Come scegliere un lavello ad incasso

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La cucina è uno dei locali più frequentati della casa e come tale necessita spesso di lavori di miglioramento, adattamento e riparazione che un buon far da sé non ha difficoltà ad eseguire. I lavelli da cucina, per esempio, sono costituiti da una o più vaschette con un rubinetto, lo scarico e il colino; alcuni presentano oltretutto comodi accessori come irroratrici e dosatori di sapone. Si trovano in commercio lavelli di ogni materiale e, in questa guida, vi spiegheremo come scegliere un lavello ad incasso.

28

Occorrente

  • Lavelli in vari materiali
38

Prendere in considerazione diversi fattori prima della scelta

Prendiamo in considerazione questi importanti fattori quando scegliamo un lavello ad incasso: il materiale (acciaio inox, ghisa, granito composito, acrilico, colato, argilla refrattaria e rame); la configurazione (forma, dimensioni, numero di vaschette, orientamento della vaschetta e il numero di fori) e il montaggio. La scelta del materiale per il lavandino ad incasso deve soddisfare sia un fattore pratico che estetico.

48

Tenere conto delle caratteristiche dei lavelli in acciaio e in ghisa

I lavelli in acciaio inox offrono un eccellente equilibrio di costo, un'ottima facilità d'uso e una durata e una facilità notevole per la pulizia. Inoltre, resistono meglio rispetto agli altri materiali alle ammaccature e ai graffi. I lavelli in ghisa hanno uno strato di smalto che fornisce una superficie durevole con una finitura liscia, simile al vetro che li rende facili da pulire. Essendo che la ghisa è un materiale pesante, sono necessarie due persone per l'installazione. I lavelli in ghisa sono disponibili in una varietà di colori eccezionalmente ricchi e profondi che si adattano a qualsiasi arredamento. Sono realizzati per l'80% con materiali riciclati e possono durare per intere generazioni.

Continua la lettura
58

Scegliere i lavelli in granito e acrilici

I lavelli in granito sono costituiti da una miscela di materiali che forniscono una superficie solida a bassa manutenzione; sono disponibili in una gamma ampia di materiali compositi, resistono al calore delle pentole calde e sono particolarmente resistenti. I lavandini acrilici sono una soluzione economica rispetto ad altri materiali e forniscono una superficie che è resistente alle macchie ed è facile da pulire e mantenere. I graffi possono essere levigati e lucidati con molta facilità.

68

Utilizzare un dissipatore più ampio

I lavelli in rame sono altamente durevoli nel tempo, non arrugginiscono e richiedono poca manutenzione; sono realizzati artigianalmente e ognuno è unico nel suo stile. La larghezza interna della vaschetta del lavello, è importante per stabilire le dimensioni massime per l’incasso. Ricordiamo, infine, che se cuciniamo spesso e utilizziamo il lavandino per pulire le verdure o lavare i piatti a mano, potrebbe essere necessario un dissipatore più ampio e abbastanza profondo per ospitare pentole di dimensioni dispari e padelle.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come sostituire il frigorifero da incasso

Un frigorifero da incasso è generalmente pesante e difficile da spostare. Avere gli strumenti giusti e conoscere la maniera corretta di spostare l'apparecchio può fare la differenza. A parte la necessità di rimuovere le staffe presenti in alcuni modelli,...
Arredamento

Come scegliere il giusto lavello

Acquistare un lavello della cucina che possa associare, in maniera ottimale, una buona funzionalità ad un lato estetico particolarmente attraente, non è particolarmente semplice. Con questa semplice guida, in definitiva, riuscirete ad orientarvi tra...
Arredamento

Come scegliere un piatto doccia ad incasso

Sul mercato è presente una vasta gamma di piatti doccia ad incasso, costruiti in vari materiali, i più comuni sono: la resina e l'acrilico. Indipendentemente dal modello, i piatti doccia aggiungono al bagno lusso e stile, aiutando a creare un design...
Arredamento

Come scegliere un frigorifero da incasso

Quando si parla di frigoriferi da incasso, la scelta da effettuare risulta un po' più complicata rispetto a quella per un frigorifero tradizionale. Infatti, trattandosi di elettrodomestici integrati nel design dei mobili, bisognerà considerare non solo...
Arredamento

Come scegliere i faretti led da incasso

I faretti led da incasso sono costituiti da due componenti principali: l'alloggiamento e l'assetto. Mentre la scelta del giusto assetto è in gran parte basata sul vostro gusto personale, scegliere il giusto alloggiamento potrebbe risultare un'operazione...
Arredamento

Come scegliere il lavello vintage

La cucina non è soltanto uno spazio in cui si preparano e si consumano i pasti, ma rappresenta da sempre il cuore pulsante della casa: è infatti il luogo in cui ci si riunisce con la famiglia in determinati momenti della giornata, condividendo le proprie...
Arredamento

Lavello in cemento: pro e contro

Sono sicuramente diverse le ragioni per cui si potrebbe utilizzare un lavandino in cemento, e ci sono alcuni aspetti che devono essere presi in considerazione per fare in modo che un lavandino di questo tipo sia adatto alle proprie esigenze. Bisogna sempre...
Arredamento

Come scegliere un lavello in ceramica per la cucina

Scegliere un lavello in ceramica per la cucina comporta spesso una scelta di igiene, oltre che di estetica. Questo materiale è infatti noto per la facilità con cui si mantiene pulito ed igienizzato. Le richieste del mercato ricadono principalmente sulle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.