Come sbiancare la tela

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La tela è un tessuto che viene utilizzato per la realizzare moltissimi capi, soprattutto per vestiti, lenzuola, tende o altri oggetti di decoro. Siccome la tela è un tessuto ricavato dal cotone, nella sua struttura si presenta come una retina sottilissima e traspirante, adatta quindi per la fabbricazione di diverse tipologie di tessuti e capi di abbigliamento. L'unico problema è con il passare del tempo tende ad ingiallirsi, pertanto sono necessari degli adeguati trattamenti per riportarla al suo stato originale. Oltretutto può capitare che vi si rovesci sopra qualche sostanza liquida come il caffè o il vino, creando delle macchie. In entrambi i casi, è possibile agire con diversi rimedi, la maggior parte dei quali sono abbastanza efficace e molto semplici da mettere in pratica. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come sbiancare la tela.

28

Occorrente

  • Bicarbonato di sodio
  • Amido
  • Talco
  • Ammoniaca
  • Aceto
  • Limone
  • Spazzolino per denti
  • Spazzola per vestiti
38

Sbiancamento della tela in generale

La tela che si presenta maggiormente ingiallita è quella bianca naturale; questa, infatti, non essendo trattata con nessuna sostanza artificiale, tende ad assorbire più facilmente l'umidità, il calore, lo sporco ed altri agenti che provocano il suo ingiallimento. Ad ogni modo, per sbiancare la tela sono sufficienti dei materiali che possiamo avere tranquillamente in casa; uno dei più efficaci è il bicarbonato di sodio. Quest'ultimo, se diluito in aceto bianco o limone, è particolarmente efficace per rimuovere la patina giallastra che si forma sulla superficie della tela. Questa patina è la naturale conseguenza dello sporco accumulato all'interno della fittissima trama di cui la tela si compone. Solitamente, per ottenere un risultato ottimale, si applica la soluzione utilizzando un tampone onde evitare di diffondere lo sporco nelle fibre del tessuto. Nel caso invece si tratti di un lenzuolo o copertura per materasso, è possibile anche metterli in ammollo per una mezz'ora, dopodiché si può procedere al risciacquo.

48

Sbiancamento di un divano di tela

Se invece bisogna sbiancare la tela di un divano o di una poltrona, esistono diversi metodi e materiali adatti per eseguire il processo di pulizia senza doverla necessariamente rimuovere. Una macchia di caffè, per esempio, può essere trattata con una spugna pulita per rimuoverla quanto più possibile. L'alone che comunque rimarrà necessita di un trattamento supplementare; a tal proposito, cospargere la zona di acqua ossigenata e lasciarla in posa per circa un'ora, dopodiché asportarla utilizzando un batuffolo di ovatta.

Continua la lettura
58

Sbiancamento degli abiti di tela

Un altro metodo ancora può essere attuato per sbiancare gli abiti come pantaloni estivi o giubbotti. In questo caso, è possibile utilizzare dell'ammoniaca naturale, applicandola direttamente sulla macchia con dell'ovatta. La zona interessata dovrà poi essere cosparsa di talco e lasciata in posa per una decina di minuti. Trascorso il tempo necessario, rimuovere il talco e l'ammoniaca utilizzando una spazzola per vestiti. Ripetere il passaggio se la macchia non è completamente svanita.

68

Sbiancamento delle scarpette di tela

Esaminiamo ancora altri casi specifici in cui dover sbiancare la tela. Se le macchie si trovano su altri oggetti fatti di tela, come ad esempio delle scarpette da ginnastica, è possibile tranquillamente intervenire in modo circoscritto su tutte le zone interessate dalla macchia o sull'intera superficie ingiallita. Quindi, utilizzando uno spazzolino da denti e del latte, è sufficiente strofinare leggermente per ottenere la pulizia radicale delle scarpette. Lasciare asciugarle in un luogo fresco ed arieggiato, lontano da fonti di calore diretto o dalla luce solare intensa, che potrebbe indebolire le fibre della tela.

78

Sbiancamento delle tele da pittura

Infine, se la tela da sbiancare appartiene ad un quadro, deve essere trattata con abbondante sapone neutro; dopodiché si utilizza dell'amido leggermente diluito con acqua, il cui composto che ne deriva non solo servirà a sbiancare ulteriormente la superficie, ma allo stesso tempo irrigidirà di nuovo la superficie, rendendola più adatta a ricevere i colori a tempera o ad olio.
In linea generale, lo sbiancamento della tela è un processo piuttosto complesso che richiede un po' di tempo per essere effettuato, e che se non fatto nella maniera corretta potrebbe rovinare ancora di più il tessuto. Ma se si seguono le giuste indicazioni, il lavoro potrà essere svolto molto facilmente senza correre alcun rischio per i capi in tela.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzare una tecnica diversa a seconda della macchia e soprattutto dell'oggetto da ripulire
  • Non usare mai prodotti aggressivi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come sbiancare i contenitori di plastica ingialliti

I contenitori in plastica sono ideali per poter conservare gli alimenti. Col passar del tempo e con l'utilizzo essi tendono a macchiarsi; infatti, assumono una tonalità di giallo poco gradevole a vedersi. Per evitare di gettarli e per cercare di risparmiare...
Pulizia della Casa

10 consigli per pulire le scarpe di tela

Sicuramente tutti voi avrete nell'armadio un paio di scarpe di tela da utilizzare nelle belle stagioni: le scarpe di tela sono davvero un must, così comode e leggere, adatte sia per brevi che per lunghe passeggiate. Sono versatili, disponibili n moltissimi...
Pulizia della Casa

Come sbiancare la lycra

Alcune volte può capitare che un un capo di abbigliamento, oppure un lenzuolo o una coperta in lycra si macchino o arrivino perfino ad ingiallirsi, e ciò può sicuramente essere dovuto a moltissimi fattori. Tuttavia, sempre più spesso in commercio...
Pulizia della Casa

Come sbiancare pizzi e merletti

Se in casa avete diversi centrini, tovaglie, lenzuola o fazzoletti, fatti con pizzi e merletti, così come capi di abbigliamento, spesso non è facile sbiancarli poiché si corre il rischio di danneggiarli irrimediabilmente. A tale proposito ecco una...
Pulizia della Casa

Come sbiancare la ceramica

La ceramica è uno dei materiali che per le sue caratteristiche strutturali si presenta in genere di un bianco candido, quindi ideale per servizi da caffè, da latte e vasellami vari. Quando si annerisce a causa dello sporco o si opacizza per la presenza...
Pulizia della Casa

Come sbiancare il bucato in modo ecologico

Il bucato è ormai diventato un appuntamento quotidiano a cui non possiamo esimerci. È sufficiente infatti caricare le nostre lavatrici e aggiungere il prodotto che preferiamo, per ottenere della biancheria profumata e pulita. Purtroppo, molto spesso...
Pulizia della Casa

Come sbiancare le tende gialle

Perché la nostra casa risulti sempre in ordine e confortevole dobbiamo dedicarle tante cure. La pulizia e l'igiene sono quindi prioritarie. Per goderci davvero l'ambiente domestico non possiamo prescindere da questo. La salubrità di salotto, camera...
Pulizia della Casa

Come sbiancare il nylon

Il nylon è un tessuto che tende a diventare giallo nel tempo, anche quando viene trattato con cura. Questo tessuto, soprattutto quando è bianco è un vero e proprio magnete in grado di attirare salsa, caffè e qualsiasi altro materiale liquido. Se si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.