Come scegliere e conservare i capperi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I capperi sono i boccioli del Capperis spinosa, un arbusto rampicante molto diffuso nel bacino del Mediterraneo. Per il loro gusto intenso e particolarmente aromatico, si prestano alla preparazione delle pietanze più svariate. I capperi vantano notevoli proprietà benefiche. Contengono sali minerali (potassio, fosforo e calcio) e vitamine A, B e C. Sono ricchi di quercitina e capparirutina, sostanze che favoriscono la diuresi. Presentano un’elevata quantità di flavonoidi, utili per la loro azione antinfiammatoria ed antiossidante. Scegliere e conservare i capperi richiede alcune semplici premure. Nei passi che seguono, vi indicheremo come fare.

27

Occorrente

  • Capperi sotto sale: 1Kg di capperi, 1Kg di sale grosso
  • Capperi sotto aceto: 1Kg di capperi, 1l di aceto di vino bianco, 4/5 chiodi di garofano, 2/3 foglie di basilico, sale q.b., 1 foglia di alloro (facoltativo)
37

La raccolta dei capperi avviene in estate, nei mesi tra giugno e settembre. In questo periodo maturano i boccioli, detti cucunci. Optate per esemplari ancora chiusi e raccolti. Devono presentare un aspetto allungato ed affusolato. I migliori sono i capperi della zona di Pantelleria, per il loro profumo particolarmente intenso e l’inconfondibile aroma. Queste caratteristiche hanno fornito al prodotto il riconoscimento IGP (Indicazione Geografica Protetta). Vi consigliamo, inoltre, di scegliere boccioli di piccole dimensioni. Racchiudono un gusto molto più saporito rispetto ai capperi grandi.

47

Il mantenimento sotto sale è sicuramente uno dei metodi più diffusi per conservare i capperi. Si tratta di una preparazione che non richiede particolari premure. L’unica accortezza consiste nel pulire accuratamente i contenitori in vetro. Sterilizzateli in acqua bollente e fateli asciugare bene, prima dell’uso. Lavate i capperi e tamponateli con un canovaccio. Collocateli all’interno del barattolo, alternando con abbondanti strati di sale. Chiudete bene e riponete in un luogo asciutto e buio per almeno 30 giorni. In questo modo, potrete conservare i capperi per circa un anno. Prima di usarli, vi consigliamo di metterli a bagno per 20 minuti. Questo espediente è indispensabile per reidratare i capperi ed eliminare il sale in eccesso.

Continua la lettura
57

Un altro valido sistema di conservazione dei capperi è sicuramente quello sotto aceto. Pulite i capperi e fateli asciugare molto bene. Quindi, collocateli in una terrina e ricopriteli di sale grosso. Dovete farli macerare per almeno 48 ore, mescolando di tanto in tanto. In una pentola, unite l’aceto con i chiodi di garofano ed il basilico. Se gradite, potete aggiungere anche una foglia d’alloro. Fate bollire la preparazione per almeno 5 minuti, prima di spegnere. Trasferite i capperi all’interno dei barattoli e ricoprite con l’aceto. Chiudete ermeticamente e collocate in un luogo asciutto e fresco. Potete consumare i capperi dopo un paio di settimane circa. Immergeteli in acqua tiepida, prima di servirli. Eliminerete completamente il sapore acuto dell’aceto. Una volta aperto, vi consigliamo di conservare il contenitore in frigorifero.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sconsigliamo il consumo eccessivo di capperi sotto sale per chi soffre di problemi di ipertensione. In caso di ulcera gastrointestinale, invece, evitate di mangiare quelli sotto aceto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come raccogliere e conservare i capperi

La pianta del cappero è un arbusto che vive sui muri e sulle rupi, nelle regioni meridionali dell'Europa, attorno al Mediterraneo, presso il mare (specialmente nell'isola di Pantelleria, in Sicilia e in Provenza). Ha fusti esili, penduli, un po' spinosi,...
Economia Domestica

Come conservare i capperi sotto aceto

Se vuoi cimentarti nella conservazione dei capperi in modo tale da poterli gustare tutto l'anno prosegui con la lettura poiché questa guida potrebbe fare al caso tuo. I capperi vengono raccolti durante il periodo estivo e possono essere utilizzati in...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come conservare i cosmetici in estate

Nonostante possa sembrare banale, conservare i trucchi in estate nel modo giusto è fondamentale, soprattutto se si desidera mantenere nel tempo l'efficacia e la capacità coprente di determinati prodotti cosmetici (ad esempio di fondotinta, rossetti...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
Economia Domestica

Come conservare il pesce

In Italia, una delle attività più praticate è sicuramente la pesca. Essendo un paese, al centro del Mediterraneo, le specie di pesce che vengono pescate sono davvero molteplici, quindi è molto facile avere sempre del pesce fresco a tavola. C'è...
Economia Domestica

Come conservare il basilico appena raccolto

In questa guida ti spiegherò in tre semplici passi come conservare il basilico appena raccolto. Infatti, spesso si hanno problemi con la conservazione del basilico, proprio per i seguenti motivi. Il basilico è una pianta dalle foglioline piccole e delicate....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.