Come scegliere le tinte per il legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sapere come scegliere le tinte per il legno è essenziale per dare un nuovo aspetto ad un mobile o ad un oggetto che necessita di ristrutturazione. Il colore e la consistenza giusta valorizzeranno la bellezza del materiale. In commercio esistono quattro tipologie principali di tinte per il legno: ad acqua, ad olio, a composizione chimica e a base di alcol denaturato. Se si deve scegliere una tinta, è preferibile andare verso una scelta con prodotti naturali, che non danneggiano l'ambiente circostante. Vediamo come scegliere le tinte.

26

Occorrente

  • Tinta per legno.
36

La prima tipologia di tinta è quella ad acqua. Il prodotto è anche chiamato mordente o colorante diretto. Per prepararlo, vengono sciolti i pigmenti colorati in polvere in una adeguata quantità di acqua mineralizzata. Dal momento che le polveri sono di colore chiaro, le tinte ad acqua si rivelano perfette per trattare legni dalla struttura compatta, come ad esempio il pino, l'abete e il faggio. Purtroppo questi coloranti tendono a ingrossare la superficie sottostante, sollevandone le fibre. Per evitare questo spiacevole effetto, è bene carteggiare con cura tutta l'area prima di dipingerla. Utilizzate un foglio di carta vetrata a grana 800. Se non volete che si formino chiazze o macchie, ricordatevi di passare uno strato finale di gommalacca. Fate asciugare, quindi rifinite con la cera apposita. In questi tipi di lavoro, bisogna avere molta pazienza, infatti il fatto di far asciugare può richiedere diversi minuti e sino a quando non si sarà tutto asciugato, sarà impossibile procedere con lo strato finale.

46

Le tinte ad olio si ottengono miscelando acquaragia e pigmenti. La base è oleosa, ideale per legni molto porosi e a veloce assorbimento. È necessario aspettare a lungo perché queste colorazioni si asciughino completamente (almeno 72 ore). Ciò rappresenta un vantaggio, perché penetrano in profondità e non sollevano le fibre superficiali. La superficie risulta compatta, omogenea e priva di irregolarità. Combinando particolari sostanze chimiche come il dicromato, il potassio e alcuni tipi di solfati, si ricavano le tinte chimiche. Esse vengono impiegate per cambiare radicalmente l'aspetto del legno, in quanto modificano la struttura della sua componente tannica. Se stesi su legnami scuri come il noce, tendono ad assumere una sfumatura giallognola molto interessante. Questo tipo di tono è adatto sia per interni che per esterni e spesso da luminosità alla casa.

Continua la lettura
56

Le tinte a base alcolica sono composte da alcool e vernici francesi. La loro tonalità e piuttosto scura e cupa, perché penetrano a fondo nelle fibre legnose. Non garantendo una copertura omogenea, vengono utilizzate per trattare superfici di ampia dimensione. Prima di acquistare uno di questi prodotti, valutate bene le caratteristiche del legno e la sua compattezza, così da scegliere la soluzione migliore e ottenere un risultato ottimale.
Ecco qui un link che può essere utile per la selezione delle tinte ---> http://www.deabyday.tv/casa-e-fai-da-te/riparazioni/guide/2848/Come-scegliere-le-tinte-per-legno.html

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestare pazienza nella scelta

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come realizzare lo stucco fluido per pavimenti in legno

Per evitare il problema delle infiltrazioni di acqua nelle fessure del pavimento e la conseguente formazione della muffa nera, in edilizia si usa lo stucco, che è un impasto fatto con gesso calce o cemento. Alcuni tipi di stucco possono, però, causare...
Ristrutturazione

Come rinnovare la casa con rivestimenti in legno

Pensi che casa tua richieda un rinnovo con rivestimenti in legno? Attenzione, se il raccordo non si rifinisce, la natura prenderà il sopravvento e alla fine rovinerebbe il legno in modo irreparabile. Pertanto, la rimozione di vernice partendo da zero...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un'abitazione in legno

In molti paesi dell'Europa del Nord uno dei materiali più utilizzati per la realizzazione delle abitazioni è il legno. Costruire una casa in legno comporta diversi vantaggi, perché esso è un materiale particolarmente resistente e consente un buon...
Ristrutturazione

10 motivi per scegliere una casa in legno

Come vedremo nel corso di questa guida, la scelta di abitare in una casa in legno presenta indubbiamente numerosi vantaggi, nonostante lo scetticismo che da sempre si è avuto riguardo le case prefabbricate in legno. Se state pensando di optare per una...
Ristrutturazione

Come verniciare una casa in legno

Le case in legno sono molto diffuse nelle zone di montagna e sono soggette durante tutto l’anno a continue intemperie; questo provoca con il passare del tempo danni alla superficie del legno. Per evitare ciò, bisogna intervenire con un’apposita manutenzione...
Ristrutturazione

Errori da evitare nella progettazione di una casa in legno

Le case in legno, rimangono le case più calde e affascinanti. Il calore e l'accoglienza che una casa in legno può dare, sono imparagonabili alla freddezza di una casa in cemento piuttosto fredda e anonima. Le case in legno ricordano un po' le zone di...
Ristrutturazione

Come livellare un vecchio pavimento in legno

Se avete acquistato da poco una casa antica, sicuramente avrete ritrovato dei vecchi pavimenti in legno o dei soppalchi con delle lastre in legno enormi leggermente rovinate, che avranno bisogno di una cura particolare per tornare come nuove. Molto spesso...
Ristrutturazione

Come sverniciare ed eliminare i tarli da una sedia in legno

I mobili in legno possono diventare vittime dei tarli a causa di diversi motivi. Accade spesso infatti, che i tarli attacchino il legno e anche un mobile nuovo, può presentare questi fastidiosi insetti in varie parti. I tarli sono un pericolo per il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.