Come scrostare le teglie del forno

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Organizzare una bella cenetta che renda felici i nostri commensali è sempre un lavoro impegnativo ma alla fine la soddisfazione di avere i nostri ospiti felici è impagabile. La cena però finisce ed arriva il momento di dover lavare la montagna di piatti sporcati. Bicchieri, piatti e posate si lavano in un lampo, si sa, ma quando si arriva alle teglie inizia la tragedia. Eccoci infatti a dover armarci di olio di gomito per scrostare e sgrassare teglie e padelle, piene di olio o nelle quali si sono attaccati resti di cibo. Per aiutarvi in questa fase, vi illustrerò alcuni modi su come scrostare le teglie del forno, così da guadagnare tempo e risparmiarvi un bel po' di fatica.

27

Occorrente

  • spugnetta in lana di acciaio
  • sgrassatore
  • sapone per i piatti
  • limone
  • aceto di vino
  • bicarbonato
37

Il primo metodo che vi illustrerò sfrutta il potere sgrassante e scrostante del limone e del sapone per i piatti. Procediamo innanzitutto mettendo la teglia, appena svuotata del contenuto, sotto l'acqua tiepida in questo modo non la danneggeremo con lo shock termico dell'acqua fredda. Aggiungiamo nella teglia dell'acqua calda, mezzo limone spremuto (sia il succo che il limone stesso) e del sapone per i piatti. Lasciamo che il tutto agisca per almeno un'ora dopodichè procediamo lavando la teglia. Per aiutarci nella pulizia della teglia, utilizziamo una spugnetta in lana di acciaio. Ovviamente se abbiamo teglie in teflon basterà usare la classica spugna.

47

Altro metodo molto efficace prevede l'uso dello sgrassatore. Ebbene si, questo tipo di prodotto usato per la pulizia della casa e dei piani di cottura è perfetto per scrostare le teglie. Appena la teglia sarà fredda, spruzziamoci all'interno abbondante sgrassatore, meglio se al limone. Lasciamo che lo sgrassatore agisca per almeno 30 minuti. Trascorso questo tempo procediamo a lavare la teglia. Utilizzando una spugna e del sapone per i piatti rimuoviamo lo strato ormai scrostato dalla teglia e facciamo un primo lavaggio. Per assicurarci che la teglia sia ben sgrassata procediamo con un secondo lavaggio utilizzando ulteriore sapone per i piatti e risciacquando sotto abbondante acqua calda.

Continua la lettura
57

L'ultimo trucco che vi mostro per scrostare i resti bruciati da una teglia consiste nell'utilizzo di aceto e bicarbonato. Versiamo all'interno della teglia l'aceto di vino in modo che copra totalmente il fondo. Aggiungiamo a questo punto il bicarbonato spargendolo uniformemente. La reazione tra i due farà creare della schiuma che per lo sporco sarà corrosivo ma che non danneggerà la teglia. Lasciamo che il composto agisca nella teglia per almeno un'oretta. Passato questo tempo eliminiamo il fondo che si sarà formato nella teglia con della carta da cucina e procediamo al normale lavaggio della teglia con sapone ed acqua calda.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate sempre di mettere subito in ammollo con dell'acqua calda l'interno della teglia
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie da una teglia

Detergere le teglie o le stoviglie in genere richiede molto tempo ed energie, e talvolta, specie dopo un’ottima cena con parenti e amici, non sempre si riescono a pulire dopo aver cucinato. Tutto ciò porta naturalmente alla formazione di macchie difficili...
Pulizia della Casa

Come pulire il forno

Il forno è uno degli elettrodomestici più utilizzati in cucina, questo è un dispositivo che genera calore e viene utilizzato per riscaldare o cucinare cibi solidi o liquidi. Il forno può essere a gas e quindi il calore è prodotta da una fiamma, o...
Pulizia della Casa

Come fare le pulizie di primavera

Le pulizie di primavera sono un'abitudine molto diffusa in tutta Italia. Prima dell'arrivo del gran caldo estivo, è buona pulire tutta la casa da cima a fondo, facendo tutti quei compiti che si rimandano durante l'anno. Quando si eseguono le faccende...
Pulizia della Casa

5 ingredienti naturali per le pulizie ecologiche

Prendersi cura di se stessi e nel contempo proteggere l’ambiente è un compito cui possiamo adempiere anche con piccoli gesti quotidiani quali le pulizie. Per generazioni le nostre nonne hanno fatto a meno di sostanze chimiche e tossiche, eppure si...
Arredamento

Come scegliere gli utensili da cucina

Che siate cuochi provetti o casalinghe con la passione per l'arte culinaria, una cosa è certa: avete bisogno degli attrezzi giusti. Scegliere gli utensili da cucina è importante sia per realizzare piatti di successo sia per cuocere i cibi con criterio,...
Pulizia della Casa

Come pulire gli oggetti di porcellana

Chi possiede degli oggetti di porcellana sa bene che, con il passare del tempo, sulla superficie dell'oggetto si forma una sgradevole patina gialla, frutto dell'usura del tempo e dell'incuria: questa deve essere necessariamente rimossa per far tornare...
Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie di ruggine da una teglia

La ruggine è un composto che si presenta quando i metalli pesanti (soprattutto il ferro e l'acciaio), vengono a contatto diretto con l'acqua e l'ossigeno contenuto nell'aria. È un effetto antiestetico e dannoso: si crea una patina rossastra che può...
Esterni

Come verniciare le grondaie in alluminio

La grondaie di un'abitazione, devono essere sempre pulite e abbastanza nuove per poter svolgere la loro funzione. Solitamente le grondaie vengono montate all'esterno delle applicazioni con materiali abbastanza leggeri, per evitare di pesare sul tetto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.