Come ristrutturare una facciata

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se la nostra casa o quella per le vacanze si presenta con la facciata da tinteggiare, poiché ha delle evidenti screpolature ed antiestetiche buche e crepe, possiamo farlo in privato senza necessariamente affidarci ad un esperto del settore; infatti, è sufficiente soltanto una piccola impalcatura, e alcuni tra attrezzi e materiali per l'edilizia. Nei passi successivi di questa guida, vediamo dunque come procedere per ristrutturare una facciata.

25

Occorrente

  • Stucco murale
  • Spatola
  • Frattazzo
  • Pennello e rullo
  • Impalcatura
35

Una facciata da ristrutturare richiede ovviamente una serie di materiali specifici, per cui oltre alla piccola impalcatura del tipo componibile da riporre poi comodamente in cantina a lavoro ultimato, anche l'utilizzo di malta e cemento sono fondamentali per riempire eventuali buche o creare massetti. Alcuni attrezzi come una spatola per applicare l'eventuale stucco, un frattazzo ed una cazzuola sono indispensabili per ottimizzare il risultato. Come vernice conviene optare per quella specifica per esterni, quindi resistente alle intemperie.

45

La prima operazione da fare è di ripulire l'intera facciata utilizzando della carta vetro o meglio ancora una levigatrice orbitale, quest'ultima sicuramente in grado di velocizzare l'operazione. Una volta messa a nudo la facciata, provvediamo ad otturare eventuali fori, preparando l'apposito impasto di malta e cemento che poi ad essiccazione avvenuta, carteggiamo per levigarla a dovere. Dello stucco murale è invece necessario per ricoprire crepe o parti di intonaco vistosamente mancanti, per cui nel primo caso utilizziamo un frattazzo, mentre nel secondo ideale è una spatola, che ci consente di effettuare un'applicazione uniforme e veloce dello stucco. Quando la facciata si è del tutto essiccata dai suddetti interventi di restauro con stucchi vari, ci preoccupiamo di rifinirla ancora un pochino per renderla liscia e setosa, e quindi adatta per ricevere la tinteggiatura.

Continua la lettura
55

Per quest'ultima conviene optare per una prima mano, applicando la vernice con un pennello, in modo da creare un certo spessore all'intonaco. Una volta completata la facciata senza necessariamente attendere l'essiccazione, possiamo procedere con la seconda mano, utilizzando un rullo che ci consente di applicare la vernice in modo compatto, e soprattutto serve a evitare le antiestetiche striature del pennello. La facciata è dunque pronta, e per massimizzare il risultato, possiamo proteggerla utilizzando un compressore con cui spruzzare del flatting, ideale per renderla completamente idrorepellente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ristrutturare un villino

Con l'arrivo dell'estate, ma anche con la primavera, ci si sente maggiormente inclini a prendere in considerazione la messa in cantiere di alcuni interventi, modifiche e variazioni di sorta sulle proprie proprietà. Questo magari perché l'inverno ha...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una cascina

Sempre più persone non tollerano lo stress e lo smog di città. Si rivaluta così la campagna. Oltre ai vantaggi economici, migliora la qualità della vita. Se possiedi già una vecchia cascina potrai trasformarla in un luogo abitabile ed accogliente....
Ristrutturazione

Come rinfrescare la facciata di casa

Avete intenzione di rinfrescare la facciata della vostra casa e non sapete proprio come fare? Non preoccupatevi! E’ un’operazione che potete svolgere anche da soli, senza ricorrere necessariamente all’intervento di un costoso professionista. Basta...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un muro con un cappotto esterno

Se la casa ha problemi di umidità si può risolvere l'inconveniente con il sistema di isolamento termico a cappotto. È una tecnologia avanzata di protezione termica degli edifici, sia nuovi che vecchi. Per fare questa operazione ed avere la garanzia...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un trullo

Entrando nel vivo di questa guida nell'immediato, specifichiamo la tematica che svilupperemo: la ristrutturazione. Non saranno delle indicazioni classiche, però, in quanto proveremo a farvi qualche dritta su come ristrutturare un trullo, ovvero una costruzione...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un casale

Ristrutturare un casale, è un'opera molto impegnativa e importante. Prima di accingersi in questa impresa, bisogna valutare attentamente i lavori da eseguire e i relativi costi da affrontare. È bene capire, se si tratta di opere di manutenzione e sistemazione...
Ristrutturazione

Come ristrutturare la casa in maniera ecosostenibile

Le nuove normative sul risparmio energetico e sull'eco-sostenibilità impongono ogni giorno nuovi criteri con cui realizzare le nuove costruzioni e le ristrutturazioni di vecchi immobili. Sapere come fare e come muoversi è importante per fare tutto nella...
Ristrutturazione

Come ristrutturare la cucina

Se abbiamo un ambiente cucina da ristrutturare, è importante adottare alcuni accorgimenti atti a renderla funzionale, elegante ed adeguata al design e allo stile impostato. Per ottimizzare il risultato, si può intervenire con piccoli e grandi lavori,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.