Come si utilizza lo stucco francese

Tramite: O2O 01/07/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nella guida che segue vi sarà spiegato come si utilizza lo stucco francese, una tipologia davvero originale. Questa pasta è molto semplice da applicare perché non c'è bisogno di miscelare alcun ingrediente ed è di facile stesura. Potete acquistarla presso negozi di bricolage o presso un colorificio fornito. Le colorazioni disponibili sono diverse e variano dal bianco latte al senape. Se volete una tinta personalizzata, non farete altro che aggiungere delle pigmentazioni in polvere. Vediamo insieme come procedere.

26

Occorrente

  • stucco veneziano
  • spatola
  • parete
  • acqua
36

Correggete la tonalità dello stucco

Prima di applicare lo stucco sulla zona desiderata è necessario correggerne la tonalità. Prendete quindi una tavola di legno e con una spatola travasane un po'. Aggiungete 2 o 3 mg di pigmento. La tonalità della polvere varierà in base al risultato che desiderate ottenere. In commercio esiste una vasta gamma di terre, in molteplici colorazioni. Per un risultato più naturale sostituite a questi additivi della semplice polvere di legno, purché sia finissima. Mentre mescolate le due parti, allungatele con un po' di colla vinilica. Continuate a lavorare con la spatola, fino ad ottenere una consistenza pastosa e senza grumi.

46

Riempite le fessure

Lavorate tutta la superficie da stuccare, rendendola liscia con una carta vetrata a trama fine. Se dovesse essere presente dello stucco vecchio, rimuovetelo completamente dalla sede, aiutandovi con la punta di un coltello. Fate attenzione a non rovinare l'intonaco circostante. Spazzate via la polvere lasciata dalla cartavetratura, e utilizzando la spatola, riempite le fessure con lo stucco francese. Tenete la spatolina perpendicolarmente all'area e procedete con movimenti rapidi e veloci per non far asciugare l'impasto. Quando sarete soddisfatti del risultato ottenuto potrete farlo asciugare. Occorreranno circa tre o quattro ore, a seconda che la stanza sia ricca di umidità o meno.

Continua la lettura
56

Lisciate nuovamente la zona con la carta vetrata

Trascorso il tempo necessario, provate a infilare la punta di uno stuzzicadenti in un punto non molto visibile della riparazione: se rimarrà asciutto e non riuscirà a penetrare vorrà dire che lo stucco si sarà seccato correttamente. Lisciate nuovamente la zona con la carta vetrata, insistendo sui punti di giuntura. Un punto debole dello stucco francese è la sua tendenza a calare dopo che è seccato. Se dovesse verificarsi questa evenienza, dovrete applicarne un secondo strato, seguendo i passaggi prima descritti. Alla fine del lavoro, intonacate e pitturate la parete o il mobile, ricordando di dare due mani perché questo prodotto, poiché assorbe una grande quantità di pittura.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Provate a infilare la punta di uno stuzzicadenti in un punto non molto visibile della riparazione: se rimarrà asciutto e non riuscirà a penetrare vorrà dire che lo stucco si sarà seccato correttamente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come restaurare lo stucco veneziano

lo stucco veneziano ovvero una miscellanea di vernici nella tonalità pastello, è il fiore all'occhiello della tradizione artistica e pittorica della città lagunare. Un parete rifinita con dello stucco antico, può essere costantemente restaurata,...
Ristrutturazione

Come decorare le pareti con stucco colorato

Per vivacizzare le stanze e donare loro un nuovo aspetto che regali comfort e serenità, si può pensare di decorare le pareti con dello stucco colorato. In questo progetto decorativo la calda sfumatura color terracotta dell'intonaco fresco è permeata...
Ristrutturazione

Come rimuovere lo stucco epossidico dalle piastrelle

Se avete appena rifinito le piastrelle con dello stucco epossidico ed intendete eliminare quello in eccesso che si è indurito, potere farlo senza danneggiare la superficie e nel contempo in modo semplice e veloce. In riferimento a ciò, nei passi successivi...
Ristrutturazione

Come chiudere con lo stucco i buchi sul muro

In tutte le case è inevitabile, prima o poi, dover intervenire per spostare dei quadri, eliminare delle mensole o, semplicemente, per chiudere delle crepe che si sono create nei muri a causa dell'umidità o di infiltrazioni. In questi casi è sufficiente...
Ristrutturazione

Come realizzare uno stucco veneziano

A causa della crisi spesso ci si deve privare di tantissime cose ma grazie ai materiali fai-da-te sempre meno costosi e ad Internet che contiene milioni di guide su ogni cosa, in molti si cimentano a costruire da sé oggetti che è impossibile creare,...
Ristrutturazione

Come applicare lo stucco al soffitto

Se avete deciso di imbiancare la vostra casa e avete notato la presenza di macchie, crepe o fori su pareti e soffitto, la prima cosa che dovete fare è quello di eliminarli in modo che una volta imbiancata la stanza risulti senza imperfezioni. In questa...
Ristrutturazione

Come rimuovere lo stucco veneziano cerato

Se avete appena preso casa e notate che le pareti trattate con dello stucco veneziano cerato sono malridotte, prima di provvedere ad una nuova tinteggiatura o usare della carta da parati, è importante rimuovere la suddetta sostanza, poiché non è in...
Ristrutturazione

Come stuccare le pareti di casa

Può capitare a tutti di aver rimosso delle viti, dei chiodi o un gancio dalle pareti e rimangono così dei piccoli fori antiestetici. Per sovvenire a questi piccoli inconvenienti, normalmente viene utilizzato lo stucco, che è un materiale composto principalmente...