Come scegliere un dondolo per il giardino

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il giardino è il luogo in cui trascorriamo gran parte del nostro tempo, soprattutto durante le calde giornate estive. Per tale ragione, questo ambiente deve essere attrezzato con sedute comode e rilassanti. In questo tutorial parleremo del dondolo: grazie alla sua oscillante cadenza, esso ha il consenso di adulti e piccini ed il costo di mercato è quasi sempre accessibile. Ma come scegliere un articolo che si adatti alle nostre specifiche esigenze? Scopriamolo assieme nei passi di questa guida!

24

Valutare lo spazio disponibile e l'ampiezza del dondolo

È di fondamentale importanza, prima dell'acquisto, prendere le misure dell'ambiente nel quale la struttura verrà adagiata, in modo tale da scegliere l'oggetto più compatibile. In commercio esistono infatti dondoli a due, tre o più posti, che si differenziano moltissimo anche per la sola ampiezza del tettuccio. Attorno al dondolo vi deve essere almeno un metro di spazio libero, al fine di garantire la corretta oscillazione. Particolare importanza riveste anche la vegetazione attorno alla struttura: il posizionamento all'ombra o sotto un albero folto è preferibile alla collocazione in un'area interessata dalla luce solare diretta.

34

Analizzare i materiali del telaio

Tutti gli showroom di arredamento per esterni possono vantare un numero elevato di tipologie di dondoli. Questi ultimi differiscono tra loro non soltanto per il prezzo ma soprattutto per i materiali di cui sono costituiti i telai. La versione classica e minimalista, ad esempio, è leggera e pratica, necessita di poca manutenzione, ma col tempo viene intaccata dalla ruggine ed i trattamenti antiruggine non allungano considerevolmente la vita media della struttura. Quello in materiale plastico è pratico per le operazioni di pulizia, ma è delicato e con l'esposizione diretta agli agenti atmosferici perde colore ed elasticità. La variante in legno apporta un tocco di stile elegante e sofisticato rispetto alle precedenti opzioni ma, alla lunga, può essere colpita dai tarli. Inoltre teme le intemperie e va trattata con una certa cura.

Continua la lettura
44

Considerare il fattore economico ed i tessuti

Dopo aver opportunamente selezionato il materiale del telaio che preferiamo, dobbiamo valutare il rapporto qualità-prezzo. Un dondolo nella versione base, con struttura in metallo leggero, costa meno di 100 euro. Uno in legno può costare invece il triplo. Uno di design può essere ancora meno accessibile ma, se la manifattura è eccellente, allora si avrà garanzia di durata e resistenza. Scegliete con calma, saggiando le varie offerte sia nei negozi fisici che in quelli virtuali. Vanno tenuti in considerazione anche i tessuti di rivestimento interno: sono preferibili le fibre naturali come lino grezzo e cotone, le tonalità tenui, poiché non temono l'azione dannosa dei raggi solari, ed i cuscini sfoderabili, che possono essere lavati ed igienizzati con praticità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come arredare il giardino con il legno

Arredare il giardino non è proprio una cosa semplice da fare: per potere godere appieno di questo spazio all'aperto, oltre ai fiori e alle piante, è importante scegliere dei mobili e complementi d'arredo che vi diano la possibilità di godere in tutta...
Esterni

Come arredare il giardino in modo elegante

Chiunque abbia un giardino ha anche il sogno di renderlo un posto il più piacevole possibile sia per rilassarsi per conto proprio, che per divertirsi con i propri amici e parenti in un ambiente elegante e sereno. Per allestire con stile il proprio giardino...
Esterni

Guida alle sedie da giardino

Il giardino, per chi lo possiede, è una parte fondamentale della casa; è il primo luogo che gli ospiti attraversano quando li invitate ed è quindi necessario che sia sempre curato ed impeccabile. Per fare ciò bisogna occuparsi, oltre che delle piante...
Esterni

Come arredare il giardino con i pallet

Da parecchi anni, molti amano utilizzare gli oggetti industriali come oggetti di design. Tra i vari oggetti da riciclare negli ultimi anni, è andato sicuramente di gran moda il pallet. Si tratta di una pedana di legno, utilizzata all'interno delle industrie...
Esterni

Come arredare il giardino in stile boho chic

Lo stile boho chic rappresenta un'unione molto curiosa, poiché si riferisce con il primo termine al bohemien, ossia il viaggiatore, il viandante, l'artista; con il secondo si intende raffinatezza ed eleganza. Per questo motivo si parla di boho chic quando...
Esterni

Progettare un giardino: 5 errori da evitare

Avere la possibilità di riempire uno spazio esterno con un giardino, ricco di fiori, piante, alberi, cespugli, gazebi, ecc., è senza dubbio una fortuna. Se avete una villa o una casa e avete intenzione di creare un bel giardino attorno alla casa, è...
Esterni

Come realizzare un giardino senza manto erboso

Possedere un bel giardino è oggi divenuto il sogno di molti. Uno spazio verde, infatti, impreziosisce l'abitazione, conferendole un prestigio certamente maggiore. Sono tante le idee che possono essere realizzate se si desidera approntare un giardino....
Esterni

Come illuminare il giardino

In un giardino, una buona illuminazione è volta a valorizzare le ombre e le tonalità del giardino stesso. Tutti i giardini, indipendentemente dalle loro dimensioni, presentano caratteristiche diverse e risulteranno ben illuminati soltanto se alcune...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.