domestica

Come sistemare le scarpe in poco spazio

Come vedremo nel corso di questa guida, con una serie di suggerimenti e con un po' di organizzazione, è possibile sistemare le nostre scarpe in poco spazio, senza nessun particolare investimento economico (le scarpe infatti sono un accessorio particolare,...
Economia Domestica

Come sistemare le pentole in cucina

Gli amanti della cucina sanno bene che ogni piatto necessita delle rispettive pentole per poterlo cucinare e ottenere quindi dei buoni risultati. Tuttavia va sottolineato che nell'ambito culinario ne esistono tantissime tipologie, di qualsiasi dimensione...
Economia Domestica

Come sistemare le posate in un buffet in piedi

Non importa quale evento stiate organizzando, un buffet è sempre in grado di farvi risparmiare tempo e fatica. Dare agli ospiti l'opportunità di servirsi da soli gli permette di consumare esattamente ciò che è di loro gradimento, e lasciare il resto...
Economia Domestica

Come tenere un armadio in ordine

L'armadio deve per forza di cose essere sempre in ordine sia internamente che esternamente. Bisogna infatti pulirlo ogni tanto per una questione di igiene personale e per mantenere i mobili di casa sempre in perfetto stato. Basti pensare ad una camera...
Economia Domestica

Come conservare gli stivali correttamente

Ogni anno, al cambio di stagione, riponiamo negli armadi gli indumenti invernali per utilizzare quelli estivi e viceversa. I mesi autunnali ed invernali, a causa delle temperature spesso altalenanti, ci costringono ad utilizzare svariati capi di abbigliamento...
Economia Domestica

Come proteggere gli abiti dalle tarme

Uno dei nemici principali degli abiti che sistemiamo negli armadi di casa sono le tarme. Si tratta di un problema alquanto serio. Di fatti, le tarme possono danneggiare, in modo più o meno "grave", i nostri capi per cui è bene fare parecchia attenzione....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.