Come scegliere i chiudiporta giusti

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I chiudiporta più comuni presenti in mercato, sono installati a parete. Quando si sceglie un chiudiporta, è necessario prendere in considerazione alcuni parametri come: la posizione e il tipo di apertura della porta, il montaggio interno o esterno della porta, il volume e la frequenza con cui la porta viene aperta, il tipo di porta e le dimensioni del portello. Ecco come scegliere i chiudiporta giusti.

25

I chiudiporta a braccio parallelo forniscono alla porta un aspetto migliore, poiché vengono installati sulla parte superiore della porta stessa, con un doppio braccio di leva; questo tipo di chiudiporta è utile anche in eventuali atti vandalici e in zone a rischio, in quanto consente alla porta di chiudersi con un rapido scatto. Quando si apre la porta, il braccio si estende quasi parallelo alla porta, consentendo un oscillazione di 180 gradi. A causa della forma del braccio però, questo modello è circa il 25% in meno efficiente, rispetto ai chiudiporta con braccio regolare e a rovesciata.

35

I chiudiporta a braccio normale rappresentano l'unica applicazione di pull-lato in cui viene utilizzato un doppio braccio di leva. È l'applicazione più efficiente di potenza per un chiudiporta, poiché il montaggio del braccio deve avvenire direttamente fuori dal telaio della porta; l'unica pecca di questo tipo di chiudiporta è che può presentare problemi estetici.

Continua la lettura
45

I chiudiporta a rovesciata, per ragioni di efficienza offrono la migliore alternativa per il montaggio del braccio normale, in quanto questo tipo di applicazione fornisce il miglior controllo della porta per le porte esterne, che oscillano fuori dall'edificio.
L'intero chiudiporta a rovesciata e il braccio devono essere assemblati insieme al telaio. I chiudiporta con ammortizzazione di apertura a rallentatore, aiutano a mantenere ferma la porta in caso di vento forte, non facendola sbattere contro la una parete adiacente. Questo modello di chiudiporta presenta un'apertura completamente regolabile.

55

I chiudiporta con montaggio esterno, sono i più comunemente utilizzati, in quanto forniscono una vasta gamma di funzioni e opzioni che non si trovano sugli altri tipi di chiudiporta. Sono disponibili in quattro varianti, tra cui: con braccio slide-track, con braccio normale montato in superficie, con braccio parallelo e con montaggio dello stipite. I chiudiporta con montaggio esterno, sono comunemente usati per le porte storefront in alluminio e sono la migliore opzione per gli ingressi con un passaggio limitato o medio. Sono anche molto economici, abbastanza facili da installare e richiedono un minimo di perforazione o taglio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come rendere la cucina abitabile

Come vedremo nel corso di questa guida, in tema di arredamento e di decorazione della casa, è importante non lasciare nulla al caso. È consigliabile infatti scegliere i giusti elementi per rendere la casa abitabile (anche se si tratta della cucina),...
Ristrutturazione

Come piallare il legno a mano

In questa guida scopriremo un'attività davvero particolare: come piallare il legno a mano. Il verbo piallare significa letteralmente ridurre lo spessore o levigare. Il procedimento non è difficile se abbiamo i giusti attrezzi. A questo dobbiamo però...
Ristrutturazione

Come decorare le pareti di una casa piccola

Se la tua casa è particolarmente piccola e ti domandi come sia possibile decorarla e abbellirla in modo da aumentare otticamente lo spazio degli ambienti casalinghi, ti consiglio di seguire con attenzione i suggerimenti di questo tutorial, in quanto...
Ristrutturazione

Come creare una porta con arco

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter creare una porta con arco, in modo da rendere la nostra abitazione veramente unica e speciale, ma in particolar modo diversa dalle classiche case a cui siamo abituati. Vogliamo...
Ristrutturazione

Regole da seguire per la stesura del cemento autolivellante

Se nella nostra casa intendiamo stendere sul pavimento del cemento autolivellante anzichè posare delle nuove piastrelle, lo possiamo fare in modo facile, purché ci atteniamo a delle regole ben precise. A tale proposito ecco una lista, con le regole...
Ristrutturazione

Come organizzarsi per pitturare casa

Con la primavera arriva la voglia di rinnovare l'arredo e di rinfrescare la casa. Cosa c'è di meglio di una bella mano di pittura fresca? Pitturare casa è divertente e permette di avere ambienti nuovi e freschi. Ma per farlo in allegria, c'è bisogno...
Ristrutturazione

Come fare manutenzione di un pavimento in resina

La resina è un materiale che negli ultimi anni è stato usato per rivestire i pavimenti, poiché è pratico, ha uno spessore ridotto ed è anche atossico. Importante è usare dei prodotti giusti per la pulizia, quindi non aggressivi ed abrasivi. In riferimento...
Ristrutturazione

Come restaurare uno sgabello

Nonostante possa sembrare alquanto difficile, restaurare un vecchio sgabello è un'operazione abbastanza fattibile. È necessario avere un po' di pazienza e, in modo particolare, degli strumenti giusti, per regalare allo sgabello l'originale bellezza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.