Come scegliere una capriata in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se avete proprio intenzione di costruire una grande tettoia in legno, un'originale e antica idea per sostenerla e mantenerla a lungo nel tempo è l'installazione di una splendida capriata il legno. Quest'ultima, oltre ad essere diventata oggi un vero e proprio particolare ornamento di design, è caratterizzate da una struttura piana verticale e da due falde leggermente inclinate. Grazie a questa forma triangolare, la capriata, è in grado di sostenere grandi spinte e grandi pesi. Vediamo insieme come scegliere una capriata in legno.

27

Occorrente

  • Capriata in legno.
37

Quando si vuole realizzare una tettoia in legno sia esterna che interna, è importante scegliere sia le dimensioni della capriata sia il tipo di legno. Il legno della capriata deve essere resistente, massiccio e duro per sostenere l'eccessivo peso di un importante tetto. La classica struttura di una capriata deve avere al centro un "monaco" che sostiene i due puntoni in legno leggermente inclinati che formano la struttura della capriata e una grande staffa, che fissa il monaco ai due puntoni in legno. Questi elementi permettono ad una capriata in legno di avere la forza di tenere bloccati eccessivi pesi.

47

Il legno è un elemento fondamentale per la scelta della capriata. Le capriate realizzate con questo tipo di materiale bloccano le spinte orizzontali solo se sono costituite di legno massiccio come quello d'abete, il legno di rovere e il legno di castagno. Il legno di rovere, è uno dei più indicati per la scelta di una capriata; è resistente alle piogge, alle basse o alle alte temperature, non si graffia facilmente, è curvabile, stabile e resiste ad ogni tipo di urto. L'abete è anch'esso massiccio e adatto alla costruzione di resistenti capriate. Esiste di diverse tonalità di colore e si può anche adattare al colore della tettoia da sostenere. L'abete è un legno di qualità maggiore rispetto al rovere ed ha un ottimo rapporto qualità prezzo.

Continua la lettura
57

L'abete è un legno resistente all'umidità perché è quasi impermeabile all'acqua e dunque resiste nel tempo. Adatto soprattutto agli ambienti esterni, esso è perfetto per le capriate che devono sostenere grandissimi pesi, perché ha una grandissima robustezza. Il legno di castagno, invece, è ottimo per degli effetti di design ed è più indicato per le capriate da interni. È leggero, resistente, perfetto per ogni tipo di costruzione, ed è molto resistente all'umido. Questi sono i tre legni migliori per la realizzazione di una perfetta e duratura capriata sia da esterno che da interno. Buona scelta!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate altre tipologie di legno per le capriate.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come realizzare oggetti di design con ceppi di legno

Nei prossimi paragrafi vi consiglieremo come realizzare oggetti di design con ceppi di legno, infatti alcuni tipi di legno sono particolarmente adatti per creare oggetti e accessori per l'arredamento del design d'interno della vostra casa. Con uno o più...
Arredamento

Arredare con il legno: consigli utili e suggerimenti

Uno dei materiali più adatti per poter arredare al meglio una casa, è sicuramente il legno. Il legno è perfetto perché si adatta a qualsiasi tipologia di stile e di ambientazione, può essere di qualsiasi colore, si adatta a qualsiasi superficie e...
Arredamento

Come arredare una casa con legno e pietra

Se possediamo una casa arredata in stile rustico, potremmo desiderare di arricchirla un po'. Possiamo optare per diverse soluzioni, ma quelle in legno e pietra sono tra le più raffinate. Oltre a rendere la casa molto accogliente, gli elementi d'arredo...
Arredamento

Come rivestire una parete con il legno

Una parete rivestita in legno ha sempre il suo fascino e conferisce un'inconfondibile eleganza agli ambienti, sia che si tratti di legno autentico o di materiali che lo imitano fedelmente.Le case moderne, ma anche quelle di un tempo, sono rifinite con...
Arredamento

Come arredare la tua casa in legno

Quando si deve arredare una casa in legno, capita di essere assaliti da molti dubbi, soprattutto se non siamo esperti in tema di arredamento e non conosciamo le regole basilari per arredare con gusto e raffinatezza gli ambienti che prediligono l'uso del...
Arredamento

Pareti di legno: consigli di arredamento

Se in casa intendiamo realizzare delle pareti in legno anziché in muratura, possiamo decorarle come meglio ci pare, e in base alle esigenze dettate dal design impostato. A tale proposito ecco una lista in cui nei vari passi, ci sono alcuni utili consigli...
Arredamento

Come arredare con i rivestimenti in legno

Il legno è un materiale naturale e caldo, perfetto per rendere la nostra casa più accogliente e arricchirla di stile, magari aggiungendo un tocco di colore. Ecco alcuni consigli su come arredare con i rivestimenti in legno, scegliendo le soluzioni più...
Arredamento

Come giudicare la qualità di un mobile in legno

Se dovete acquistare un mobile ed intendete sapere con assoluta certezza se il legno è di ottima qualità, vi basta seguire alcune semplici e professionali linee guida che attraverso particolari trucchi, vi consentono di ottimizzare la scelta. In riferimento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.