Come scegliere lo scaldabagno elettrico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Per la scelta del sistema per riscaldare l'acqua, senza dubbio, si consiglia, il più delle volte, di munirsi di un impianto con caldaia a metano, sia perché i consumi sono ridotti, sia perché abbiamo a disposizione acqua calda senza limiti per soddisfare le esigenze di tutta la famiglia. Non sempre, però, è possibile installare questo impianto per diversi problemi tecnici (la zona in cui abitiamo, ad esempio, non è raggiunta da questo tipo di gas); in questo caso dobbiamo optare per lo scaldabagno elettrico. Ovviamente con un uso scorretto di questo elettrodomestico o se ne abbiamo acquistato uno scadente, le spese possono essere anche molto alte. In questa guida forniremo alcuni consigli su come scegliere uno scaldabagno elettrico più adatto alle esigenze familiari.

25

Le caratteristiche dello scaldabagno

Innanzitutto è importante scegliere uno scaldabagno delle dimensioni adeguate in base alle esigenze della famiglia e alla grandezza del bagno. In linea di massima una coppia consuma ogni giorno 60 litri di acqua mentre una famiglia composta da due adulti e due bambini può arrivare a consumarne circa 200. Quindi se si è in due è preferibile optare per un modello piccolo. Per risparmiare sui costi energetici è opportuno sceglierne uno ad alta efficienza energetica. Ovviamente si andrà incontro ad una spesa iniziale maggiore ma questa verrà recuperata in poco tempo grazie al suo relativo basso consumo.

35

I nuovi modelli di scaldabagno

I nuovi modelli basano il loro principio di funzionamento sulle pompe di calore alimentate a energia elettrica. Permettono di risparmiare buone percentuali in termini energetici fino ad un massimo del 70% rispetto agli scaldabagni più tradizionali. Anche il luogo dell’installazione dell’elettrodomestico può contribuire in maniera significativa a ridurre il dispendio energetico. L’ideale è quello di posizionarlo vicino agli impianti a cui dovrà fornire acqua calda, dal momento che se si installa troppo lontano dal punto di erogazione, il calore si disperde nelle tubature, e più lunghe e tortuose sono, più la perdita sarà cospicua. Si consiglia di sistemare uno scaldabagno in bagno per i servizi sanitari e uno più piccolo in cucina per scaldare l’acqua per cucinare e per lavare le stoviglie.

Continua la lettura
45

Dove posizionare lo scaldabagno

Evitate, inoltre, di installare lo scaldabagno in prossimità di correnti d'aria continue, finestre o su pareti molto fredde, perché ciò fa disperdere una buona parte di calore. Quindi è opportuno sistemarlo nei punti più protetti, al riparo da dispersioni inutili. Un altro accorgimento da adottare è quello di regolare la temperatura del termostato intorno ai 40° in estate, mentre in inverno si può arrivare fino ad un massimo di 55°. Inoltre è buona norma spegnere lo scaldabagno di notte, soprattutto se ne avete uno dalla capacità di 15 o 20 litri, poiché la quantità d'acqua in esso presente fa in modo che la temperatura si mantenga calda per molte ore. Non conviene, invece, spegnerlo se ne avete uno piccolo.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • foto presa da www.nauticexpo.it
  • se adottate opportune precauzioni lo scaldabagno elettrico vi consentirà un risparmio sulla bolletta dell'energia elettrica

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come scegliere uno scaldabagno a legna

Se l'inverno si avvicina e state pensando di rimodernare il vostro sistema di riscaldamento dell'acqua potreste pensare di adoperare uno scaldabagno a legna. Lo scaldabagno a legna se ben scelto e dimensionato rispetto all'impianto idraulico della casa,...
Economia Domestica

Vantaggi e svantaggi di uno scaldabagno a pompa di calore

Con l'avanzare dell'inverno inevitabilmente dobbiamo pensare a rendere più confortevole e calda la nostra abitazione. Sappiamo bene come un momento rilassante, come un buon bagno o una buona doccia, possa trasformarsi, durante il periodo invernale, in...
Economia Domestica

Come pulire il tritarifiuti elettrico

Il tritarifiuti elettrico è una soluzione rapida per smaltire i rifiuti organici. L'elettrodomestico si installa sotto il lavandino della cucina. In Italia viaggia ancora in punta di piedi. Nei paesi esteri, come in America, da anni convive perfettamente...
Economia Domestica

Come stimare il consumo elettrico

Senza dubbio è importante conoscere la stima del proprio consumo di elettricità, per capire meglio quanto si dovrà spendere per la bolletta elettrica e, soprattutto rilevare se ci potrebbero essere degli errori da parte dell'Ente che ci fornisce energia...
Economia Domestica

Come risparmiare con il forno elettrico

Per coloro che amano l’arte culinaria possedere un forno è indispensabile per poter preparare i migliori piatti da offrire agli ospiti. La cottura al forno è una delle più diffuse in ambito domestico e consiste nel cucinare le pietanze in un impianto...
Economia Domestica

Come utilizzare un bollitore elettrico

Il bollitore elettrico è un contenitore generalmente in plastica o acciaio, con all'interno una resistenza che riscalda l'acqua portandola ad ebollizione. È costituito da una brocca con coperchio incernierato che si appoggia su una base che gli dà...
Economia Domestica

Come fare l'autolettura del contatore elettrico

L'autolettura del contatore elettrico consiste nel rilevare le cifre indicanti il consumo effettuato, per comunicarle all'ente che eroga il servizio. È sempre consigliabile comunicare l'autolettura in modo regolare, così da essere sicuri di pagare esattamente...
Economia Domestica

Come risparmiare soldi con il riscaldamento elettrico

Il riscaldamento è certamente uno dei bisogni di cui necessitiamo durante l'inverno, ma spesso le bollette che giungono a casa sono salate e proibitive, per questo bisogna trovare un modo per risparmiare sul riscaldamento. In questa guida illustrerò...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.