Come riverniciare una porta di legno

Tramite: O2O 23/09/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ultimamente si vedono, in tantissime reti televisive, molti programmi che si occupano di manodopera della casa e del fai da te. In effetti queste trasmissioni spesso stimolano la voglia di realizzare i lavori per la casa con le proprie mani. Basta solo un po' di buona volontà e gli attrezzi giusti. Nella guida che segue vi sarà spiegato, a tal proposito, come riverniciare una porta di legno. Si tratta di un procedimento molto semplice, se eseguito passo dopo passo. Vediamo insieme come procedere.

26

Occorrente

  • vernice (del colore che volete)
  • Acqua Ragia
  • carta abrasiva (per legno) o Utensile sverniciatore
  • pennello di piccole o medie dimensioni a setola morbida
  • Cavalletti (per stendere la porta smontata)
  • Guanti e mascherina (utile contro la polvere)
  • Telo in plastica e giornali
36

Prima di verniciare una porta è necessario rimuovere la vernice già presente e per far ciò utilizzate l?utensile per sverniciare o la carta abrasiva. È sconsigliabile fare uso di prodotti liquidi che dovrebbero sciogliere la vernice. Levigate la superficie della porta seguendo lo stesso senso fino a far quasi riemergere il legno naturale. Per i punti irraggiungibili vi servirà grattare con la carta abrasiva. Se scegliete di adoperare solo la carta abrasiva il lavoro sarà più lungo, ma potrete essere molto più precisi. Lavate il legno con l?acqua ragia per eliminare polvere e macchie residue. Ricordiamo che, se la vostra porta è nuova, è già pronta per essere verniciata: pulitela bene solo con acqua ragia.

46

Con i pennelli che avete acquistato stendete su tutta la porta una mano abbondante di vernice impregnante. Se la porta si trova in un ambiente umido sappiate che ci sono vernici anti-muffa.
Fatela asciugare alla perfezione almeno per ventiquattro ore. Per verniciare porte alla perfezione utilizzate sempre pennelli ben puliti. A questo punto potete stendere la vostra vernice colorata. Evitate di inzuppare esageratamente il pennello. Durante la stesura della vernice impiegate bene la vernice di cui le setole sono cariche. Coprite bene tutti i punti e gli angoli. Seguite sempre lo stesso verso di stesura. Se necessario passate una seconda mano di vernice dove la copertura non fosse perfetta.

Continua la lettura
56

Se invece la porta che dovrete riverniciare è particolarmente malandata, fino al punto di avere una superficie molto irregolare a causa delle screpolature della vecchia vernice, per prima cosa dovrete grattare via tutta la screpolatura aiutandovi con una spatola oppure, se ne siete forniti, potete adoperare la pistola a getto di aria calda. Non appena avrete eliminato tutta la screpolatura della vernice vecchia procedete con il levigare l'intera superficie con della carta vetrata. Anche in questo caso potete procedere a mano o con il disco da applicare sullo strumento adatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come nascondere una porta inutilizzata

Come vedremo nei pochi passi di questo tutorial, soprattutto nel corso di una ristrutturazione potrebbe nascere l'esigenza di nascondere una porta inutilizzata, fastidiosa ed ingombrante. Se vi chiedete come sia possibile nascondere una porta inutilizzata...
Arredamento

Porta a scrigno: consigli di manutenzione

Se intendiamo ristrutturare la nostra casa e corredarla di porte interne ed esterne di tipo a scrigno, è importante sapere che si tratta di strutture che richiedono periodicamente alcuni interventi di manutenzione. Le operazioni nello specifico, prevedono...
Arredamento

Come restaurare un tavolo in legno

In molte abitazioni vi sono dei mobili vecchi o antichi fatti di legno, magari lasciati dalla nonna in eredità, o dalla propria famiglia. Qulunque sia la provenienza siete in possesso di un arredamento davvero molto importante. Infatti, i mobili di legno...
Arredamento

Come scegliere una porta filomuro

Arredare la propria casa è un'attività parecchio importante, poiché comporta delle scelte che diventano durature nel tempo: infatti, cambiare facilmente l'arredamento non è poi così tanto facile.Anche questo settore è in continuo mutamento, e spuntano...
Arredamento

Come installare una porta a scomparsa

Quando in casa si hanno dei problemi di spazio, la miglior soluzione è installare una porta a scomparsa. Oltre alla comodità di avere i muri liberi da sfruttare in diversi modi (aggiungendo, per esempio, pezzi d'arredamento o altro), la porta scorrevole...
Arredamento

Come decorare una scatola porta cupcake

Se avete acquistato dei cupcake con l'apposita scatola a scomparti, la potete rendere decisamente più raffinata ed elegante in base ai vostri gusti o a quelli della persona a cui intendete regalarli. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni...
Arredamento

Come decorare una porta con carta da parati

La carta da parati dona un tocco di classe alle nostre case con le molteplici e colorate fantasie. Non tutti sono però a conoscenza del fatto che può essere utilizzata anche per rivestire vecchi mobili, oggetti d'arredamento e soprattutto porte. Decorare...
Arredamento

Arredare con il legno wengé

Il wengé è un legno scuro con una trama un po' grossolana, ed il suo colore è un'alternanza di un marrone chiaro con uno molto scuro, quasi nero. Se correttamente tagliato, è in grado di creare modelli sorprendenti. L'albero del wengé è originario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.