Come rivestire una stufa a legna in mattonelle

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le stufe a legna, soprattutto quelle più vetuste ed obsolete, hanno periodicamente bisogno di una buona manutenzione. E non solo dal punto di vista tecnico. In taluni casi può infatti risultare utile abbellirle o migliorarle anche esteticamente. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come rivestire una stufa a legna in mattonelle. Vediamo come occorre procedere per realizzare un lavoro fai da te davvero perfetto.

26

Occorrente

  • cemento
  • spatola da muratore
  • mattonelle
  • riga «per misurare la distanza tra le fughe»
  • stecca in legno
36

Acquistate le mattonelle

Dopo aver comprato le mattonelle ed il cemento, bisogna cominciare a stendere quest’ultimo sulla superficie della stufa a legna. Logicamente se la stufa a legna ha una forma rettangolare oppure quadrata, si riesce ad eseguire questa operazione in modo molto più agevole. Mentre se la stufa dovesse avere un aspetto leggermente tondeggiante, sarà necessario acquistare delle piccole mattonelle, in modo da assecondare la forma della stufa e non lasciare molti spazi vuoti, causando così un generale effetto di scarsa estetica.

46

Preparate il cemento

A questo punto uniamo il cemento con l’acqua e lo stendiamo sulla superficie della stufa a legna. Per fare questa operazione utilizziamo una classica spatola di quelle che solitamente utilizzano i muratori. Lo strato di cemento deve essere alto 0,5 cm. Dopo aver fatto questo lavoro bisognerà prestare attenzione a posare le mattonelle nel modo corretto. Ecco come fare: partiamo dalla base della stufa e stendiamo il cemento orizzontalmente. Poi cominciamo ad appoggiare le mattonelle alla sua base. Le posizioniamo tutte cercando di operare sempre la stessa pressione in ogni applicazione. Se lasciamo le fughe a vista occorre utilizzare un metro per predisporre uno spazio sempre uguale tra una mattonella e l’altra.

Continua la lettura
56

Verificate l'omogeneità del lavoro

Dopo che abbiamo posato tutta la base delle mattonelle occorre prendere una stecca in legno ed appoggiarla su queste ultime. Così facendo, si può controllare se le mattonelle sono state posate nello stesso modo e se il lavoro è realmente omogeneo. Se constatiamo che tutto è stato svolto correttamente, possiamo continuare nella posa di tutte le altre mattonelle sulla stufa a legna, fino al termine del lavoro. Aspettiamo che il cemento si asciughi completamente. Il tempo di attesa può variare dalle 12 alle 36 ore. Tale differenza dipende sia dalla temperatura della stanza sia dal tasso di umidità presente nell'aria. Infine, occorrerà pulire le mattonelle con l'aiuto di un panno di cotone precedentemente bagnato con acqua. Qualora notaste che qualche mattonella si fosse sporcata con il cemento, acquistate un apposito detergente ai fini di eliminare le sbavature eventualmente create.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come e dove posizionare una stufa a pellet

Negli ultimi tempi sono stati registrati molti progressi per quanto concerne le fonti di calore. Infatti possiamo pensare che una volta venivano utilizzati i caminetti a legna, mentre successivamente si è passati all'uso delle classiche stufe a legna,...
Arredamento

Come progettare una cucina con forno a legna

Il forno a legna costituisce uno degli elementi di una cucina che ci evocano maggiormente atmosfere del passato, magari della nostra infanzia passata in una casa di montagna o campagna. Oggi non è poi così impossibile ricreare queste sensazioni nella...
Arredamento

Come scegliere una stufa a pellet

Quando giunge la stagione invernale inevitabilmente inevitabilmente si deve far i conti col freddo. Riscaldare gli ambienti della propria casa è quindi fondamentale al fine di ottenere una temperatura ideale all'interno della nostra abitazione. Questo...
Arredamento

Come coprire i tubi della stufa

Le stufe sono delle apparecchiature utilizzate per il riscaldamento degli ambienti domestici. Possono essere in ghisa, ceramica, acciaio o di altri materiali e sono alimentate da varie tipologie di combustibile. Le principali tipologie di stufe sono solitamente...
Arredamento

Come rivestire la testata in legno di un letto contenitore

Nel mondo dell'arredamento interni esistono molte valide soluzioni che consentono di generare nuovo spazio in casa per mantenere l'ambiente pulito, minimale ed ordinato. Tra le più note e selezionate dai consumatori troviamo sicuramente il letto contenitore....
Arredamento

Come rivestire una parete con il legno

Una parete rivestita in legno ha sempre il suo fascino e conferisce un'inconfondibile eleganza agli ambienti, sia che si tratti di legno autentico o di materiali che lo imitano fedelmente.Solitamente e uno stile che si addice maggiormente alle case di...
Arredamento

Come rivestire con boiserie

Se abbiamo una bella mansarda ed intendiamo renderla più accogliente, non c'è niente di meglio che rifinirla con la boiserie, ovvero con del legno liscio o lavorato come esige questa tipologia di posa tanto cara ai francesi. Il lavoro consiste nel rivestire...
Arredamento

Come rivestire poltrone e divani

Nessun oggetto trasmette con tanta immediatezza l'idea di casa come un divano o una poltrona. Dopo un'intensa giornata di lavoro, per esempio, il primo pensiero di molti è quello di mettersi comodi nella propria poltrona. O ancora, quando accogliamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.