Come rivitalizzare scale in legno

Tramite: O2O 10/03/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il legno gode di molte proprietà, tra le quali la più affascinante è quella di poter essere facilmente ripristinato per poter tornare allo splendore originale. Donare ad una scala in legno il suo look originale o ripristinare battiscopa e parquet sono solo alcuni esempi. In alcuni casi sono necessari utensili particolari ed esperienza, in altri è sufficiente semplicemente pazienza e volontà di fare. Se rientriamo in questa seconda casistica allora la guida a seguire fa al caso nostro. Non ci resta che continuare nella lettura per scoprire come rivitalizzare le scale in legno. Troveremo il procedimento a seguire dettagliato passo dopo passo, sebbene la sua difficoltà di esecuzione non può essere considerata tra le più facili.

27

Occorrente

  • vernice
  • levigatrice
  • cordone adesivo
37

Prima di cominciare il lavoro, dobbiamo eliminare lo strato protettivo disposto in precedenza, in modo da dare spazio al nuovo; per questo motivo asportiamo lo strato di vernice vecchia protettiva, utilizzando inizialmente una levigatrice orbitale o pro orbitale dotata di sistema di aspirazione del polverino. Negli angoli interveniamo con una levigatrice a delta che ci dà la possibilità di lavorare dove l'orbitale non può agire. Il polverino prodotto da questa operazione va completamente eliminato con l'utilizzo di un'aspirapolvere oppure un panno prettamente inumidito, cosi da preparare la superficie per le successive operazioni.

47

Successivamente, sul legno stendiamo tre mani di una vernice trasparente di tipo parquet: ideali sono le vernici vetrificanti che formano uno strato molto resistente. Se, durante il lavoro, notiamo che qualche gradino si è staccato dall'alzata, procediamo con un intervento di consolidamento, inserendo alcuni cunei che mantengono distaccata la pedata. Nella seguente fessura deponiamo un cordone di adesivo acrilico in pasta utilizzando una cartuccia azionata con la pistola per estrudere.

Continua la lettura
57

Dopo aver tolto i cunei dobbiamo rinforzare l'insieme applicando alcune viti tra l'alzata e la pedata: se la deformazione è più marcata, possiamo intervenire con un'avvitatura diretta tra gradino e alzata. Con l'aiuto di un metro, rileviamo la linea precisa lungo il quale dobbiamo collocare le viti,
foriamo la pedata con una punta di diametro sufficiente per far passare le viti ed inseriamo le rispettivi viti che attraversano la pedata e raggiungono l'alzata. Le teste vanno ben incassate sotto la superficie e possono essere occultate con un poco di vernice che si indurisce notevolmente. Finalmente avremo una scala nuova e lucida e sopratutto non avremo speso una grande cifra nel dover pagare uno specialista.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come rivestire delle scale interne

Per chi possiede una scala interna e si vuole pensare ad un reale rivestimento bisogna prima conoscere quali possono essere i materiali più utili all'occasione. Primo aspetto riguarda sicuramente l'uso di materiali antiscivolo, quindi da evitare sicuramente...
Ristrutturazione

Come dipingere una rampa di scale

L'arte del fai da te per molti rappresenta un vero e proprio tabù. In realtà poter eseguire in maniera corretta dei piccoli lavoretti domestici è più semplice di quanto si possa pensare. Basta adottare i giusti accorgimenti e le giuste procedure,...
Ristrutturazione

Come cambiare la ringhiera delle scale

La ringhiera delle scale accusa, come tutte le altre parti della casa, i segni del tempo. L'umidità, la polvere e lo scolorimento della vernice, tendono a compromettere la struttura delle ringhiera e a rendere quest'ultima un pericolo. Occorre quindi...
Ristrutturazione

Come piastrellare le scale

Se abbiamo una vecchia scala in muratura che si presenta particolarmente danneggiata oppure il colore non ci soddisfa più, possiamo rivestirla con delle piastrelle, seguendo però delle specifiche linee guida, atte a garantire la giusta posa nonchè...
Ristrutturazione

Come rinnovare il legno di una scala

La scala rappresenta un elemento molto importante all'interno delle abitazioni. Sono presenti svariati tipi, varie forme e generi di questo elemento delle case, ma in questa guida ne prenderemo in considerazione soltanto una particolare tipologia. Parleremo...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un soppalco in legno

Quando i soffitti di un'abitazione sono parecchio altri, spesso si amplia lo spazio della casa costruendo un comodo soppalco. Il soppalco non è assolutamente una costruzione moderna, perché anche anticamente, venivano costruiti soppalchi in ferro battuto...
Ristrutturazione

Come verniciare una casa in legno

Le case in legno sono molto diffuse nelle zone di montagna e sono soggette durante tutto l’anno a continue intemperie; questo provoca con il passare del tempo danni alla superficie del legno. Per evitare ciò, bisogna intervenire con un’apposita manutenzione...
Ristrutturazione

Come livellare un vecchio pavimento in legno

Se avete acquistato da poco una casa antica, sicuramente avrete ritrovato dei vecchi pavimenti in legno o dei soppalchi con delle lastre in legno enormi leggermente rovinate, che avranno bisogno di una cura particolare per tornare come nuove. Molto spesso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.