Come scegliere il pellet giusto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Negli ultimi anni, il pellet è diventato di uso comune per i nostri sistemi di riscaldamento come stufe, termocaldaie e termocamini; la sua resa calorica, che risulta essere molto alta, lo rende paragonabile ad altri combustibili utilizzati in questi ambiti come il metano e il gasolio. Molto più pratico della classica legna da ardere, può essere accumulato in grosse quantità; l'unica cosa cui bisogna prestare attenzione è quella di tenerlo al riparo da fonti di umidità che ne comprometterebbero il corretto funzionamento. Tutti questi pregi hanno ampliato notevolmente il mercato del pellet, tanto che in commercio ne possiamo ritrovare una grandissima varietà. Attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di fornirvi alcuni utili suggerimenti su come scegliere il pellet giusto.

27

Occorrente

  • Pellet
37

Valutare le esigenze

Chiariamo sin da subito che non si dovrebbe tanto parlare di pellet giusto quanto di pellet più adatto: ogni tipologia, infatti, lo rende migliore o peggiore in base al metodo di riscaldamento in questione, addirittura la resa può anche cambiare fra una stufa e un'altra. Alla luce di questo, il pellet giusto è quello che risulta maggiormente adatto alle le nostre esigenze. È ovvio comunque che dei criteri di qualità esistano: al momento dell'acquisto, ricordate di controllare sempre che non sia presente un'elevata percentuale di polvere di legno.

47

Scegliere il materiale

Un altro elemento importante è rappresentato dalla scelta del legno di provenienza, che ne determina il colore, l'essenza e la resa: il rovere è scuro d'aspetto, fa fatica ad attecchire, ma riesce a mantenere il calore più a lungo e si consuma lentamente; l'abete, al contrario, si presenta di colore chiaro, riesce ad attecchire molto più velocemente e va bene su ogni genere di stufa; il faggio è da considerarsi come una via di mezzo fra i due. A questo punto viene sicuramente da chiedersi come fa la segatura a restare così unita insieme senza l'utilizzo di un qualche legante: ecco, la qualità del pellet dipenderà anche da questo; la cubettatura, infatti, consiste nel compattare la segatura a pressioni parecchio elevate e con l'aiuto del calore.

Continua la lettura
57

Verificare la qualità

Se nutrite dei dubbi sul vostro pellet, potete sottoporlo ad alcune prove per verificarne la qualità. A questo proposito, ricordate che quando brucia, deve odorare esclusivamente di legna, mentre la presenza di un odore diverso è spia dell'utilizzo di legni non vergini; per verificare la presenza di additivi basterà semplicemente metterlo in acqua: in queste condizioni, infatti, un pellet su cui sono state usate delle colle o delle altre sostanze tenderà a disgregarsi; nel caso in cui il vostro pellet si dovesse sgretolare facilmente sicuramente è segno di troppa polvere di legno nel composto; anche il colore deve rispecchiare esclusivamente quello del legno, in caso contrario il pellet non è puro e potrebbe contenere della sostanze pericolose per la salute e peri il funzionamento dell'impianto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate di conservare il pellet in un ambiente molto asciutto.
  • Verificate sempre la qualità.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare il pellet

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire, per bene come poter conservare nel migliore dei modi, il pellet.Cercheremo di eseguire il tutto, grazie al metodo del fai da te, che ci darà una mano concreta a mettere in pratica...
Economia Domestica

Le migliori stufe a pellet

Le stufe a pellet costituiscono un sistema di riscaldamento più economico rispetto ad analoghi dispositivi. La materia prima, il pellet, si ottiene dagli scarti della lavorazione del legno. Si tratta di una sostanza completamente ecologica e naturale....
Economia Domestica

I vantaggi e gli svantaggi delle stufe a pellet

Le stufe a pellet bruciano segatura compressa per generare calore. Si possono utilizzare in spazi residenziali oppure a livello industriale. Il riscaldamento con stufe a pellet presenta sia aspetti positivi che negativi. Nella guida, si elencheranno i...
Economia Domestica

Come verificare la qualità del pellet

Negli ultimi tempi, in alternativa al metano e alla legna, si è sempre più diffuso l'utilizzo del pellet come combustibile, grazie anche al prezzo contenuto e alla sua migliore resa termica. Il pellet si ottiene dallo scarto della lavorazione del legno...
Economia Domestica

Vantaggi della scelta di una stufa a pellet canalizzata

Molte famiglie italiane e non solo, da anni scelgono come riscaldamento per la propria abitazione le stufe alimentate a pellet, per due motivi fondamentali; il primo per la durata di questo materiale, e il secondo per limitare i costi rispetto alla legna,...
Economia Domestica

Come risparmiare con le stufe a pellet e o termo camini

In vista dell'inverno e per contrastare i consumi che riguardano le modalità di riscaldamento delle vostre case è bene pensare a quelle più convenienti e che vi diano anche la possibilità di tutelare l'ambiente. Ne esistono tuttavia di diversi generi,...
Economia Domestica

Come detrarre l'acquisto di una stufa pellet dalla dichiarazione dei redditi

La stufa a pellets è un ottimo sistema di riscaldamento eco-sostenibile. Chi sceglie di acquistare una stufa o un camino a pellet, può fruire della detrazione dall’Irpef dal 50% al 65%. Grazie alle normative che permettono la detrazione fiscale sui...
Economia Domestica

Come scegliere il coltello giusto per ogni alimento

I coltelli sono essenziali in cucina per tagliare, ed ognuno ha una sua funzione specifica, in base al tipo di alimento. Per poter tagliare bene il cibo e di conseguenza gustarlo meglio, è fondamentale utilizzare quello giusto. A tal proposito, in questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.