Come riverniciare i serramenti in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Con il tempo, l'usura e gli agenti atmosferici, i nostri serramenti in legno possono rovinarsi. Per farli durare più a lungo è necessario procedere con opere di ristrutturazione e mantenimento a cadenza regolare. Ma perché un lavoro possa dare buoni risultati e aiuti veramente a proteggere i nostri serramenti è altrettanto importante scegliere i giusti materiali. Vediamo allora di seguito alcuni consigli su come riverniciare i serramenti in legno della nostra abitazione.

25

Occorrente

  • levigatrice elettrica
  • carta vetrata a grana sottile
  • vernice protettiva
  • vernice di rifinitura
  • pennelli
  • aspiratore
35

Riverniciare gli infissi in legno della nostra casa non è un'operazione particolarmente difficoltosa, quello che conta al fine di ottenere poi un buon risultato finale, è avere un pochino di dimestichezza con il fai da te e naturalmente possedere tutta l'attrezzatura del caso. Rimuoviamo quindi gli infissi dalla loro sede e andiamo a posizionarli sul luogo di lavoro. Iniziamo con il primo infisso, sistemiamolo sull'apposito cavalletto e iniziamo a rimuovere dalla superficie il vecchio strato di vernice che lo ricopre. Per farlo possiamo utilizzare sia carta vetrata a grana sottile oppure per facilitare il lavoro meglio ancora sarebbe utilizzare un levigatore elettrico. Con molta calma iniziamo quindi a carteggiare il legno, facendo però attenzione a provocare solchi.

45

Una volta che il vecchio strato di vernice è stato completamente rimosso, il passo successivo è quello di rimuovere dall'infisso tutta la polvere che si è venuta a formare durante la levigatura. Il consiglio è quello di utilizzare l'aspiratore, avendo cura di ripassare più volte soprattutto nei punti strategici come ad esempio gli angoli. Se l'infisso presenta particolari segni di usura come crepe o buchi, è indispensabile richiuderli utilizzando uno stucco da legno. Prepariamo quindi il composto seguendo attentamente le direttive suggerite dalla ditta produttrice, poi con l'aiuto di una spatola stendiamo il composto sui buchi da coprire. Lasciamo quindi asciugare lo stucco rispettando i tempi suggeriti sulla confezione. Trascorso il tempo necessario, togliamo il materiale in eccesso carteggiandolo con un foglio di carta vetrata a grana sottile.

Continua la lettura
55

A questo punto possiamo procedere stendendo il primo strato di vernice protettiva. In questo modo oltre a salvaguardare il legno, facciamo anche in modo che la vernice utilizzata poi per la rifinitura dell'infisso faccia maggiore adesione. Una volta che tutto l'infisso è stato verniciato, lasciamolo asciugare sistemandolo in un punto arieggiato lontano dal posto di lavoro. Mentre attendiamo che la vernice asciughi possiamo dedicarci al secondo infisso procedendo nello stesso identico modo fin qui descritto. Ritorniamo ora ad occuparci del primo infisso, sistemiamolo nuovamente sul cavalletto e iniziamo a stendere la prima mano di vernice. Giriamo l'infisso dalla parte opposta e ripetiamo l'operazione. Una volta che entrambi gli infissi sono terminati, possiamo procedere al loro riposizionamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come riverniciare una persiana di legno

Le persiane di legno rappresentano degli infissi molto belli dal punto di vista estetico ed al tempo stesso abbastanza eleganti. Tuttavia, presentano un fastidiosissimo e vistoso difetto, che comunque può essere risolto. Ossia, con il trascorrere del...
Ristrutturazione

Come scegliere i serramenti quando si restaura un rustico

La scelta di ristrutturare un rustico è un vero e proprio investimento: è fondamentale scegliere i materiali e le soluzioni più adatte a durare nel tempo. Naturalmente occorrerà affidarsi a dei professionisti con esperienza nel settore dei serramenti...
Ristrutturazione

Come riverniciare i pavimenti in parquet

Il parquet è un tipo di pavimentazione molto apprezzata nel nostro Paese, specie per chi ama uno stile rustico ma, allo stesso tempo raffinato e confortevole. Esso ha la caratteristica di rendere caldo e accogliente il luogo donandogli una bellezza naturale....
Ristrutturazione

Come riverniciare le persiane

Dare una rinfrescata e rinnovare la propria casa non significa solamente sostituire i mobili, i lampadari o le tende, ma si tratta di un'operazione che comprende diverse tipologie di lavori, come quelle di tinteggiatura delle pareti, degli infissi o la...
Ristrutturazione

Come applicare il gessolino su mobili e serramenti

Le bacchette o i bordini di gessolino da applicare alle pareti sono elementi discreti che spesso non si notano nemmeno, ma svolgono un ruolo importante: quello di rompere la monotonia di una parete (o di un soffitto) per poter procedere a tinteggiature...
Ristrutturazione

Come riverniciare i pavimenti di cemento

Trattare i pavimenti in cemento con le apposite vernici è una soluzione sufficientemente economica e veloce. In genere i pavimenti cementati e ricoperti di vernice non vengono usati per le stanze della casa, ma per magazzini o ambienti industriali. In...
Ristrutturazione

Come pulire e preparare le superfici delle pareti, porte o parti in legno

In questo articolo vogliamo esservi di supporto per comprendere, nel migliore dei modi, come è possibile poter pulire e preparare le superfici delle pareti di casa, ma anche delle porte in legno, affinché possano essere perfette per ricevere la nuova...
Ristrutturazione

Come ristrutturare la veranda

Avere la veranda significa poter beneficiare di uno spazio esterno da usare per varie finalità. La veranda si potrebbe infatti adoperare come zona di relax, spazio aggiuntivo per le zone giorno dell'abitazione o ripostiglio. Generalmente la veranda si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.