Come Scegliere E Ambientare I Lampadari Preziosi Nel Soggiorno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I lampadari sono da sempre considerati un elemento di eleganza e raffinatezza, un sistema di illuminazione capace non solo di illuminare il soggiorno di casa, ma anche di offrirgli un'adeguata ricchezza estetica. Tuttavia, negli ultimi anni, i lampadari stanno lentamente scomparendo dall'arredamento delle abitazioni, per dare spazio a lampade di diversa tipologia. Quest'ultime, infatti, risultano molto più funzionali e soprattutto riescono ad illuminare l'ambiente in modo molto più intenso, anche se i lampadari rimangono un'ottima alternativa per coloro che vogliono optare per uno stile di arredamento classico. Inoltre, leggendo questa guida, saprete come scegliere e ambientare i lampadari preziosi nel soggiorno.

25

Anzitutto, coloro che scelgono soggiorni arredati con mobili antichi di grande pregio realizzati in legno decorato, con complementi di arredo preziosi e con pavimenti in marmo, dovrebbero sicuramente scegliere lampadari altrettanto pregiati, preziosi, raffinati ed eleganti. Quali sono i migliori lampadari per questa tipologia? Senza dubbio, i lampadari di grandi dimensioni caratterizzati da pendenti in cristallo a forma di goccia che scendono verso il centro del soggiorno come fossero una pioggia di ricchezza e di luce, oppure i lampadari interamente realizzati con laccature in argento o in oro.

35

Si tratta di lampadari davvero molto eleganti che mostrano tutta la ricchezza con cui sono stati realizzati e che, proprio per questa ragione, riescono ad accompagnare i mobili antichi nel miglior modo possibile. Se, invece, il vostro soggiorno è di medie dimensioni ed arredato con mobili semplici, orientatevi su modelli in foglie di ottone dorato, a quattro luci, magari decorati con fiori o foglie laccate di rosa antico o verde pallido. Tuttavia, evitate i lampadari a gocce di cristallo, poiché stonerebbero con il resto dell'ambiente. Per un soggiorno in stile, potrete scegliere nella vasta gamma dei lampadari di vetro di Murano o in cristallo di Boemia.

Continua la lettura
45

Se siete interessati allo stile Barocco, il lampadario ideale è a dodici fiamme, in cristallo sfaccettato arricchito da inserti di ferro battuto dorato. Se avete un soggiorno molto grande, ambientate un lampadario stile Impero, con montatura in ferro battuto e guarnizioni in cristallo a forma di frangia. Infine, se il vostro arredamento è modernissimo, create un contrasto forte di stili ambientando un bel lampadario di vetro di Murano a dodici luci di gusto settecentesco, variato da motivi di vetro di colori diversi, oppure un modello fiammingo in bronzo, con inserti di legno laccato rosso mattone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come Ambientare Gli Arazzi

Gli arazzi sono dei particolari e pregiati panni decorativi che venivano realizzati anticamente a mano sui dei telai. Gli arazzi hanno dunque un alto valore, sia storico che decorativo, per cui occorre saperli ambientare nel migliore dei modi per farli...
Arredamento

Idee per decorare i lampadari delle camerette

I lampadari non servono solo per illuminare, ma sono un importante accessorio per decorare un ambiente. In questo caso prenderemo in considerazione la decorazione di lampadari per camerette, quindi destinati ad un pubblico più giovanile, tanto che è...
Arredamento

Come scegliere i lampadari per la casa

Il lampadario nasce con l'esigenza di portare la luce negli ambienti casalinghi, soprattutto durante le ore notturne. Già i romani ne utilizzavano una versione rudimentale ad olio, ma nel corso dei secoli, questo particolare oggetto è diventato sempre...
Arredamento

Come Ambientare Dei Mobili Stile Luigi Quattordici

Lo stile Luigi XIV è nato in Francia sotto il regno dell'omonimo re, come espressione della vita sfarzosa che si conduceva a corte. I legni più usati sono l'ebano, la quercia, il noce e il pero, spesso dorato. Questo stile si caratterizza per le sue...
Arredamento

Come Scegliere E Ambientare Le Ceramiche Di Capodimonte

La ceramica è uno dei materiali più utilizzati per la realizzazione di bomboniere e suppellettili. Trovare delle Ceramiche non è difficile. Qualunque negozio di arredamento, ferramenta o anche ipermercato è in grado di offrirvi ad un prezzo conveniente...
Arredamento

5 idee per arredare il soggiorno contemporaneo

Lo stile di arredamento e la scelta dei complementi di arredo della casa, non può mai essere lasciata al caso. È importante infatti conciliare toni, colori e mobili adeguati, scegliendo elementi che consentano di rendere l'ambiente elegante e raffinato....
Arredamento

Come Ambientare Poltrone E Divani In Stile Luigi Xvi

Stile, parola che definisce la scelta di elementi che messi assieme danno forma ed eleganza a un arredamento. In questa piccola guida vedremo come ambientare poltrone e divani in stile Luigi XVI, forma che si è sempre contraddistinta per le linee diritte...
Arredamento

Come scegliere e ambientare il letto a scomparsa

Quando ci si prepara ad arredare casa, la prima cosa che si pensa di solito, è quella di innanzitutto risparmiare economicamente, ma in secondo tempo quello di risparmiare lo spazio. Difatti, quando ci si trasferisce in un'abitazione nuova, e lo spazio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.