Come scegliere un candelabro d'argento

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

L'argenteria è senza dubbio un accessorio molto importante per l'arredamento della casa. Tuttavia ci sono delle regole ben precise da seguire se si vuole stupire un ospite con un oggetto di qualità. Non sono poi molte le cose da sapere ma sono importanti. Leggete allora questa semplice guida per capire come scegliere un candelabro d'argento.

24

Scegliere in base all'argento

La prima cosa da scegliere quando si tratta di un candelabro d'argento è proprio l'argento. L'argento 800/000 ha 800 parti di argento su 1000 di metallo e 200 di lega di rame e così via. L'argento più pregiato è lo Sterling (925/000). La seconda cosa alla quale prestare attenzione è la forma e la dimensione del candelabro. Per quanto alcuni modelli possano essere molto belli esteticamente, può darsi che il risultato finale possa essere pessimo se gli stessi sono posti su un mobile che non si intona.

34

Scegliere dei mobili antichi

I mobili antichi sono certamente i più adatti per la decorazione con un candelabro di argento, specie se grande. Il legno in particolare offre un accostamento molto bello con l'argento. Affiancare un bel vaso di cristallo può essere una soluzione molto elegante. Per quanto riguarda il numero, questo non è certo un valore fisso. Tuttavia, se posizionate i candelabri su un mobile molto grande, mettetene due, uno per ciascun angolo. Se invece, il candelabro va su un comodino tondo, mettetene ovviamente uno solo. Se però la casa è arredata in stile moderno oppure con mobili hi-tec, un unico oggetto di arredamento così particolare può risultare fuori luogo. Infatti ciascun accessorio va abbinato al resto dell'arredamento. Se proprio volete mettere dei candelabri in una casa moderna, sceglietene uno degli anni'50 con qualche forma molto particolare.

Continua la lettura
44

Scegliere il candelabro a seconda dell'arredamento

Per una casa dallo stile moderno o contemporaneo, si consiglia di acquistare un candelabro in vetro colorato solo con due candelieri, dal design liscio, senza lavorazioni; è consigliato inoltre l'acquisto di un candelabro dalla forma astratta o geometrica, che richiama l'arredamento in questione. Per una casa in stile classico o in arte povera, il candelabro deve essere rigorosamente in argento o al massimo in silver, con tre o quattro candelieri. Acquistate un candelabro alto e possente con ghirigori e lavorazioni elaborate. Si ricorda infine, di prestare sempre un'accurata pulizia, in quanto la cera delle candele, tende ad incrostarsi, soprattutto nelle lavorazioni; è richiesta dunque una pulizia quotidiana, semplicemente utilizzando un panno imbevuto leggermente di alcol.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come distinguere l'argento dall'alpacca

Generalmente si possiede un servizio di posate che viene utilizzato tutti i giorni ed uno che viene utilizzato solo nelle grandi occasioni, spesso il primo è di un materiale meno costoso e più resistente, il secondo è quasi sempre di argento. Il prezzo,...
Arredamento

Come scegliere le posate d'argento

Molto spesso fanno parti di veri e propri corredi il cui valore potrebbe essere alto, e che vengono usate solo in determinati casi, come ad esempio le posate in argento. Oggi vedremo insieme come scegliere le posate d'argento, perché si tratta di una...
Arredamento

Come scegliere una cornice in argento

Quando si è inviatati ad una festa in occasione di un venticinquesimo anniversario di matrimonio, ad una nascita, una battesimo, una comunione o una cresima, ma non si ha una grande conoscenza delle persone festeggiate, ci sono alcuni regali che possono...
Arredamento

Arredare con il color argento

Se un tempo arredare con l'argento, colore inusuale, era un lusso per ricchi, oggi è alla portata di tutti semplicemente perché non è necessario che sia vero argento: basta che ne imiti il colore. Il color argento è molto trendy ed è facilmente abbinabile...
Arredamento

Come arredare con il nero e l'argento

Oggi, diversamente dagli anni passati, per arredare una casa è concesso di tutto e di più; colori insoliti come l'argento ed il nero sono ampiamente adottati. Essi si combinano insieme ottimamente, dando vita ad arredamenti molto chic di indubbio fascino,...
Arredamento

Come decorare la tavola di Natale con le tonalità blu e argento

Nel corso di questa guida come vedremo, verranno forniti una serie di consigli utili su come decorare la tavola di natale in modo elegante e raffinato, utilizzando le tonalità del blu e dell'argento. Se dunque siete interessati a scoprire come sia possibile...
Arredamento

Come addobbare l’albero di Natale rosso e argento

Come vedremo nei pochi passi di questo tutorial, con un po' di fantasia ed originalità, è possibile addobbare la nostra casa per il periodo natalizio in modo adeguato ed elegante, per stupire i nostri ospiti oltre che i nostri familiari. Se vi chiedete...
Arredamento

Come decorare casa con toni argento e oro

Come vedremo nel corso di questa guida, decorare una casa adeguatamente significa scegliere i giusti complementi di arredo e colori, elementi in grado di conferire all'ambiente un tocco in più di eleganza e raffinatezza, capace di stupire piacevolmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.