Come scegliere un candelabro d'argento

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'argenteria è senza dubbio un accessorio molto importante per l'arredamento della casa. Tuttavia ci sono delle regole ben precise da seguire se si vuole stupire un ospite con un oggetto di qualità. Non sono poi molte le cose da sapere ma sono importanti. Leggete allora questa semplice guida per capire come scegliere un candelabro d'argento.

25

Scegliere in base all'argento

La prima cosa da scegliere quando si tratta di un candelabro d'argento è proprio l'argento. L'argento 800/000 ha 800 parti di argento su 1000 di metallo e 200 di lega di rame e così via. L'argento più pregiato è lo Sterling (925/000). La seconda cosa alla quale prestare attenzione è la forma e la dimensione del candelabro. Per quanto alcuni modelli possano essere molto belli esteticamente, può darsi che il risultato finale possa essere pessimo se gli stessi sono posti su un mobile che non si intona.

35

Scegliere dei mobili antichi

I mobili antichi sono certamente i più adatti per la decorazione con un candelabro di argento, specie se grande. Il legno in particolare offre un accostamento molto bello con l'argento. Affiancare un bel vaso di cristallo può essere una soluzione molto elegante. Per quanto riguarda il numero, questo non è certo un valore fisso. Tuttavia, se posizionate i candelabri su un mobile molto grande, mettetene due, uno per ciascun angolo. Se invece, il candelabro va su un comodino tondo, mettetene ovviamente uno solo. Se però la casa è arredata in stile moderno oppure con mobili hi-tec, un unico oggetto di arredamento così particolare può risultare fuori luogo. Infatti ciascun accessorio va abbinato al resto dell'arredamento. Se proprio volete mettere dei candelabri in una casa moderna, sceglietene uno degli anni'50 con qualche forma molto particolare.

Continua la lettura
45

Scegliere il candelabro a seconda dell'arredamento

Per una casa dallo stile moderno o contemporaneo, si consiglia di acquistare un candelabro in vetro colorato solo con due candelieri, dal design liscio, senza lavorazioni; è consigliato inoltre l'acquisto di un candelabro dalla forma astratta o geometrica, che richiama l'arredamento in questione. Per una casa in stile classico o in arte povera, il candelabro deve essere rigorosamente in argento o al massimo in silver, con tre o quattro candelieri. Acquistate un candelabro alto e possente con ghirigori e lavorazioni elaborate. Si ricorda infine, di prestare sempre un'accurata pulizia, in quanto la cera delle candele, tende ad incrostarsi, soprattutto nelle lavorazioni; è richiesta dunque una pulizia quotidiana, semplicemente utilizzando un panno imbevuto leggermente di alcol.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Arredare con il color argento

Il color argento è un colore molto particolare che per certi versi richiama l'antico, ma nello stesso tempo ha anche un che di futuristico. Per questo motivo, si sposa molto bene con l'arredamento moderno specialmente se utilizzato per complementi d'arredo...
Arredamento

Come riconoscere l'argenteria d'antiquariato

Come è possibile riconoscere l'argenteria che è d'antiquariato? Per capire qual è l'argento antico, gli appassionati ed i collezionisti ricercano ed esaminano le origine dei pezzi dell'argenteria, in modo da determinare lo stile, la data, ed il paese...
Arredamento

Come coprire un contatore della luce

Coloro che sono fanatici dell'ordine saranno probabilmente infastiditi dalla vista dell'ingombrante (e oggettivamente brutto!) del contatore della luce nella propria casa: elemento di cui proprio non si può fare a meno, ma che soprattutto se posizionato...
Arredamento

Come arredare casa con i colori metallici

L'utilizzo dei colori metallici all'interno di una casa, rappresenta una grande tendenza di designer a prescindere dallo stile impiegato (ad esempio: rustico, vintage, contemporaneo oppure tradizionale); le decorazioni metalliche sono un ottimo modo per...
Arredamento

Come decorare la tavola per la festa della mamma

Se per la festa della mamma avete deciso di preparargli una meritata e sontuosa cena, non c'è niente di meglio che decorare la tavola in modo adeguato e soprattutto raffinato. In riferimento a ciò, nei passi successivi ci sono alcuni utili consigli...
Arredamento

Come arredare con la tinta malva

Arredare non è una cosa da poco, anche perché bisogna tenere conto di diversi fattori che, se non seguiti in modo adeguato influiranno negativamente su tutto il contesto. Se parliamo poi di arredare basandoci su di u colore tutto si fa ancora più difficile....
Arredamento

Come addobbare la sala pranzo per San Valentino

San Valentino, la festa degli innamorati. Quale miglior modo di festeggiarlo se non con una bella cenetta romantica? Di seguito una pratica guida su come addobbare la sala da pranzo per renderla speciale con piccoli accorgimenti ma di sicuro effetto,...
Arredamento

Come scegliere i quadri nell'arredamento

Arredare una casa è un'impresa ardua; a volte infatti si sprecano molte energie. Però se si hanno le idee chiare su quello che si vuole fare il lavoro è sicuramente agevolato. Tra i vari complementi di arredo i quadri danno un tocco di calore e personalità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.