Come scegliere il coltello giusto per ogni alimento

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I coltelli sono essenziali in cucina per tagliare, ed ognuno ha una sua funzione specifica, in base al tipo di alimento. Per poter tagliare bene il cibo e di conseguenza gustarlo meglio, è fondamentale utilizzare quello giusto. A tal proposito, in questa guida, vi illustrerò molto dettagliatamente come scegliere il coltello giusto per ogni alimento. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • coltello per il taglio della carne
  • coltello per il taglio delle verdure
  • coltello di forma semicircolare
  • coltello per il taglio del pesce
37

In commercio, quando avete la necessità di acquistare dei coltelli da cucina, senza dubbio vi viene proposto il cosiddetto ”set” che tuttavia si rivela superfluo dal punto di vista numerico; infatti, di fondamentale importanza è possederne tre che sono sicuramente i più utilizzati, ed in grado di elaborare e tagliare circa l'80% degli alimenti, in particolare per tagliare carne, pesce e verdure. Per il taglio della carne, occorre il cosiddetto "coltello del cuoco". Si tratta di un utensile con una lama larga, che verso la punta diventa a forma di cuneo, seguendo una graduale inclinazione. La lunghezza può variare tra i 20 e i 30 centimetri, ed ha la capacità di tagliare e sminuzzare qualsiasi tipo di carne, grazie alla sua affilatura.

47

Successivamente, per il taglio delle verdure, si utilizza invece un coltello del tutto particolare. Quest'ultimo infatti, non solo deve presentare una buona affilatura, ma serve anche per tagli netti e particolarmente difficili su verdure, che spesso presentano fibre composte da filamenti piuttosto duri. Se ad esempio, dovete realizzare un minestrone di almeno 10 verdure, questa tipologia di coltello vi consente il taglio perfetto e della stessa dimensione di tutti gli ortaggi necessari per la ricetta. Per quanto riguarda le misure, il coltello adatto per le verdure non è superiore a più di 20 centimetri e rispetto a quello per il taglio della carne, non necessita di una punta acuminata.

Continua la lettura
57

Tuttavia, prima di descrivere il terzo tipo di coltello tra i più importanti per l'uso in cucina, merita di essere aggiunto quello di forma semicircolare, che prevede una lama affilata, posizionata su due pomelli di legno per l'impugnatura, indicatissimo per setacciare le verdure oltre a tagliare lardo e alimenti duri. Infine, l'ultimo coltello è quello utilizzato per il taglio del pesce, che presenta una lama piatta non particolarmente affilata, in quanto il pesce sia cotto che crudo non oppone eccessiva resistenza al taglio. Questo coltello può fungere anche da utensile per asportare la lisca e la pelle del pesce stesso.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come scegliere il pellet giusto

Negli ultimi anni, il pellet è diventato di uso comune per i nostri sistemi di riscaldamento come stufe, termocaldaie e termocamini; la sua resa calorica, che risulta essere molto alta, lo rende paragonabile ad altri combustibili utilizzati in questi...
Economia Domestica

Come scegliere il regalo giusto per la prima comunione

Quando arriva il mese di giugno giungono le cerimonie dei più piccoli: comunioni e cresime sono all'ordine del giorno per qualunque famiglia che ha figli e nipoti che hanno poco meno di 10 anni. Se si è un parente o un amico sa perfettamente che bisogna...
Economia Domestica

Come affettare il pane

Sia che venga acquistato già pronto, sia che venga realizzato in casa con le nostre mani, il gustoso profumo del pane è davvero inebriante. Per consumare poi questa delizia, avrete sicuramente bisogno di tagliarla, ovvero ridurla a fette in modo da...
Economia Domestica

10 consigli per usare il microonde

Il microonde, è un elettrodomestico indispensabile da tenere in ogni cucina. Pratico da utilizzare e comodo per essere usato quando si ha fretta di preparare o riscaldare qualcosa, il microonde è davvero un accessorio unico e irrinunciabile. Se avete...
Economia Domestica

Come conservare lo strutto

Come vedremo nel corso di questa guida dedicata alla cucina, lo strutto è un alimento da utilizzare in cucina con parsimonia e soprattutto con poca frequenza, in quanto ricco di grassi anche saturi e dunque poco benefici per il nostro organismo (si tratta...
Economia Domestica

Come congelare il pane

Il pane è un alimento molto importante ed è presente spesso sulle nostre tavole. L'ideale sarebbe quello di acquistarlo ogni volta fresco, ma la frenesia e i mille impegni, non consentono di usufruire di questa opportunità. In questi casi, la cosa...
Economia Domestica

Come seccare i peperoncini piccanti

Il peperoncino fu importato dall'America dal navigatore italiano Cristoforo Colombo e divenne ben presto largamente utilizzato nella cultura culinaria europea. Anche le civiltà precolombiane, come ad esempio i Maya e gli Aztechi, ne facevano un grande...
Economia Domestica

Come utilizzare il forno a microonde al meglio

I forni a microonde sono utilissimi e molto usati ai giorni nostri. Sono pratici sia per la loro efficienza e per la loro capacità di cuocere gli alimenti. Molte volte questi sono usati solamente per scongelare il cibo o per riscaldare liquidi e cuocere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.