Come ritirare la piscina gonfiabile

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Godersi l'acqua fresca di una piscina durante una giornata particolarmente calda è sempre piacevole. Ma una volta che la stagione estiva è finita, e l'autunno e l'inverno si avvicinano, una delle preoccupazioni principali dei proprietari delle piscine è quella di trovare come e dove conservarle in modo appropriato fino all'anno successivo. Si tratta infatti di scegliere tra il rimetterle semplicemente al loro posto, oppure se seguire una serie di accorgimenti per poterle poi riutilizzarle negli anni, mantenendole sempre in ottime condizioni. Dal momento che, in genere, si desidera di essere in grado di riutilizzare la propria piscina il più a lungo possibile, prendersene cura è sicuramente la soluzione migliore affinché possa rimanere sempre nuova. A tale proposito, dunque, vedremo passo dopo passo come bisogna procedere per ritirare la propria piscina gonfiabile.

27

Occorrente

  • detersivo o bicarbonato
  • borotalco
  • vecchio lenzuolo
  • spugna
37

Il primo passo da compiere è piuttosto semplice: si tratta di togliere l'acqua. L'operazione di svuotamento della piscina comporta la necessità di lasciarla scolare e asciugare per bene, altrimenti tutta l'umidità che vi rimane intrappolata si trasformerà in funghi e muffe durante il periodo invernale. È possibile ripulirla con l'aiuto di una scopa oppure delle spugne, e poi asciugarla successivamente utilizzando degli asciugamani di carta. Un altro metodo è quello che consiste nel capovolgere la piscina, tenendola ben sollevata da terra, e utilizzare una pompa per ripulirla. Successivamente si dovrà andare a stendere sotto il sole ad asciugare per un paio di giorni, ovvero fino a quando non si sarà sicuri che non vi è alcuna traccia di umidità.

47

A questo punto pulite l'interno della vostra piscina utilizzando una soluzione di candeggina, se avete intenzione di disinfettarla. È bene, comunque, se riuscite ad eliminare tutti i rimanenti germi e batteri che proliferano ancora sulla sua superficie. Questo non è un passaggio obbligatorio nella pulizia della piscina, ma rappresenta comunque un buon accorgimento da adottare per mantenerla integra e igienizzata. Usate un tappo di candeggina disciolto in 4 litri d'acqua. Quando l'intera piscina è stata disinfettata con questa soluzione, non vi resterà altro da fare che risciacquarla e mettetela ad asciugare.

Continua la lettura
57

Ricordatevi che è sempre meglio se piegate o arrotolate la piscina, anziché schiacciarla in maniera disordinata. Potete legarla utilizzando dello spago e conservarla all'interno di una cassa in plastica, oppure in un sacco in cotone o di lino. Il lino rappresenta sempre la scelta migliore, perché permette all'aria di circolare. Infine, conservate la piscina in un posto che sia fresco, alto e asciutto, non esposto alla luce diretta del sole, al freddo o in luoghi in cui si trovano insetti affamati. Seguendo questi semplici accorgimenti la vostra piscina potrà essere utilizzata ancora per molte estati a venire.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come rivestire una piscina esterna

La piscina esterna, detta anche "fuori terra" riesce a soddisfare ogni esigenza. È infatti la soluzione ottimale per chi desidera conciliare la convenienza economica e l'apporto estetico di questo oggetto. Infatti, diversamente dal passato, la piscina...
Esterni

Consigli per il montaggio e lo smontaggio della piscina autoportante

Tra i consigli che potete mettere in pratica per il montaggio e lo smontaggio della piscina autoportante dopo l'uso c'è quello di trovare il terreno più adatto perché possa essere installata in sicurezza.Il terreno infatti deve essere in piano e senza...
Esterni

Come scegliere una piscina autoportante

Negli ultimi anni l'impianto di una piscina autoportante in giardino sta avendo successo. Molti di coloro che hanno la fortuna di avere un pezzo di terreno pianeggiante, sgombero o "da ripensare" hanno scelto di acquistare una piscina autoportante nella...
Esterni

Come scegliere il cloro per piscina

Il periodo estivo si sa che è quello in cui si vorrebbe trascorrere tutto il tempo a bordo di una piscina o in riva al mare. Tuttavia non sempre è possibile andare al mare o recarsi in una piscina comunale per ragioni come la distanza. Se in giardino...
Esterni

Come illuminare il bordo di una piscina

Nel momento in cui si progetta una piscina, è necessario pensare anche alla sua illuminazione. La piscina è un elemento di design che affascina ed accoglie gli ospiti in qualunque caso, che rimangono estasiati dalla sua presenza. Ciò che la rende ancora...
Esterni

Come coprire la piscina per l'inverno

Coprire la piscina per l'inverno è importante, sia per proteggerla, sia per risparmiare tempo durante la bella stagione quando verrà nuovamente utilizzata. Bisogna avere cura di proteggere la piscina dal gelo che potrebbe creare gravi danni e danneggiarla...
Esterni

Come chiudere la piscina per l'inverno

La piscina è un complemento esterno alla casa che permette un gradevole refrigerio soprattutto nei mesi estivi quando il caldo diventa insopportabile, ma per avere una piscina perfetta bisogna eseguire tutti i procedimenti di manutenzione. Infatti pulire...
Esterni

Come pulire una piscina di plastica

State pensando a come pulire una piscina di plastica? Non sapete da dove iniziare? Niente paura. Vi occorrerà seguire alcuni semplici passi di questa guida. I vostri bambini potranno sguazzare in piscina godendosi un sano divertimento. Pertanto, possedere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.