Come rivestire le pareti con effetto intonaco invecchiato

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando si sceglie di sperimentare la tinteggiatura fai da te è sicuramente stimolante tentare la realizzazione di nuove tecniche di pittura. L'effetto "antico" che avete visto in alcuni interni vi ha particolarmente incuriosito? Vorreste cambiare l'aspetto delle pareti di casa vostra e dare un'aria un po' vissuta all'ambiente? Ebbene, l'intonaco delle pareti può esser reso consumato ed invecchiato! Se avete deciso di rivestire le pareti con effetto intonaco invecchiato, seguendo questa guida realizzerete sicuramente un ottimo lavoro.

24

Potrete trovare l'intonaco per la finitura in grigio chiaro oppure in bianco; ricordate quando si asciuga, si opacizza. È possibile miscelare Il colore all'intonaco, oppure aggiungerlo come strato finale. Sarà necessario poi sigillare l'intonaco e proteggerlo stendendo una velatura acrilica opaca. Munitevi di un rullo ed iniziate a stendere il fondo. Ora applicate un sottile strato di tinta a calce color mattone usando una spugna ed eseguendo un movimento simile ad un "otto". Fate asciugare.
Mescolate poi, in uguale quantità, sia la pittura ad emulsione bianca opaca, sia la velatura acrilica opaca e stendete il prodotto ottenuto come indicato inizialmente, lasciandolo in seguito asciugare.

34

A questo punto mescolate assieme gli intonaci da finitura. Con l'attrezzo piatto chiamato "sparviere" e il pialletto da intonaco, stendete in maniera piuttosto irregolare. Ricordate di ripulire molte volte il pialletto utilizzando dei vecchi stracci inumiditi che poi butterete via. Fate nuovamente asciugare.
Adesso dovete mescolare l'intonaco da finitura bianco, applicandone un lieve strato. Stendete il colore irregolarmente in modo da far trasparire il colore di fondo.
Il tutto deve ancora una volta asciugare.

Continua la lettura
44

Ora dovrete applicare un po' di vernice acrilica in giallo-ocra all'intonaco bianco da finitura per addensarlo leggermente. Usate una spatola per stendere il composto qua e là formando delle chiazze. Dopo aver fatto asciugare perfettamente l'intera superficie, con molta attenzione iniziate a passare il tutto con della fine carta vetrata.
Ecco, siete finalmente giunti al termine del lavoro, dovete solo provvedere a stendere con un pennello una mano leggerissima di velatura acrilica opaca. Otterrete in tal modo zone della parete in cui il colore risulterà più intenso e altre zone in cui apparirà più spento: proprio tale effetto conferirà l'aspetto invecchiato e regalerà dinamicità alle vostre pareti!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come raschiare l'intonaco umido dalle pareti

Se in casa abbiamo una o più pareti che si presentano un tantino umide, e quindi sono soggette a periodici distacchi di intonaco, per evitare che con il passar del tempo possa peggiorare, conviene rimuoverlo utilizzando però tecniche e materiali giusti....
Ristrutturazione

Pareti: come decorare l'intonaco

Quando si eseguono dei lavori di ristrutturazione in casa propria, si spera sempre che vengano realizzati nel migliore dei modi. Le pareti, infatti, devono essere eleganti, accoglienti e dare l'idea dello stile della casa che circondano. Esistono moltissimi...
Ristrutturazione

Come riparare l'intonaco staccato dalle pareti

Desideri rinnovare l'aspetto della tua casa dando una bella rinfrescata alle pareti ma ti ritrovi con il classico inconveniente dell'intonaco staccato per via delle sollecitazioni a cui è esposto e degli sbalzi di temperatura quali l'umidità?Con questa...
Ristrutturazione

Come rivestire le pareti interne con i mattoni

Le pareti di mattoni venivano realizzare nelle vecchie costruzioni rustiche ed erano lasciate allo stato grezzo per evitare di sostenere ulteriori costi per l'intonacatura. Oggi, invece, i muri interni di mattoni sono diventati una vera e propria tendenza,...
Ristrutturazione

Come rivestire le pareti della cucina

Capita molto spesso di aver voglia di cambiare lo stile e l'arredamento del proprio appartamento. Tra le modifiche che si possono fare, un cambiamento davvero radicale riguarda proprio il rivestimento delle pareti. Questa operazione risulta essere molto...
Ristrutturazione

Come decorare le pareti con effetto sabbia

Se dovete ristrutturare la vostra casa e decorare le pareti con una vernice effetto sabbia, potete optare per una disponibile in commercio e definita in gergo "vento di sabbia". L'applicazione del prodotto non è difficile, ma tuttavia è fondamentale...
Ristrutturazione

Come dipingere le pareti con effetto legno

Come vedremo nel corso di questa guida, esistono una serie di suggerimenti utili che vi consentiranno di dipingere le pareti della vostra casa con effetto legno; un effetto molto chic ed unico nel suo genere, capace di conferire alla casa un tocco decisivo...
Ristrutturazione

Come rinnovare le pareti applicando la resina sulle piastrelle

In questa pratica guida imparerete a capire come rendere le vostri pareti come nuove. Insomma, come rinnovare le pareti applicando la resina sulle piastrelle. Quindi, se avete delle pareti con delle piastrelle, magari del bagno, da rinnovare, ecco come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.