Come scegliere le piastrelle autobloccanti

Tramite: O2O 25/07/2019
Difficoltà: media
18
Introduzione

Se avete in mente di voler pavimentare il vostro giardino, oppure il cortile o il vialetto di casa, potreste valutare l'utilizzo delle piastrelle autobloccanti. Si tratta, fondamentalmente, di blocchetti di calcestruzzo (o altri materiali simili) che ben si prestano agli utilizzi esterni, perché molto resistenti alle intemperie (visto che sono drenanti) e a svariate sollecitazioni, ma al contempo economiche e soprattutto non invasive. Vediamo allora come scegliere il giusto tipo di piastrella, a seconda delle esigenze.

28
Occorrente
  • Piastrelle autobloccanti
  • Cordolo cementizio
  • Sabbia
  • Piestrisco (facoltativo)
38

Scegliere il budget

Innanzitutto dovrete tenere presente il budget a vostra disposizione. È vero che le piastrelle autobloccanti sono piuttosto economiche rispetto ad altri tipi di pavimentazione, specialmente perché non prevedono costi di "incollaggio", tuttavia il costo può essere molto variabile in funzione di altre caratteristiche. Non dimenticate, infatti, che sebbene questo tipo di pavimento sia "ad incastro", la superficie sottostante dovrà essere preparata ad arte, anche in funzione dell'utilizzo futuro.

48

Distinguere l'utilizzo

A seconda, dunque, se il vostro pavimento dovrà essere destinato ad un cortile, un giardino o persino un vialetto dove far transitare anche le auto (con il loro peso), dovrete preparare la superficie in modo idoneo. Livellare bene il terreno, stendere un cordolo in cemento o in laterizio, ricoprire con uno strato di sabbia, compattare ed infine posare le piastrelle autobloccanti. Nel caso in cui il peso da sostenere dovesse essere considerevole (come per un parcheggio o un viale per il passaggio delle auto), sarà bene provvedere ad inserire un ulteriore strato in pietrisco o ghiaia dopo quello di sabbia.

Continua la lettura
58

Definire l'estetica

Una volta individuato il vostro budget e fatto i conti con la giusta preparazione del fondo, che dovrà essere idonea all'utilizzo futuro, potrete passare a scegliere l'estetica del vostro pavimento. I costi potranno essere contenuti per pavimentazioni semplici in calcestruzzo, dalla forma regolare e rettangolare (intorno ai 9 euro al mq), ma aumentare sensibilmente per piastrelle sagomate, con superifici trattate, magari in cotto, e persino dall'aspetto anticato. A seconda dell'uso e del budget potrete optare per la giusta soluzione, tenendo presente che, ovviamente, piastrelle più ricercate richiederanno, molto probabilmente, maggiore cura e manutenzione, ma avranno un'estetica migliore.

68

Individuare la motivazione

Se siete quasi convinti dell'utilizzo delle piastrelle autobloccanti, l'ultima domanda che dovrete porvi riguarderà le motivazioni. Perché scegliere delle piastrelle che non comportino incollaggio? Se non avete problemi di budget e non volete cimentarvi nel fai da te (con le autobloccanti avrete sicuramente maggiori probabilità di successo), la scelta delle autobloccanti potrebbe essere giusta ad ogni modo. Ad esempio, se non siete convinti di voler pavimentare definitivamente un'area, visto che le autobloccanti possono essere rimosse molto più facilmente di un pavimento "incollato" al suolo. Inoltre, l'aspetto potrà essere ricercato ma al tempo stesso più naturale e ben armonizzato con la natura, ideale per giardini ed oasi verdi. Infine, la manutenzione sarà agevolata, potendo all'occorrenza sostituire le piastrelle danneggiate senza troppo sforzo.

78
Guarda il video
88
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Per mantenere a lungo la compattezza e stabilità del vostro pavimento, non dovrete assolutamente estirpare manualmente eventuali piante ed erbacce che potrebbero crescere tra una piastrella e l'altra. Piuttosto, provvedete a trattarle con un buon diserbante che non sia aggressivo sulle piastrelle.
  • Sia che effettuiate da soli la posa delle piastrelle, sia che vi affidiate ad operai specializzati, controllate sempre che la fuga tra una piastrella e l'altra sia ridotta al minimo, per impedirne infiltrazioni di piante.
  • Se una piastrella dovesse risultare non perfettamente in linea con le altre, vi basterà sollevarla leggermente ed inserire sotto di essa un po' di sabbia, poi compattate bene fino a che non risulti perfettamente allineata.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come sostituire gli autobloccanti

Gli autobloccanti permettono di realizzare pavimentazioni pratiche, e se dobbiamo sostituirli, dobbiamo avere cura di cambiare i singoli blocchetti che sono realizzati in vari materiali come pietra, cotto, oppure calcestruzzo. La sostituzione è facile...
Esterni

Come posare le piastrelle in porfido

Per chi vuole sistemare l'esterno di casa, sia esso un giardino o un cortile, l'ideale è utilizzare come materiale il porfido. Si tratta di una pietra leggermente grezza, ma allo stesso tempo anche economica e con varie sfumature di colore. Le colorazioni...
Esterni

Come pulire le piastrelle del cortile

In casa si effettuano molti lavoretti per rendere la casa stessa confortevole, ma anche bella. Tra le pulizie che si fanno in casa, troviamo lavare per terra e pulire i vetri delle finestre. Ma anche pulire i sanitari. Oltre a dedicarsi della parte interna...
Esterni

Come posare un pavimento per esterno

Una piastrella può dare al vostro ingresso di casa un aspetto lussuoso. In commercio ci sono molte varietà, colori e modelli di piastrelle di ceramica tra cui alcuni realizzati appositamente per l'esterno.Queste piastrelle, possono essere installare...
Esterni

Come installare un pavimento in pvc da esterno

Le piastrelle in pvc vengono usate per realizzare qualsiasi tipo di rivestimento, data la loro facile applicazione e altrettanta versatilità. Esse vengono sempre più richieste, soprattutto dagli amanti del "fai da te" che ne apprezzano la facilità...
Esterni

Come impermeabilizzare un pavimento per esterno

Il pavimento per esterno, siccome è costantemente esposto alle intemperie, richiede un'adeguata preparazione di fondo per prevenire le infiltrazioni d'acqua attraverso lo stucco e l'adesivo nel substrato e, di conseguenza, nei livelli inferiori. Questo...
Esterni

Come piastrellare il marciapiede

Il marciapiede è una parte fondamentale della strada. Esso garantisce la massima sicurezza ai pedoni, fornendo un riparo dalla circolazione delle automobili. Molto spesso, troviamo marciapiedi realizzati con piastrelle anziché in asfalto semplice. Questo...
Esterni

Come eseguire la pavimentazione di un cortile

Quando acquistiamo un'abitazione nuova, cerchiamo sempre qualcosa che possegga un bel giardino magari con un cortile. Purtroppo però, non tutte le case possono soddisfare le nostre esigenze. Infatti è molto probabile trovare sul mercato, case con il...