Come scegliere il coltello giusto per ogni alimento

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I coltelli sono essenziali in cucina per tagliare, ed ognuno ha una sua funzione specifica, in base al tipo di alimento. Per poter tagliare bene il cibo e di conseguenza gustarlo meglio, è fondamentale utilizzare quello giusto. A tal proposito, in questa guida, vi illustrerò molto dettagliatamente come scegliere il coltello giusto per ogni alimento. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • coltello per il taglio della carne
  • coltello per il taglio delle verdure
  • coltello di forma semicircolare
  • coltello per il taglio del pesce
37

In commercio, quando avete la necessità di acquistare dei coltelli da cucina, senza dubbio vi viene proposto il cosiddetto ”set” che tuttavia si rivela superfluo dal punto di vista numerico; infatti, di fondamentale importanza è possederne tre che sono sicuramente i più utilizzati, ed in grado di elaborare e tagliare circa l'80% degli alimenti, in particolare per tagliare carne, pesce e verdure. Per il taglio della carne, occorre il cosiddetto "coltello del cuoco". Si tratta di un utensile con una lama larga, che verso la punta diventa a forma di cuneo, seguendo una graduale inclinazione. La lunghezza può variare tra i 20 e i 30 centimetri, ed ha la capacità di tagliare e sminuzzare qualsiasi tipo di carne, grazie alla sua affilatura.

47

Successivamente, per il taglio delle verdure, si utilizza invece un coltello del tutto particolare. Quest'ultimo infatti, non solo deve presentare una buona affilatura, ma serve anche per tagli netti e particolarmente difficili su verdure, che spesso presentano fibre composte da filamenti piuttosto duri. Se ad esempio, dovete realizzare un minestrone di almeno 10 verdure, questa tipologia di coltello vi consente il taglio perfetto e della stessa dimensione di tutti gli ortaggi necessari per la ricetta. Per quanto riguarda le misure, il coltello adatto per le verdure non è superiore a più di 20 centimetri e rispetto a quello per il taglio della carne, non necessita di una punta acuminata.

Continua la lettura
57

Tuttavia, prima di descrivere il terzo tipo di coltello tra i più importanti per l'uso in cucina, merita di essere aggiunto quello di forma semicircolare, che prevede una lama affilata, posizionata su due pomelli di legno per l'impugnatura, indicatissimo per setacciare le verdure oltre a tagliare lardo e alimenti duri. Infine, l'ultimo coltello è quello utilizzato per il taglio del pesce, che presenta una lama piatta non particolarmente affilata, in quanto il pesce sia cotto che crudo non oppone eccessiva resistenza al taglio. Questo coltello può fungere anche da utensile per asportare la lisca e la pelle del pesce stesso.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come scegliere i coltelli da cucina

Il coltello è forse l'utensile più importante in cucina ed è fondamentale che sia sempre ben affilato, in quanto un coltello affilato necessiterà di una pressione minore per tagliare e sarà quindi più difficile che la lama, deviando verso una direzione...
Pulizia della Casa

Come pulire una padella bruciata

A volte per distrazione si dimentica il cibo sul fuoco; esso comincia a bruciare e si attacca sul fondo della padella. Il risultato è un pasticcio nero e carbonizzato difficile da rimuovere se non si raschia la padella. È possibile ripristinare il fondo...
Economia Domestica

Come scegliere un set di posate

Nell'organizzazione di un pranzo con ospiti, curare l'accoglienza è fondamentale. Incide sulla riuscita dell'evento, e perciò bisogna occuparsi di tutti i dettagli. Ciò coinvolge anche le posate, che devono essere di qualità e adatte al contesto....
Pulizia della Casa

Come lavare le stoviglie

Non tutto si può lavare con la lavastoviglie, il lavaggio a mano è quindi una necessità per tutti. Sembra una sciocchezza, ma le stoviglie devono essere lavate bene, perché sono usate per mangiare! Ecco una piccola guida con trucchi e segreti per...
Economia Domestica

Come lavare la verdura dell'orto

Le verdure che utilizziamo per preparare i nostri cibi vanno pulite con cura, sia quelle acquistate al supermercato che quelle provenienti dall'orto della nostra casa. Anche se non usiamo pesticidi per crescerle dovremo comunque fare attenzione per disinfettarle...
Economia Domestica

Come organizzare i coltelli

Se la cucina è il vostro regno e preparare piatti unici e ricercati la vostra passione, avrete certamente molteplici accessori ed attrezzi sparsi nei mobiletti e nei cassetti. Spesso per ciotole, piatti e tazze trovare una collocazione pratica ed originale...
Pulizia della Casa

Come Pulire L'Acciaio Delle Lame Dei Coltelli

Possedete un vecchio servizio di posate d'Acciaio divenuto ormai inutilizzabile? I coltelli sono coperti di macchie scure o di ruggine proprio sulla superficie delle lame? Bene, in questa guida vi spiegherò come pulire e rimettere a nuovo i vecchi coltelli....
Pulizia della Casa

Taglieri e gli utensili in legno: come pulirli

Quasi in in tutte le cucine sono presenti utensili realizzati con il legno. Sicuramente più resistenti della plastica al calore e alla lama del coltello, ma con più accortezze da rispettare per pulirli. Mestoli e taglieri in legno rappresentano anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.