Come riutilizzare stampi e formine per dolci

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se in casa abbiamo degli stampi per torte in alluminio che sono anneriti e preferiamo non versarci dell'impasto dentro oppure delle formine in silicone che si sono rovinate con il calore non è il caso di buttarle. Con un po' di fantasia e di abilità manuale si possono riutilizzare. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come riutilizzare stampi e formine per dolci.

25

Le forme per torte in alluminio sono adatte per essere utilizzate come vasi per piantine che non hanno bisogno di cure troppo particolari. Ad esempio uno stampo lungo e stretto da plum-cake può diventare un vaso di basilico, timo, salvia o menta da mettere sul davanzale della finestra. Si possono utilizzare anche gli stampini per muffins e cupcakes per ottenere tante pianticelle aromatiche, profumate e decorative. Se i "vasetti" non sono colorati si possono abbellire con un nastro o dipingendo sopra con la tempera; si può anche scegliere di lasciarli al naturale per avere un effetto rustico.

35

Le teglie multiple per muffins (da 4, da 6, da 12...) sono molto utili come portaoggetti. Dopo aver lavato la teglia bisogna foderare ogni stampino con un pirottino di carta oppure fare dei dischetti di carta ed incollarli sul fondo con il nastro adesivo. Dopo questa operazione il portaoggetti si può tenere in un cassetto della cucina per conservare in ordine i tappi di sughero, gli elastici chiudi-sacchetti, le mollette per i pacchi di biscotti. In alternativa si possono mettere su una scrivania per dividere gomme, temperini e graffette oppure utilizzarli come cestino, per temperarci dentro, senza alzarsi dalla sedia.

Continua la lettura
45

Un'ulteriore idea è quella di utilizzare gli stampi non per dolci, ma per fare il sapone in casa. Su internet si trovano migliaia di ricette, da quelle basiche a quelle che prevedono l'aggiunta di ingredienti di difficile reperimento. Dopo aver scelto la ricetta bisogna foderare lo stampo con la carta da forno e versare il composto. Quando è trascorso il tempo di raffreddamento indicato dalla ricetta si devono estrarre le saponette come dei dolcetti. Lo stesso procedimento si deve utilizzare se si sceglie di realizzare delle candele.

55

Come si è potuto vedere le idee sono infinite; in questa guida ne sono state proposte alcune. Logicamente si possono replicare oppure si possono apportare delle modifiche in base alla propria fantasia. La cosa fondamentale da tenere sempre presente quando un oggetto sembra inutile è quella di non buttarlo frettolosamente; un giorno, con l'idea giusta, può diventare qualcosa di speciale ed originale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come fare la pasta di bicarbonato e maizena

Se amate le decorazione fai da te, sicuramente conoscete la lavorazione del das e dell'argilla. Avete mai provato, a modellare invece una pasta di bicarbonato e maizena? Esso è un metodo parecchio più economico per creare oggi meravigliosi oggetti prodotti...
Economia Domestica

Come usare gli stampi in silicone

Da diversi anni troviamo nelle cucine di tutto il mondo i famosi stampi in silicone. Sono entrati a far parte nella vita di tutti giorni facilitando il lavoro di uomini e donne nelle preparazioni di dolci, ma anche di cibi salati. Sostituiscono, anche...
Pulizia della Casa

Come pulire gli stampi in silicone

Oggi giorno in cucina, al posto delle vecchie teglie, si usano sempre più spesso gli stampi in silicone, perché sono più pratici e igienici e consentono di dare forme estrose e originali ai nostri dolci. Bisogna però prestare attenzione ad alcune...
Ristrutturazione

Come dipingere e decorare una credenza in laminato

Hai bisogno di rinnovare l'arredamento della tua casa? Ti sei stufato della solita credenza in laminato che hai in cucina ormai da anni? Non c'è problema! Potrai recuperare la tua vecchia credenza in pochi e semplici passi. Il laminato è un rivestimento...
Economia Domestica

Come conservare a lungo il succo di limone

I limoni sono degli agrumi saporiti, il cui succo è dissetante soprattutto nella stagione calda. Ma il loro impiego è piuttosto diffuso anche in cucina, non solo per le pietanze salate, come ad esempio le fritture di pesce o di carne. Questo agrume...
Arredamento

Come creare un tappetino per il bagno

Avete presente quei vecchi asciugamani duri, rigidi e dai colori spenti? Oltre ad essere ottimi per la cuccia dell'animale domestico, è possibile scegliere di riciclarli in modo fantasioso, creando un tappetino da collocare davanti alla vasca da bagno...
Pulizia della Casa

Come lavare i pirottini in silicone

Quando ci dedichiamo alla preparazione di gustosi dolci, impieghiamo diversi strumenti. I diversi impasti prendono forma all'interno di particolari stampi aventi misure e forme differenti. Se vogliamo stupire i nostri ospiti con un ottimo dessert al forno,...
Pulizia della Casa

Come fare il sapone dall'olio usato

L'olio della frittura potrebbe essere particolarmente dannoso per l'ambiente se questo viene buttato via, dopo essere stato usato, in modo scorretto. Esistono degli appositi punti di raccolta per gettare via l'olio usato ma perché non trarne vantaggio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.