Come riutilizzare l’acqua usata per cuocere la pasta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La pastasciutta è il piatto tipico delle tavole degli italiani: molto difficilmente in casa di un italiano può mancare come primo piatto una porzione di maccheroni o spaghetti. Questo significa che si ha a disposizione molto spesso, spesso quotidianamente, almeno un litro d'acqua da buttare via, ovvero quella usata per la cottura della pasta. Però potrebbe diventare una buona abitudine, utile per evitare sprechi, non buttare semplicemente via questa acqua, ma impiegarla nuovamente per vari scopi. Ecco come riutilizzare l'acqua usata per cuocere la pasta.

25

Lavare i piatti

Il primo riutilizzo che si può fare dell'acqua usata per cuocere la pasta è semplicissimo, e consiste nell'usarla per effettuare il lavaggio dei piatti. Se si usa una di quelle pentole con lo scolapasta integrato, basterà chiudere la pentola con il coperchio dopo aver estratto la pasta, affinché si mantenga calda, e poi discioglierci dentro un po' di detersivo per i piatti. In alternativa, basta chiudere il tappo del lavandino e versarci dentro l'acqua, in modo che non defluisca. Nel caso in cui si possieda una lavastoviglie, l'acqua di risulta della cottura della pasta può essere usata per annaffiare le piante di casa.

35

Attendere che l'acqua di raffreddi

Ovviamente, in questo caso bisogna aspettare che l'acqua si raffreddi, perché finché è bollente avrebbe solo l'effetto di uccidere, anziché dissetare, le piante. L'acqua della pasta è ottima per questo utilizzo perché ricca di sali minerali: non solo il sale da cucina, ma anche tutti quelli contenuti nella pasta e che vengono rilasciati al suo interno durante la cottura. In questo modo l'acqua, oltre ad annaffiare, riesce anche a nutrire le piante. Un'altra possibilità consiste nell'usare questa acqua per far bollire le verdure. Siccome, come si è detto, è particolarmente ricca di sali, è molto indicata per effettuare una nuova cottura.

Continua la lettura
45

Mettere in ammollo i legumi secchi

Un'ulteriore possibilità che si può valutare consiste nell'usare l'acqua di cottura della pasta per mettere in ammollo i legumi secchi, in modo tale che si ammorbidiscano e siano quindi pronti per essere preparati e mangiati come meglio si desidera. Basta lasciare i legumi a bagno per qualche ora, e poi si possono cuocere. Come ultima opzione, se non si vogliono mangiare legumi, non si hanno piante in casa, e non si trova idoneo nessuno dei precedenti utilizzi, l'acqua della pasta può aiutare la bellezza dei piedi. Infatti, si presenta come ideale per fare un pediluvio rilassante, che renderà le piante dei piedi molto più morbide.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 modi per riutilizzare l'acqua del condizionatore

Molti non sanno che l'acqua del condizionatore può essere riutilizzata e non buttata via. Infatti, la maggior parte delle persone una volta messo in funzione il condizionare e una volta che l'acqua si è accumulata, quest'ultima viene buttata via ma...
Economia Domestica

Come cuocere a vapore

La cottura a vapore è uno dei modi più salutari per cucinare. Questo metodo non necessita dell'aggiunta di grassi e non richiede di lessare il cibo nell'acqua bollente. Per quest'ultimo motivo tutto il sapore di questa tecnica di cottura non viene disperso...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come cuocere i legumi nella pentola a pressione

Ecco pronta una nuova guida, attraverso il cui aiuto concreto ed anche unico, poter essere in grado di capire come e cosa fare per cuocere i legumi nella pentola a pressione, nel modo più semplice, veloce ed anche pratico possibile. Cuocere i legumi...
Economia Domestica

Come cuocere un uovo sodo al microonde

Le uova sode si possono cuocere anche utilizzando il forno a microonde. Il pericolo che si corre è che esse possono esplodere quando si tenta di mangiarle. Infatti, il forno a microonde riscalda l'interno l'uovo ad una temperatura abbastanza elevata...
Economia Domestica

Come cuocere i semi di zucca

Forse non tutti sanno che i semi di zucca sono ricchi di ferro, zinco, omega-3 e omega-6, acidi grassi essenziali, vitamine B ed E e sali minerali. Un alimento dunque davvero molto completo che si può acquistare già pronto e cotto presso un qualsiasi...
Economia Domestica

Come riutilizzare gli scarti delle verdure in cucina

Ridurre gli sprechi è da sempre pratica buona e giusta, riducendo rifiuti e massimizzandone l'utilizzo.Così facendo si andrebbe inevitabilmente a ridurre le spese, sfruttando al massimo ciò che si ha già in casa. La cucina, ad esempio, è il luogo...
Economia Domestica

Come cuocere il petto di pollo al microonde

Molto spesso è necessario fare un pasto veloce, per colpa dei ritmi frenetici che si devono affrontare ogni giorno. Durante la settimana non c'è tempo di stare in cucina. Di conseguenza ci si limita a riscaldare qualche pietanza già confezionata. Un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.