Come scegliere lo scarico del bagno

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

lo scarico del bagno è un accessorio di fondamentale importanza, in quanto se non è funzionante non è possibile mantenere pulito il water. Normalmente ogni WC è abbinato al proprio scarico, in base al modello, al designer, alle funzioni oppure al colore e ai materiali di costruzione (ad esempio: ceramica, porcellana, plastica, metallo o resina), che sono presenti in commercio. Esistono anche degli scarichi incorporati al WC, che occupano poco spazio e vengono direttamente murati, come quelli presenti nella maggior parte degli hotel, degli edifici pubblici o delle case di recente costruzione. La chiave giusta nella scelta dello scarico del bagno è quella di conoscere i vari modelli e le diverse funzioni, per poter scegliere quello giusto. Ecco come scegliere lo scarico del bagno.

24

Prendere le misure

Una volta stabilita la forma dello scarico e il modello (a cordella, a muro, ad incasso, murato, incorporato, ecc.), misurate la distanza tra il muro e il water; la misura di uno scarico standard è circa 155 millimetri. Misurate la larghezza del tamburo, dove il water si presenta più ampio, in modo da abbinare perfettamente lo scarico. Tenete il centimetro verso il centro del davanti del water ed estendetelo verso il muro, tra i fori del piano d'appoggio e l'altezza scelta. La maggior parte degli scarichi che si adattano alle normative europee sono "rotondi" oppure "allungati". Uno scarico rotondo misura circa 41,5 cm; uno scarico di forma allungata circa 45 cm.

34

Registrare le misure

Se non siete sicuri del modello dello scarico, effettuate una scelta in base all'arredamento della vostra casa. Per uno stile moderno si consiglia di acquistare uno scarico a muro con due pulsanti (uno più piccolo e uno più grande per un maggiore getto d'acqua); per uno stile classico si consiglia uno scarico murato oppure con il cassonetto e la cordella, che è anche più facile da aggiustare qualora si bloccasse il galleggiante. Gli scarichi murati sono più comuni nei bagni pubblici (aeroporti, ospedali, negozi ecc.) e si presentano di forma rettangolare oppure ovale e sono meno ingombranti.

Continua la lettura
44

Installare uno scarico a muro

Se avete problemi di schiena o siete reduci da un intervento chirurgico, si consiglia di installare uno scarico a muro, in quanto viene installato più in basso rispetto agli altri modelli e presenta una facile manutenzione qualora ci fossero problemi nel funzionamento. Gli scarichi "OEM" (Original Equipment Manufacturer), comprendono articoli sanitari di aziende come: Roca, Toto, American Standard, Ideal Standard e gruppo Sanitec.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come spostare lo scarico del water

Quando si acquista un appartamento che ha già avuto ulteriori proprietari, si pensa ad apportare delle modifiche. Per spostare lo scarico del water, non risulta obbligatorio richiedere l'intervento di un idraulico esperto. Provvedendo in autonomia, è...
Ristrutturazione

Come riparare la cassetta di scarico del wc

Una regolare manutenzione dei sanitari presenti della nostra casa fa in modo che essi siano sempre efficienti, oltre a prevenire eventuali danni causati dall'usura. Tuttavia può accadere che possano andare incontro a dei malfunzionamenti, spesso legati...
Ristrutturazione

Come Realizzare Lo Scarico Per Doccia A Filo Pavimento

In commercio, esistono tre tipologie di posa di piatti doccia: da appoggio, ovvero rialzato rispetto la quota del pavimento, che crea necessariamente uno scomodissimo scalino soprattutto per le persone con ridotte capacità di deambulazione; a incasso,...
Ristrutturazione

Come realizzare un gradino in bagno

Spesso quando siamo alle prese con la ristrutturazione del bagno, ci vengono delle idee da mettere in atto, come quella di realizzare un gradino in bagno. Ma è sempre possibile e poi un gradino in bagno può essere pericoloso quando ci sono persone anziane,...
Ristrutturazione

Come realizzare un bagno nel sottoscala

Tra le aree della casa, il bagno è sicuramente una di quelle su cui si sta ponendo sempre di più attenzione. Durante la realizzazione di un bagno, bisogna fare attenzione a diversi fattori. Prima di tutto analizzare attentamente lo spazio che si ha...
Ristrutturazione

5 cose da sapere prima di ristrutturare il bagno

Quando ci apprestiamo a ristrutturare il bagno, è importante decidere come disporre i nuovi sanitari, e nel contempo stabilire il tipo di rivestimento da applicare sul pavimento e sulle pareti. Tuttavia ci sono almeno 5 altre cose da sapere prima di...
Ristrutturazione

Come montare la vasca da bagno

Prima di iniziare a montare la vasca da bagno nuova, è necessario ricorrere a qualche accorgimento: le pareti e il pavimento devono essere protetti e resi impermeabili. Solitamente in bagno il pavimento è costituito da piastrelle le quali garantiscono...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un bagno con vasca idromassaggio

Sono molti i motivi che possono portare a dover ristrutturare un bagno: dalla rottura di un tubo alla voglia di rimodernare l'ambiente. Tutti vorrebbero avere nel proprio bagno una vasca idromassaggio, ma essendo un'invenzione relativamente recente, la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.